arpa
arpa
La Finestra sul comò

"Lo schiaccianoci" di Tchaikovsky: in loop per guardarmi dentro

Se lo si ascolta con le cuffie si potranno scorgere degli incredibili passaggi di suono che vanno da sinistra a destra

Durante questi giorni di quarantena ho riscoperto il piacere della scrittura e per accompagnare il momento quotidiano in cui scrivo il mio "diario di bordo", ascolto Tchaikovsky.
Precisamente alcuni brani tratti da "Lo schiaccianoci": la danza della fata confetto e il valzer dei fiori.

Il primo brano lo rimando in loop. Adoro la sensazione di calma che mi trasferisce e mi catapulto immediatamente in una scena diversa da quella che realmente vivo. Il suono della celesta (il particolare strumento utilizzato) crea un'atmosfera magica e allo stesso tempo misteriosa. Mi rilassa e mi consente di sognare un po'. Ci sono dei momenti in cui il tema risulta un po' cupo, soprattutto nella parte iniziale e centrale del brano, ma i crescendo che accompagnano l'intero andamento della riproduzione, rendono la stessa un incanto per l'udito e per la mente.

Il Valzer dei fiori per me è speciale, a partire dalla meravigliosa cadenza iniziale dell'arpa. Se lo si ascolta con le cuffie si potranno scorgere degli incredibili passaggi di suono che vanno da sinistra a destra. Questa fase è solo preparatoria e serve da introduzione per la fase successiva, quella in cui realmente si presenta il valzer. Finita l'intro, sembrerà così di entrare gradualmente in un paesaggio incantato. Violini, flauto e tutta la strumentistica di questo brano lo rendono assolutamente emozionante e pieno di vitalità. Le fasi sono diverse, alcune più caute, altre felici ed altre ancora tormentate: si creerà un ciclo di emozioni che solo ascoltando si potrà comprendere.

In questo periodo serve rilassarsi un po' e per me questo è uno dei modi migliori per farlo. Le emozioni che la musica trasmette, come si sa, sono soggettive e non mi aspetto che tutti possano provare le stesse cose che ho percepito io, ma sono contenta di aver condiviso i miei pensieri con voi.

Valeria Rutigliano
  • La finestra sul comò
  • Libri
Altri contenuti a tema
Barletta candidata a capitale del libro 2022. Ecco il dossier Barletta candidata a capitale del libro 2022. Ecco il dossier Il documento redatto dall'amministrazione con il supporto delle realtà associative, università e istituti di ricerca
La città di Barletta candidata a Capitale italiana del libro 2022 La città di Barletta candidata a Capitale italiana del libro 2022 La presentazione si terrà mercoledì 14 luglio
Giuseppe Arcieri, il 24enne di Barletta dai David di Donatello al libro su Sergio Leone Giuseppe Arcieri, il 24enne di Barletta dai David di Donatello al libro su Sergio Leone Con il suo cortometraggio aveva superato le iniziali selezioni dei David 2021
Fornitura per libri di testo 2021/2022, a Barletta cambia la procedura Fornitura per libri di testo 2021/2022, a Barletta cambia la procedura Non sarà più erogato un contributo economico ma un buono libri
Donare cultura, storia, sapere: l'iniziativa benefica della casa editrice Ad Maiora Donare cultura, storia, sapere: l'iniziativa benefica della casa editrice Ad Maiora Consegna di libri anche per le scuole di Barletta
Ad Maiora dona libri su bullismo e cyberbullismo ad alcune scuole elementari di Trani e Barletta Ad Maiora dona libri su bullismo e cyberbullismo ad alcune scuole elementari di Trani e Barletta Evento in diretta domani alle 17 anche sui portali del network Viva
"14 minuti", il libro per i più giovani sui rischi del fumo "14 minuti", il libro per i più giovani sui rischi del fumo Ispirato alla storia di Paky, uno degli autori, e del fumo che gli ha rubato il papà troppo presto
1 Patto per la Lettura, l'amministrazione: «Candidare Barletta a Capitale italiana del Libro 2022» Patto per la Lettura, l'amministrazione: «Candidare Barletta a Capitale italiana del Libro 2022» L’amministrazione comunale intende avviare un percorso per la candidatura della città
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.