Cantina della Sfida
Cantina della Sfida
Politica

Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni

Le opposizioni: «Se l'assessore ha informato la Giunta, il sindaco dovrebbe dimettersi. In caso contrario, il sindaco dovrebbe chiederne le dimissioni»

L'imbarazzo politico e istituzionale causato all'amministrazione comunale di Barletta dalla delibera di Giunta con cui la stessa rinunciava all'esercizio del diritto di prelazione sull'acquisto dell'immobile sito al piano superiore della Cantina della Sfida e, in modo particolare, dal coinvolgimento dell'assessore Michele Lasala nella società interessata alla compravendita, non pone fine alla vicenda.

Dopo essere tornato sui suoi passi all'esito del Consiglio comunale di lunedì, nel quale l'assise si è espressa all'unanimità chiedendo la revoca della delibera di Giunta e la predisposizione di tutti gli atti necessari ed idonei all'acquisto dell'immobile con il relativo esercizio del diritto di prelazione, è parte dell'opposizione barlettana a mettere al bivio l'esecutivo cittadino.

«Resta il fatto – si legge sulla pagina Facebook della segreteria barlettana del PD – che la società interessata all'acquisto dell'immobile è amministrata da un assessore della Giunta Cannito. Le soluzioni quindi, sono due: se l'assessore ha informato la Giunta, il sindaco dovrebbe dimettersi. Se l'assessore non l'ha fatto, il sindaco dovrebbe chiederne le immediate dimissioni».

Lascerebbero protendere per la seconda opzione le dichiarazioni rese dal sindaco Cannito in Consiglio comunale: «A me non risulta – rispondeva il primo cittadino all'ordine del giorno presentato da 11 consiglieri di opposizione – Non ho problemi a dichiarare – ha aggiunto – che ne abbiamo avuto informazione solo oggi».

Un'alternativa, quella delineata dai consiglieri del Partito Democratico, anticipata un'ora prima anche dal consigliere Carmine Doronzo (Coalizione Civica) che, sui suoi profili social, ha aggiunto: «Terze opzioni sarebbero una presa in giro nei confronti di 100.000 abitanti che amano la propria città e quella Disfida che ci rende famosi nel mondo».

Non meno tagliente è stata la reazione dei consiglieri pentastellati. Il nuovo capogruppo, Antonio Coriolano, infatti, ha interpretato lo spirito unanime del Consiglio come una evidente manifestazione di sfiducia nei confronti dell'assessore Lasala da parte della stessa maggioranza.
  • Consiglio comunale
  • Carmine Doronzo
  • Movimento 5 stelle
  • PD
Altri contenuti a tema
2 Carmine Doronzo sfiora per poco il posto in consiglio regionale Carmine Doronzo sfiora per poco il posto in consiglio regionale «3300 preferenze, senza strutture, senza un comitato, senza risorse economiche, senza promesse»
Di Maio ad Andria, Grazia Di Bari (M5S): «Andiamo a vincere il referendum, il Comune e la Regione» Di Maio ad Andria, Grazia Di Bari (M5S): «Andiamo a vincere il referendum, il Comune e la Regione» L'appuntamento con il Ministro pentastellato è fissato per domenica 13 settembre in Largo Appiani
1 Di Bari (M5S): «Il Governo Conte abolisce il superticket, il M5S taglia le tasse e migliora i servizi» Di Bari (M5S): «Il Governo Conte abolisce il superticket, il M5S taglia le tasse e migliora i servizi» La nota della consigliera regionale pugliese Grazia Di Bari
1 Concorso Polizia locale: «Il sindaco è stato smentito dai fatti» Concorso Polizia locale: «Il sindaco è stato smentito dai fatti» I consiglieri comunali del M5S intervengono all’indomani degli sviluppi del concorso bandito dal Comune
1 Concorso Polizia Locale: «Aspetti lacunosi e farraginosi. Il sindaco chiarisca» Concorso Polizia Locale: «Aspetti lacunosi e farraginosi. Il sindaco chiarisca» Proviene dai banchi dell'opposizione la richiesta di chiarimenti rivolta al sindaco Cannito
3 Il centrodestra insorge mentre l’amministrazione di Barletta è pronta ad un nuovo assetto Il centrodestra insorge mentre l’amministrazione di Barletta è pronta ad un nuovo assetto Stella Mele parla di amministrazione “trasformista”. Il sindaco Cannito: «Probabilmente sarà rivisitato tutto l’assetto assessorile»
1 Seconda convocazione per il consiglio di Barletta Seconda convocazione per il consiglio di Barletta L'assise si riunirà per concludere i lavori iniziati ieri in sala consiliare
4 Barletta schiva il commissariamento, ma ora è tempo di «guardarci in faccia» Barletta schiva il commissariamento, ma ora è tempo di «guardarci in faccia» Solo 17 i voti che hanno evitato lo scioglimento del Consiglio. Dicorato: «Non possiamo fare appelli alle opposizioni e poi non guardarci in faccia»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.