Pop Corn

Dal fumetto al cinema, un amaro Dylan Dog

Deludente il film tratto dal capolavoro di Tiziano Sclavi

«Non sono io a trovare i mostri. Direi che a volte sono loro a trovare me.
Forse per loro il mostro sono io...»

Così recitava Dylan Dog in "Dylan Dog & Martin Mystère. Ultima fermata: l'incubo!" nel lontano ottobre 1990. Nel 2011 invece, l'eroe a fumetti creato a Tiziano Sclavi diventa il protagonista di un film hollywoodiano. Nella maggior parte dei casi le riduzioni cinematografiche di libri e fumetti finiscono col deludere le aspettative dei lettori, e la versione su grande schermo dell'investigatore dell'occulto più conosciuto della storia sicuramente non emozionerà i fan della serie, né coinvolgerà gli appassionati del genere. Anzi.

I Dylandogghiani, dal neofita al più esperto conoscitore, storceranno amaramente il naso di fronte a questa operazione puramente hollywoodiana, che strizza l'occhio ai fanatici di Twilight e ai nostalgici di Buffy l'ammazzavampiri. A dare corpo al solitario investigatore in camicia rossa un fin troppo palestrato Brandon Routh, che i più conosceranno come ultimo interprete cinematografico di Superman: un affascinante macho che già tradisce il viso misterioso e scavato del Dylan a fumetti. La trama, ambientata a New Orleans (sic!), è una mal riuscita macedonia di vampiri, licantropi e zombie, ancor più mortificati da effetti speciali che risalgono al decennio scorso.

Nonostante la più che vasta disponibilità di storie e intrecci avvincenti che il fumetto della Sergio Bonelli Editore ha - negli anni - riempito l'immaginario di milioni di lettori, gli sceneggiatori hanno preferito elaborare un soggetto ex novo per il film, incappando tuttavia in pesanti incongruenze con la caratterizzazione originale del personaggio, e creando un prodotto sicuramente rivolto ad un pubblico adolescenziale, visto che degli aspetti più adulti e cinicamente psicologici del fumetto di Sclavi non ne è rimasto neppure un residuo.
Social Video1 minutoDylan Dog - Trailer Italianorolan1113
  • Cinema
Altri contenuti a tema
Il cinema per dialogare coi giovani, il progetto "Prova a prendermi" anche a Barletta Il cinema per dialogare coi giovani, il progetto "Prova a prendermi" anche a Barletta A novembre una serie di incontri: ecco il programma
Ultimo weekend D'autore D'Estate AFC a Spinazzola Ultimo weekend D'autore D'Estate AFC a Spinazzola Tanti gli ospiti: il grande Marco Spoletini per Dogman, Luigi Pane, regista de "L'Avenir"
Luca Bellino e Silvia Luzi presentano "Il Cratere" a Spinazzola Luca Bellino e Silvia Luzi presentano "Il Cratere" a Spinazzola “Il Cratere”, considerato tra le opere più belle passate alla Mostra del Cinema di Venezia 74
Donatella Altieri, produttrice tra le più attive del sud Italia ha preso a cuore il nostro territorio Donatella Altieri, produttrice tra le più attive del sud Italia ha preso a cuore il nostro territorio Appuntamento con lei al cinema di Spinazzola
Chiara Balestrazzi e la sceneggiatura al Cine –Teatro Buccomino di Spinazzola Chiara Balestrazzi e la sceneggiatura al Cine –Teatro Buccomino di Spinazzola La sceneggiatrice si racconta
Matteo Garrone a Spinazzola per incontrare il pubblico Matteo Garrone a Spinazzola per incontrare il pubblico Lunedì 10 settembre presso il Cine-Teatro Supercinema Buccomino
A Spinazzola si promuove il cinema d'autore con le associazioni dell'alta Murgia A Spinazzola si promuove il cinema d'autore con le associazioni dell'alta Murgia Incontro promosso dall'assessore De Marinis e dalla vice sindaca Silvestri
Via alla seconda parte della rassegna di Cinema D’Autore D’Estate AFC a Spinazzola Via alla seconda parte della rassegna di Cinema D’Autore D’Estate AFC a Spinazzola "The White Side of the Screen" dal 30 agosto
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.