Freud
Freud
La Finestra sul comò

“Freud”: fra crime e psicoanalisi. La serie tv su Netflix

Una serie per chi ama il mondo del thriller, avvincente ed emozionante

L'isteria, Trauma, Sonnambulo, Totem e Tabù, Desideri, Catarsi e Rimozione. Queste sono alcune delle tematiche affrontate da Sigmund Freud nei suoi studi riportate nella nuova serie tv Netflix dal titolo "Freud" che conta otto episodi.

Trama: Una serie senza dubbio innovativa ma allo stesso tempo sconcertante. Il padre della psicoanalisi veste i panni di dottore neurologo alle prese con i primi tentativi di ipnosi per curare l'isteria. Un Freud molto giovane che frequenta l'alta società con l'amico Schinzler. Ed è proprio in questi circoli che avverranno degli strani omicidi, ai quali il giovane Freud cercherà di dare una spiegazione attraverso la sua terapia. Il dottore quindi si tramuta in un investigatore, accompagnato dal comandante Kiss. L'azione si svolge a Vienna, in un tempo tetro e oscuro che dona quello tocco di magico, quasi surreale alla serie. La suggestione creata dai personaggi, conduce chi guarda, alla riflessione, a porsi interrogativi nuovi o a confutare quelli già conosciuti.

Riflessioni: Una serie per chi ama il mondo del thriller, avvincente, emozionante. Ipnotizzante. Una serie che invito caldamente a guardare, nonostante non rispecchi esattamente il vissuto di Sigmund Freud. Premetto che non sono competente in materia di psicoanalisi o psicologia, dunque la mia è una opinione da spettatrice di una serie che ho deciso di guardare perché da sempre amante della filosofia freudiana e per curiosità ho voluto vedere se la serie rispecchiasse la realtà. Certo parliamo di un contesto molto diverso da quello reale: lo stesso Freud viene interpretato dal giovane attore Robert Finster, che con la sua bravura è riuscito ad affascinarmi. (E se tutti i dottori fossero così forse frequenteremmo la facoltà di medicina). Ogni tema è affrontato in maniera differente in ogni puntata ed è proprio quel tocco di macabro misto all'horror che mi ha tenuta incollata allo schermo per due giorni. Si può dire che io l'abbia divorata molto velocemente.

Un aspetto che mi ha particolarmente colpito risiede nell'ultimo episodio, ma tranquilli: non farò nessuno spoiler. Posso solo scrivere la riflessione che ha scatenato in me: quanti sono costretti a nascondere la verità e a quanti il potere ha censurato i loro scritti? Perché conoscere la verità fa così male? Magari la storia non è cambiata poi così tanto dall'epoca di Freud. Sta all'uomo cercare la verità e portarla alla luce.

Vi lascio una citazione finale, tratta proprio dalla serie: "Quello che desideriamo davvero nel profondo otterremo, nel bene o nel male… o viceversa. Si può sostenere che ciò che una persona è diventata, era in realtà, il suo desiderio più profondo".

Valeria Spinazzola
  • La finestra sul comò
Altri contenuti a tema
I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana Tra le tracce degne di nota per Luigi c'è: "Let in the Light"
"In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 "In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 Un "cane nero" pian piano consuma la figura carismatica di Chester Bennington conducendolo all'incontro con una "vecchia amica"
5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana 5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana Il gruppo diede voce al disagio e all'apatia di un'intera generazione: la generazione X
"La luna e i falò" di Cesare Pavese: Il ritorno alle radici "La luna e i falò" di Cesare Pavese: Il ritorno alle radici Da leggere ascoltando necessariamente Francesco de Gregori
"Storie di sfigati che hanno spaccato il mondo": chi ha mai detto che le biografie sono noiose? "Storie di sfigati che hanno spaccato il mondo": chi ha mai detto che le biografie sono noiose? Quando incontra il coraggio e il talento, la sfiga perde la sfida
“Self-Made”, lo straordinario esempio di una donna del passato “Self-Made”, lo straordinario esempio di una donna del passato La vita della magnate dei capelli Madam C. J. Walker in una miniserie su Netflix
"Rebecca, la prima moglie": il romanzo che Hitchcock catturò sullo schermo "Rebecca, la prima moglie": il romanzo che Hitchcock catturò sullo schermo Un intreccio di intrighi e passioni che si susseguiranno fino alla sconvolgente rivelazione finale
"Lo schiaccianoci" di Tchaikovsky: in loop per guardarmi dentro "Lo schiaccianoci" di Tchaikovsky: in loop per guardarmi dentro Se lo si ascolta con le cuffie si potranno scorgere degli incredibili passaggi di suono che vanno da sinistra a destra
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.