Via Ofanto
Via Ofanto
Politica

Progetto per i giardini in via Ofanto, «nasce un luogo a disposizione dei cittadini»

Questa mattina la conferenza di presentazione del progetto

«Questa mattina alle ore 11,00 - annuncia Filippo Caracciolo, consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ecologia e Lavori Pubblici della Regione Puglia - presso l'Ufficio Anagrafico in via Ofanto n. 56 a Barletta avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto di realizzazione dei nuovi giardini pubblici di via Ofanto a cura di Arca Puglia Centrale. All'iniziativa da me promossa prenderanno parte il sindaco di Barletta Pasquale Cascella, il Direttore Generale di Arca Puglia Centrale Sabino Lupelli e l'Amministratore unico di Arca Puglia Centrale Giuseppe Zichella. Si tratta di un risultato prodotto in continuità con la collaborazione istituzionale che ha contraddistinto il rapporto con Arca Puglia Centrale già impegnata a Barletta nel miglioramento del patrimonio di edilizia pubblica su vari fronti: vedi la realizzazione dei lavori rientranti nei Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie (P.I.R.P.) Ambito 1 e Ambito 2».

«Il principale stimolo alla realizzazione dell'opera pubblica dei giardini pubblici di via Ofanto con annessa area giochi dedicata ai più piccoli - sottolinea il consigliere regionale Filippo Caracciolo - è arrivato dalle ripetute sollecitazioni dei tantissimi cittadini e residenti che da tempo denunciano lo stato di abbandono e di degrado di questa area di Barletta. Trasformando la protesta in proposta ho segnalato l'esigenza pubblica ad Arca Puglia Centrale e al Comune di Barletta: ringrazio per la sensibilità gli enti ed in particolare Arca Puglia Centrale che si occuperà della realizzazione dei lavori di prossima realizzazione. Con l'intervento che inizierà martedì 16 maggio 2017 si andrà a riqualificare una parte della nostra città realizzando percorsi, piantumando aiuole e alberi e installando giochi per bambini. Si costruisce grazie al mio fattivo contributo politico un luogo di qualità per tutti coloro che abitano il quartiere e per tutti coloro che vorranno abitarlo anche in funzione della vicinanza dalla litoranea e cogliendo l'importante occasione di socialità a disposizione dell'intera cittadinanza».
  • Filippo Caracciolo
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
Anche Barletta celebrerà la "Giornata nazionale degli alberi" Anche Barletta celebrerà la "Giornata nazionale degli alberi" Martedì prossimo appuntamento alla scuola “Settimo Circolo Didattico - Giovanni Paolo II”
17 Parco in via Ofanto, «inaugurato quattro mesi fa, è già nel degrado» Parco in via Ofanto, «inaugurato quattro mesi fa, è già nel degrado» La denuncia dell'associazione Barletta Azione 360°
4 Litoranea di Ponente, potatura in corso per le palme Litoranea di Ponente, potatura in corso per le palme Bar.S.A. impegnata nella manutenzione del verde
1 Monitoraggio ambientale, online i dati: il parere di Caracciolo Monitoraggio ambientale, online i dati: il parere di Caracciolo "Prezioso il coinvolgimento cittadinanza ai fini del risanamento ambientale"
13 La nuova area verde di via Ofanto apre al pubblico La nuova area verde di via Ofanto apre al pubblico «Massima economia e tempi strettissimi», ieri l'inaugurazione dei giardini
12 Inaugurazione dei nuovi giardini pubblici in Via Ofanto Inaugurazione dei nuovi giardini pubblici in Via Ofanto Il progetto ha prestato attenzione alle esigenze dei fruitori diversamente abili
3 Scarichi a mare a Barletta, incontro in Regione con l'assessore Caracciolo Scarichi a mare a Barletta, incontro in Regione con l'assessore Caracciolo «Stilato elenco delle attività di controllo a cura dei singoli enti coinvolti»
7 Pronti 627mila euro per pulire le strade turistiche, l'appello di Caracciolo Pronti 627mila euro per pulire le strade turistiche, l'appello di Caracciolo «Risorse disponibili per i primi 28 Comuni, invitiamo a presentare istanze»
© 2001-2017 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.