Benzinaio
Benzinaio
Cronaca

Guardia di Finanza Barletta, controlli mirati sui prezzi dei carburanti

Le Fiamme Gialle hanno verificato i prezzi nei 16 distributori presenti sul territorio provinciale

Nell'ambito dell'attività di controllo economico del territorio, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Barletta ha disposto l'esecuzione di mirati interventi volti ad assicurare la trasparenza dei prezzi dei carburanti praticati al consumo.

In particolare, i controlli effettuati dai Finanzieri nelle prime tre settimane di questo mese sono stati finalizzati a verificare la corrispondenza dei prezzi alla pompa, rispetto ai cartelli esposti, dei carburanti per ogni modalità di erogazione ("self" e "servito") e l'esposizione del prezzo medio regionale.

Dagli interventi eseguiti dalle Fiamme Gialle, che hanno interessato 16 distributori ubicati sulle arterie stradali di tutti i comuni della BAT, sono emerse varie violazioni che hanno riguardato principalmente la mancata esposizione dei prezzi e/o difformità di quelli praticati rispetto a quelli indicati ovvero l'inosservanza degli obblighi di comunicazione all'Osservaprezzi carburanti, istituito presso il Ministero delle imprese e del made in Italy.

I controlli sono stati eseguiti soprattutto con particolare concentrazione nel "ponte di ferragosto", per tutelare anche coloro che, spostandosi per una breve vacanza nel periodo di maggiore concentrazione del traffico estivo, sono stati potenzialmente più esposti ai rincari indebiti di benzina e gasolio.

Le attività nello specifico settore, tuttora in corso, continueranno anche nelle prossime settimane, impegnando i Reparti della Guarda di Finanza della provincia di Barletta – Andria – Trani nella verifica del rispetto dei presidi normativi previsti nel settore dei combustibili per autotrazione, e consentendo, altresì, di monitorare il corretto assolvimento degli obblighi fiscali, il regolare funzionamento dei sistemi di erogazione, la qualità del prodotto venduto e la trasparenza dei prezzi al consumatore nonché di acquisire elementi utili per accertare eventuali ipotesi di condotte lesive della libera concorrenza.
  • Guardia di Finanza
  • Caro benzina
Altri contenuti a tema
Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Sequestro preventivo di 500mila euro da parte delle Fiamme Gialle: ai domiciliari una donna che svolgeva il ruolo di segretaria
6 Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Oltre due anni di indagini scaturite dal procedimento penale per reati ambientali che riguarda la discarica COBEMA di Canosa di Puglia
Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Coinvolti professionisti e imprenditori delle province di Bat, Bari e Salerno
Scoperte discariche abusive nei terreni agricoli di Andria e Barletta Scoperte discariche abusive nei terreni agricoli di Andria e Barletta Sequestrati 6 autocarri e 4 terreni per un valore complessivo pari a circa 200mila euro
Guardia di Finanza, Cassano: «Soddisfatti del lavoro svolto fin qui, ma c'è tanto da fare» Guardia di Finanza, Cassano: «Soddisfatti del lavoro svolto fin qui, ma c'è tanto da fare» Le parole del comandante della Bat nel giorno del 250mo anniversario della nascita del corpo
Guardia di Finanza Bat, il bilancio operativo dal gennaio 2023 al maggio 2024 Guardia di Finanza Bat, il bilancio operativo dal gennaio 2023 al maggio 2024 La nota delle fiamme gialle nel 250mo anniversario della fondazione
Festa GdF Barletta, l'onorevole Matera: «Accanto alle donne e agli uomini delle Fiamme Gialle» Festa GdF Barletta, l'onorevole Matera: «Accanto alle donne e agli uomini delle Fiamme Gialle» La nota della parlamentare di Fratelli d'Italia
Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro, coinvolta la società "Chogan" di Barletta Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro, coinvolta la società "Chogan" di Barletta Misure cautelari per cinque persone, tra cui un commercialista ritenuto "deus ex machina" del meccanismo fraudolento
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.