Il Trovatore

Partitura 25

Satt’ Arèggae, la Giamaica incontra Eraclio

Il progetto musicale Satt' Arèggae nasce a Barletta e, nel corso degli anni si sono avvicendati diversi musicisti sino alla formazione attuale. La forza del gruppo è l'unione tra i membri della band, e lo spirito di festa e allegria che si trasmette tanto negli spettacoli dal vivo che nelle interminabili ore passate in studio. Il gruppo suona reggae, rock steady; il repertorio connsiste sia brani riarrangiati (cover) sia stranieri che italiani, a cui si aggiungono brani inediti scritti dal maestro Enzo Russo.

Componenti:
Domenico - voce
Enzo - chitarra
Nicola - batteria
Callisto - chitarra
Massimo - basso


Alle domande hanno risposto Domenico e Nicola.
Cosa significa Satt' Arèggae?
Domenico: «Il nome deriva da satt' Arè (sotto Eraclio) e Satta Reggae, preghiera della religione rasta».

Cosa vi accomuna?
Nicola: «Ci accomuna la passione per la musica e per il ritmo "in levare", col quale interpretiamo i brani della tradizione giamaicana, rock-steady, ska e musica italiana, oltre ai brani inediti scritti da Vincenzo Russo. Siamo accomunati anche dalla voglia di trascorrere il tempo insieme, nella nostra sala prove, dove trascorriamo le nostre serate».

Di cosa parlano le vostre canzoni?
Domenico: «Libertà, voglia di vivere e stare bene con gli altri, assenza di pregiudizi».

Cosa vi piace della dimensione "live" e cosa non vi piace?
Nicola: «Ci piace il contatto col pubblico, l'atmosfera di festa, non ci piace trasportare la strumentazione, montare il palco è la parte più complicata».
Domenico: «Bisogna adattarsi, i locali hanno budget ridotti per la musica dal vivo».

Suonare con questi disagi tecnici può essere faticoso?
Nicola: «Si, perché suoniamo per passione, la stessa passione che ci spinge a montare e smontare apparecchiature e strumenti. Però, il contatto col pubblico, l'atmosfera di festa dopo il concerto, che noi chiamiamo "terzo tempo", sono gratificanti».

Quale pubblico vi piace vedere sotto il palco?
Domenico: «Pubblico che si diverta ad ascoltarci e che partecipi. Il pubblico è sempre bello, anche se ci ascolta soltanto, senza ballare».

Cosa NON fareste per promuover il vostro disco?
Nicola: «Non andremmo a Mediaset!!».

Perché??
Nicola: «Scherzavo! In realtà, faremmo di tutto per promuovere il disco!».

Dove volete arrivare coi Satt' Arèggae?
Domenico: «Non ci poniamo limiti. Fino a quando ci divertiremo, continueremo. Ognuno di noi ha una propria vita e impegni».
Satt'Areggae, ritmo in levare
Vi sentite stimati a Barletta?
Nicola: «Credo di si, perlomeno ci divertiamo e facciamo divertire».
Domenico:« C'è gente che ci ferma per strada, chiedendoci le date dei concerti. Anche Caparezza ha apprezzato le nostre esibizioni».

Cosa c'è nel vostro futuro musicale?
Nicola: «Il nostro disco di inediti, grazie all'apporto del nuovo bassista Massimo, stiamo ricreando l'atmosfera di festa dello studio di prova».

Volete anticipare i titoli?
Domenico: «Tra i pezzi inediti, scritti da Vincenzo Russo, ci saranno "Fiore di terra", "Libero e selvaggio", "Apriti Sesamo", "Scarantè". Probabilmente, il disco si intitolerà "Apriti Sesamo"».
  • Il Trovatore
  • Musica
  • Intervista
  • Satt'Arèggae
  • reggae
Il Trovatore

Il Trovatore

Musica e dintorni, l'armonia di Barletta

Indice rubrica
Partitura 40 26 dicembre 2015 Partitura 40
Partitura 39 4 agosto 2015 Partitura 39
Partitura 38 3 maggio 2015 Partitura 38
Partitura 37 4 novembre 2014 Partitura 37
Partitura 36 28 agosto 2014 Partitura 36
Partitura 35 6 giugno 2014 Partitura 35
Partitura 34 1 marzo 2014 Partitura 34
Partitura 33 15 gennaio 2014 Partitura 33
Altri contenuti a tema
Il barlettano Vincenzo Daloiso vince il “Campionato Italiano di Pasticceria Seniores” - INTERVISTA Il barlettano Vincenzo Daloiso vince il “Campionato Italiano di Pasticceria Seniores” - INTERVISTA «Viaggerò molto alle ricerca di nuove esperienze e soprattutto nuove idee»
Cittadella della Musica Concentrazionaria: l'approvazione dalla Giunta Cittadella della Musica Concentrazionaria: l'approvazione dalla Giunta Il progetto si terrà presso l'ex distilleria di Barletta
Barletta-Amburgo e ritorno inseguendo il violoncello Barletta-Amburgo e ritorno inseguendo il violoncello L’esperienza del giovane violoncellista barlettano Gabriele Marzella alla celebre Elbphilarmonie di Amburgo
Il coro "Il Gabbiano" in concerto il 6 e 8 gennaio Il coro "Il Gabbiano" in concerto il 6 e 8 gennaio L'ingresso sarà gratuito e si terranno uno, presso la Chiesa del SS.mo Crocifisso e l'altro, presso la Chiesa di S. Agostino
A Natale e Capodanno emissioni sonore fino alle ore 3 A Natale e Capodanno emissioni sonore fino alle ore 3 Ordinanza del sindaco Cannito
Operazione Soret, raggiunto l'obiettivo: recuperata l'intera sinfonia "Rêve de France" Operazione Soret, raggiunto l'obiettivo: recuperata l'intera sinfonia "Rêve de France" Nei prossimi mesi si stenderà in partitura il materiale fonografico
Ospite a Barletta la pianista Giuseppina Torre: «La musica è la mia isola felice» Ospite a Barletta la pianista Giuseppina Torre: «La musica è la mia isola felice» Incontrerà gli studenti il 25 e 26 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
"Aspirante nutrizionista" ma già influencer, l'esperienza della barlettana Floriana Bellino "Aspirante nutrizionista" ma già influencer, l'esperienza della barlettana Floriana Bellino Classe 1999, su Instagram sta spopolando con la sua pagina a tema educazione nutrizionale
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.