La Moldava di Bedrich Smetana
La Moldava di Bedrich Smetana
La Finestra sul comò

“La Moldava” di Bedrich Smetana: Come sulle montagne russe

La melodia si fa danzante e immagino sempre delle dame impegnate in un ballo con i loro compagni in una maestosa corte

Quando dissi alla mia Maestra di musica che avevo iniziato a sentire B. Smetana, ricordo che mi disse "Ecco, sei entrata nel tuo periodo "La Moldava", tutti prima o poi lo hanno".

Questo poema sinfonico scritto nel 1874 è un vero e proprio racconto in cui si viene introdotti a piccoli passi. La prima volta che ho avuto il piacere di ascoltarla ricordo di esser stata estremamente curiosa di quel leggero pizzicato iniziale e nel frattempo venivo trascinata dai fiati come si viene rapiti dal buon odore di pane appena sfornato. Un crescendo che sfocia nel tema principale che mi ha lasciato con il fiato sospeso per la sua grandezza musicale, per la sua intera bellezza.

Questo vortice di emozioni dura il tempo di un giro sulle montagne russe. Si torna a scende. Sembra tornare tranquillo, la melodia si fa danzante e immagino sempre delle dame impegnate in un ballo con i loro compagni in una maestosa corte. Il ballo finisce, si placa la musica ed eccoli i suoni della natura che escono. Sono i suoni della rinascita, sembra una primavera fuori nei suoni celestiali e dentro con il cuore quieto. Riesco a vedere delle rondini che mi guidano nel loro cammino che mi riporta alle montagne russe del tema principale, senza fiato ma con un sentimento di pienezza dentro. Si sussegue un vortice, quasi un uragano dettato dai suoni squillanti delle trombe e dai toni minacciosi dei bassi, sembra un infinito caos. Ed é proprio al culmine della spossatezza che ritorna il sereno, come uno squarcio nel cielo.

Tutto torna al suo posto, tutto è perfetto così com'è. Eccolo il sentimento di completezza. Siamo alla conclusione del racconto, il viaggio è finito. È il momento di scrivere "fine".

Maria Carla Fiorella
  • Musica
  • lettura
  • La finestra sul comò
Altri contenuti a tema
Jova Beach Party, «oggi, un anno fa, Barletta» Jova Beach Party, «oggi, un anno fa, Barletta» Con una foto dal cielo il ricordo dell'evento più grande dell'estate barlettana 2019
“Da Bach a Rach" il barlettano Frezza racconta i grandi con disincanto “Da Bach a Rach" il barlettano Frezza racconta i grandi con disincanto «Spero di poter presto presentare il mio nuovo progetto in pubblico, per ritrovare finalmente dal vivo i miei lettori»
Primo Maggio con Viva, doppio appuntamento in diretta Primo Maggio con Viva, doppio appuntamento in diretta La mattina musica e approfondimento con “Prima di Maggio - Viva il lavoro”, nel pomeriggio l’inedito show “Mai dire Primo Maggio”
I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana Tra le tracce degne di nota per Luigi c'è: "Let in the Light"
"In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 "In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 Un "cane nero" pian piano consuma la figura carismatica di Chester Bennington conducendolo all'incontro con una "vecchia amica"
5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana 5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana Il gruppo diede voce al disagio e all'apatia di un'intera generazione: la generazione X
"La luna e i falò" di Cesare Pavese: Il ritorno alle radici "La luna e i falò" di Cesare Pavese: Il ritorno alle radici Da leggere ascoltando necessariamente Francesco de Gregori
"Storie di sfigati che hanno spaccato il mondo": chi ha mai detto che le biografie sono noiose? "Storie di sfigati che hanno spaccato il mondo": chi ha mai detto che le biografie sono noiose? Quando incontra il coraggio e il talento, la sfiga perde la sfida
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.