Via Ofanto
Via Ofanto
Politica

Progetto per i giardini in via Ofanto, «nasce un luogo a disposizione dei cittadini»

Questa mattina la conferenza di presentazione del progetto

«Questa mattina alle ore 11,00 - annuncia Filippo Caracciolo, consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ecologia e Lavori Pubblici della Regione Puglia - presso l'Ufficio Anagrafico in via Ofanto n. 56 a Barletta avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto di realizzazione dei nuovi giardini pubblici di via Ofanto a cura di Arca Puglia Centrale. All'iniziativa da me promossa prenderanno parte il sindaco di Barletta Pasquale Cascella, il Direttore Generale di Arca Puglia Centrale Sabino Lupelli e l'Amministratore unico di Arca Puglia Centrale Giuseppe Zichella. Si tratta di un risultato prodotto in continuità con la collaborazione istituzionale che ha contraddistinto il rapporto con Arca Puglia Centrale già impegnata a Barletta nel miglioramento del patrimonio di edilizia pubblica su vari fronti: vedi la realizzazione dei lavori rientranti nei Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie (P.I.R.P.) Ambito 1 e Ambito 2».

«Il principale stimolo alla realizzazione dell'opera pubblica dei giardini pubblici di via Ofanto con annessa area giochi dedicata ai più piccoli - sottolinea il consigliere regionale Filippo Caracciolo - è arrivato dalle ripetute sollecitazioni dei tantissimi cittadini e residenti che da tempo denunciano lo stato di abbandono e di degrado di questa area di Barletta. Trasformando la protesta in proposta ho segnalato l'esigenza pubblica ad Arca Puglia Centrale e al Comune di Barletta: ringrazio per la sensibilità gli enti ed in particolare Arca Puglia Centrale che si occuperà della realizzazione dei lavori di prossima realizzazione. Con l'intervento che inizierà martedì 16 maggio 2017 si andrà a riqualificare una parte della nostra città realizzando percorsi, piantumando aiuole e alberi e installando giochi per bambini. Si costruisce grazie al mio fattivo contributo politico un luogo di qualità per tutti coloro che abitano il quartiere e per tutti coloro che vorranno abitarlo anche in funzione della vicinanza dalla litoranea e cogliendo l'importante occasione di socialità a disposizione dell'intera cittadinanza».
  • Filippo Caracciolo
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
Nuova speranza per il verde di Barletta firmata Comitato Pro Canne Nuova speranza per il verde di Barletta firmata Comitato Pro Canne Ecco il progetto candidato al concorso per i 100 anni del Rotary
26 Nuovi giardini pubblici in via Ofanto: ecco come saranno Nuovi giardini pubblici in via Ofanto: ecco come saranno Ieri la presentazione del progetto tanto atteso dai residenti
3 Barletta wasteland, degrado tra parchi e periferie Barletta wasteland, degrado tra parchi e periferie Proseguono a tamburo battente le denunce di Carlo Leone (Rivoluzione Cristiana)
1 Parco giochi di via Rionero, come in un film horror Parco giochi di via Rionero, come in un film horror «Totale abbandono, giostrine distrutte e vandalizzate», torna a denunciare Carlo Leone (Rivoluzione Cristiana)
17 Via Vanvitelli, lettera ad un parco mai nato Via Vanvitelli, lettera ad un parco mai nato La denuncia del consigliere Grazia Desario
3 Giardini "Baden Powell" o monumento all'incuria? Giardini "Baden Powell" o monumento all'incuria? Una Pasquetta triste alla periferia di Barletta
1 Regolamento del verde urbano, soddisfatta Legambiente Barletta Regolamento del verde urbano, soddisfatta Legambiente Barletta «Finalmente ci saranno diritti e doveri sul verde pubblico e privato»
Verde urbano a Barletta, arriva il regolamento comunale Verde urbano a Barletta, arriva il regolamento comunale L'approvazione in consiglio comunale, il commento del sindaco Cascella
© 2001-2017 BarlettaViva è un portale gestito da Sviluppo Massivo sas. Partita iva 06237280729. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.