Europa
Europa
Territorio

Patto europeo sull'energia sostenibile, i sindaci della Bat a Bruxelles

Insieme per superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020. Idea condivisa dai sindaci della sesta provincia

Apertura e appoggio allo sviluppo dell'energia del futuro, l'energia sostenibile. Questo l'obiettivo rincorso con ardore dai sindaci della neonata provincia pugliese, iscritti al "Patto", un movimento europeo nato dalla coesione delle singole unità territoriali per aumentare l'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei territori di appartenenza, tralasciando le convinzioni che si tratti di un costo a primo impatto "inattutibile", lanciando uno sguardo ai riscontri futuri in risparmio e salute per le generezioni avvenire. I sindaci firmatari aderendo, si impegnano a raggiungere e, seppur utopico da pensare, superare l'obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

I primi cittadini aderenti del nostro territorio nella giornata odierna si sono recati, con tutti gli altri aderenti al Patto, a Bruxelles per la firma del "Covenant of Mayors". Nella fattispecie il Sindaco di Barletta, Nicola Maffei; il sindaco di Andria, Nicola Giorgino; il Sindaco di Bisceglie, Francesco Spina; il Sindaco di Canosa di Puglia, Francesco Ventola; il Sindaco di Corato, Luigi Perrone; il Vice Sindaco di Margherita di Savoia, Francesco Sarcina; il Commissario Prefettizio del Comune di San Ferdinando di Puglia, Francesco Antonio Cappetta; il Sindaco di Trani, Giuseppe Tarantini ed il Consigliere delegato del Comune di Trinitapoli, Nicoletta Ortix. I Comuni di Minervino Murge e Spinazzola invece, non hanno ancora provveduto all'adozione degli atti utili all'adesione del Patto.

I 3050 comuni europei firmatari con la stipula contribuiranno non solo a creare nell'immediato nuovi posti di lavoro non subordinati alla delocalizzazione favorendo la diminuzione della disoccupazione soprattutto tra i giovani qualificati che al giorno d'oggi posseggono un sudato foglio di pergamena sudato in anni di studio propedeutico il più delle volte a raggiungere un posto di lavoro irraggiungibile; il miglioramento complesivo della qualità della vità, senza mai tralasciare l'importante indipendenza energetica e una maggiore competitività economica, punto focale del "Covenant of Mayors".
  • Risparmio Energetico
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
Altri contenuti a tema
La consigliera di Barletta Rosa Cascella nominata vicepresidente della provincia Bat La consigliera di Barletta Rosa Cascella nominata vicepresidente della provincia Bat «È una nomina che mi gratifica e che intende premiare anche la mia città»
Elezioni provinciali, si vota per il nuovo presidente della Bat Elezioni provinciali, si vota per il nuovo presidente della Bat Tra i candidati anche il sindaco di Barletta Cosimo Cannito
Prof. Alessandro Barbero: "Le province italiane per fortuna non sono state abolite" Prof. Alessandro Barbero: "Le province italiane per fortuna non sono state abolite" Una lettera di Domenico Vischi
2 Elezioni provinciali, il sindaco di Barletta Cannito candidato presidente Elezioni provinciali, il sindaco di Barletta Cannito candidato presidente Sarà uno dei tre pretendenti alla poltrona, contro Di Feo di Trinitapoli e Lodispoto di Margherita di Savoia
Provincia Bat, venerdì 16 agosto chiusi gli uffici provinciali Provincia Bat, venerdì 16 agosto chiusi gli uffici provinciali Resta operativa la Polizia Provinciale e della Viabilità per garantire i servizi pubblici essenziali
Sicurezza nella Bat, il presidente della provincia scrive al prefetto di Barletta Sicurezza nella Bat, il presidente della provincia scrive al prefetto di Barletta La denuncia del sindacato di Polizia: «Siamo pagati per servire, non per morire»
1 Il prossimo assessore regionale? Dovrebbe essere della Bat Il prossimo assessore regionale? Dovrebbe essere della Bat Lo propone Francesco Ventola: «Provincia cenerentola, nessun assessore del territorio»
Inerzia per la scuola di via Morelli, Antonucci: «Bari continua a fare da matrigna» Inerzia per la scuola di via Morelli, Antonucci: «Bari continua a fare da matrigna» La provincia Bat compie 10 anni ma «la storia non cambia»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.