Pop Corn

American Hustle: l’apparenza inganna ma non troppo

Il teatrino che spodestò la corruzione nel Congresso degli Stati Uniti d’America

Quando la realtà, miscelata abilmente con il racconto filmico rivela gli inganni di una società incondizionatamente abbarbicata alle sue contraddizioni, dal potere che diventa potente mezzo di sovversione delle stesse leggi che dovrebbe tutelare, ai numi protettori di tali sovversioni, fino alla sottomissione malcelata della gente comune a tali alcaponesche leggi.

La storia, gli eventi realmente accaduti durante l'operazione Abscam dell'F.B.I., verso la fine degli anni settanta, narra lo smascheramento lento e sofferto, della corruzione ben piazzata e comprovata tra i membri del Congresso degli Stati Uniti d'America. Il meccanismo scatenante, messo in moto da due abili malfattori a loro volta smascherati dall' agente federale Richie DiMaso(interpretato da Bradley Cooper), ricattati e pertanto costretti a servire le forze dell'ordine con la loro astuzia, parte dall'incontro-passione, tra Irving Rosenfeld(Christian Bale) e Sidney Prosser(Amy Adams), i due si fondono nell'imprevedibile complicità del malaffare, mettendo su un arguto teatrino sputa-soldi. La bellezza di Sidney e la fuorviante retorica di Irving, costringono i poveri malcapitati nelle loro grinfie, a sganciare improbabili cifre, per ottenerne di più grandi. Il meccanismo si inceppa, quando sulla loro ricca e riposata strada, si affaccia l'agente F.B.I DiMaso, che riesce a fingersi cliente in cerca di un prestito così da intrappolare con le mani nel sacco i due Bonnie and Clyde.

David O.Russel , trae la sceneggiatura di Eric Singer, ridefinendola ai limiti del grottesco, esasperando, sino a renderla improbabile, la contestualizzazione storica attraverso una resa dei costumi aggressiva e teatralizzante. Ma l'effetto non delude, così con piccoli "ritorni al passato", si delinea una trama poco elaborata, con una resa sentimentale inaspettatamente profonda. Dall'attenzione per l'ossessione di Irving per i suoi "riportati" capelli, all'ingrandimento dell'amore-complicità, fil rouge di tutta la vicenda, grazie al quale i due protagonisti potranno liberarsi dalle accuse nei loro confronti e riportare alla luce le ben più grandi colpe di politici e loro satelliti in corso di corruzione. In controluce l'abilità interpretativa di Jennifer Lawrence, nel ruolo di Rosalyn Rosenfeld, moglie tradita, irritata e capricciosa, che rischierà nella sua schiettezza di mandare in pasto al potente mafioso Victor Tellegio(Robert De Niro), sua marito e la sua amante.

S'intreccia nella vicenda anche la flebile luce dell'amicizia, un valore poco sperato, che Irving dovrà rivalutare, quando, tentando di incastrare nella trappola dell'F.B.I. il sindaco della povera città di Camden, Carmine Polito, scoprirà la di lui lealtà e sincera affezione. Una rivalutazione generale, una sovversione di affetti e valori improbabile e inaspettata, quando infine l'intreccio dell'amore trarrà in trappola la stessa convinzione dell'agente federale, lanciato nella sua lotta assieme a Don Chisciotte e ai suoi mulini, perché in fondo l'apparenza inganna, ma non troppo, non troppo.
  • Cinema
  • Corruzione
Altri contenuti a tema
Il cinema in spiaggia a Barletta: torna il South Italy International Film Festival Il cinema in spiaggia a Barletta: torna il South Italy International Film Festival Dal 19 al 21 luglio, in Puglia, la terza edizione della rassegna del cinema indipendente con Jane Alexander
Buon compleanno Lino Banfi! L'omaggio alla nostra città con "Barlett Barlett" Buon compleanno Lino Banfi! L'omaggio alla nostra città con "Barlett Barlett" Il maestro della risata oggi compie 88 anni
A "Medea" di Giuseppe Arcieri il premio Sorriso per la Disabilità A "Medea" di Giuseppe Arcieri il premio Sorriso per la Disabilità Il riconoscimento nell'ambito del Festival Internazionale della Cinematografia Sociale "Tulipani di Seta Nera"
"Medea" di Giuseppe Arcieri in concorso per il premio Rai Cinema Channel "Medea" di Giuseppe Arcieri in concorso per il premio Rai Cinema Channel Il Festival di Tulipani di Seta Nera è entusiasta di accogliere il corto del giovane barlettano
3 Virginia Raffaele a Barletta per presentare il film  “Un mondo a parte” Virginia Raffaele a Barletta per presentare il film “Un mondo a parte” Sarà al cinema Paolillo per incontrare il pubblico domenica 7 aprile
Giuseppe Arcieri e Michele Piazzolla portano Barletta al Ca'Foscari Short Film Festival Giuseppe Arcieri e Michele Piazzolla portano Barletta al Ca'Foscari Short Film Festival Consegnato il gagliardetto del nostro Comune all'assessore al patrimonio e promozione della città di Venezia
Successo a Venezia per la presentazione del libro del barlettano Giuseppe Arcieri Successo a Venezia per la presentazione del libro del barlettano Giuseppe Arcieri Nell'occasione è stato mostrato anche il cortometraggio "Medea"
Il barlettano Giuseppe Arcieri presenta a Venezia il libro su Sergio Leone Il barlettano Giuseppe Arcieri presenta a Venezia il libro su Sergio Leone La presentazione si terrà domani. Seguirà la proiezione del corto pluripremiato "Medea"
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.