Il Trovatore

Partitura 10

I Fire Addicted e il sacro fuoco del rock

I Fire Addicted si formano nell' autunno del 2009. Sin da subito iniziano a comporre musica originale. Il progetto però si può far risalire all' autunno del 2008, quando il chitarrista Domenico Rizzi e il cantante Pierluigi Perrone, incontrandosi per puro caso all' Istituto d'Arte di Corato, decidono di registrare del materiale di puro rock, con le influenze di gruppi heavy metal, nonchè di musica ambient ed elettronica.
La necessità di far ascoltare le proprie composizioni li ha spinti a creare un gruppo che permettesse loro di esprimersi. Così si è arrivati alla line-up attuale con Piero Sciusco alla batteria e Luciano Delvecchio al basso. Iniziano a suonare in un box, sperimentando nuove sonorità.
La musica dei Fire Addicted è influenzata da gruppi come Black Sabbath, MC5, Led Zeppelin, aggiornando il sound contemporaneo, con brani di stoner rock, stoner metal.
Un 'altra peculiarità dei Fire Addicted, sono i testi cantati in italiano, necessari ad avvicinare il gruppo al pubblico.
Influenze musicali:
Black Label Society, Queens of the stone age, Black Sabbath, Pearl Jam, Metallica, Queen, Lamb of God, ZZ Top, Kyuss.

Line- up:
Pierluigi Perrone - Voce
Piero Sciusco - Batteria
Luciano Delvecchio - Basso
Domenico Rizzi - Chitarra

Perché avete scelto il nome "Fire addicted"?
Questo nome è capitato un po' per caso. Un giorno, mentre stavamo suonando, il vecchio amplificatore del chitarrista si bruciò, e così ci venne l'idea di inserire "Fire" nel nostro nome , così dopo un paio di nomi tirati a caso, decidemmo per Fire Addicted .

Ricordate ancora il vostro primo concerto? Quali furono le vostre sensazioni?
Il nostro primo concerto insieme è stato qui a Barletta in occasione della "giornata dell'arte". Eravamo tranquilli, dato che non era la nostra prima esperienza live, ognuno di noi aveva già avuto altre esperienze con altri gruppi, quindi non avendo "l'ansia della prima volta" potemmo divertirci e gustarci il concerto al meglio.

Cosa vi ha spinto a scegliere la musica per esprimervi?
La musica è l'unico strumento che ci permette di sfogarci, divertirci ed allo stesso tempo di creare qualcosa che emozioni.

Qual'è il processo creativo delle tue canzoni?
Generalmente parte tutto da una jam, suoniamo insieme fino a quando non troviamo qualche riff di chitarra che ci piace e possa andare bene: Dopodichè cerchiamo di svilupparlo e quando la parte strumentale è terminata, Pierluigi cerca una linea vocale su cui scrivere il testo.

Di cosa parlano le vostre canzoni?
Sesso Droga e Rock'n'Roll!!!

Cosa non fareste per promuovere il vostro disco?
L'unica cosa che non faremmo è partecipare a reality o simili. Non ci interessa raggiungere la popolarità con una canzoncina suonata ad "X- factor" e perdere così la nostra dignità.

Cosa minaccia oggi la cultura musicale?
Oggi la cultura musicale è minacciata proprio dalla televisione ed i suoi programmi di "pseudo musica" che allontanano sempre più le nuove generazioni dalla vera musica. Oggigiorno c'è molta ignoranza in campo musicale e spesso la gente è più interessata ai gossip dei cantanti che alla loro musica, così in vetta alle classifiche vediamo spesso i "cantanti" di Amici ,mentre artisti più meritevoli restano nell'ombra e diventano sempre più di nicchia.

Vi sentite stimati e compresi a livello locale?
Sì e no. Sì perché fino ad ora, ogni volta che ci siamo esibiti, abbiamo ricevuto solo commenti positivi ed apprezzamenti , No perché ci siamo fatti vedere poco per il momento, e sono ancora in pochi a conoscere il nostro nome.

Quali saranno i vostri progetti futuri?
Finire al meglio l'esperienza del Rock Against ed organizzare quante più serate possibili per quest'estate.Abbiamo tanta voglia di suonare e farci conoscere. Poi abbiamo diversi brani da registrare e magari daremo alla luce la nostra prima demo.

5 fotoFire Addicted
Fire AddictedFire AddictedFire AddictedFire AddictedFire Addicted
  • Rock
  • Musica
Il Trovatore

Il Trovatore

Musica e dintorni, l'armonia di Barletta

Indice rubrica
Partitura 40 26 dicembre 2015 Partitura 40
Partitura 39 4 agosto 2015 Partitura 39
Partitura 38 3 maggio 2015 Partitura 38
Partitura 37 4 novembre 2014 Partitura 37
Partitura 36 28 agosto 2014 Partitura 36
Partitura 35 6 giugno 2014 Partitura 35
Partitura 34 1 marzo 2014 Partitura 34
Partitura 33 15 gennaio 2014 Partitura 33
Altri contenuti a tema
Cittadella della Musica Concentrazionaria: l'approvazione dalla Giunta Cittadella della Musica Concentrazionaria: l'approvazione dalla Giunta Il progetto si terrà presso l'ex distilleria di Barletta
Barletta-Amburgo e ritorno inseguendo il violoncello Barletta-Amburgo e ritorno inseguendo il violoncello L’esperienza del giovane violoncellista barlettano Gabriele Marzella alla celebre Elbphilarmonie di Amburgo
Il coro "Il Gabbiano" in concerto il 6 e 8 gennaio Il coro "Il Gabbiano" in concerto il 6 e 8 gennaio L'ingresso sarà gratuito e si terranno uno, presso la Chiesa del SS.mo Crocifisso e l'altro, presso la Chiesa di S. Agostino
A Natale e Capodanno emissioni sonore fino alle ore 3 A Natale e Capodanno emissioni sonore fino alle ore 3 Ordinanza del sindaco Cannito
Operazione Soret, raggiunto l'obiettivo: recuperata l'intera sinfonia "Rêve de France" Operazione Soret, raggiunto l'obiettivo: recuperata l'intera sinfonia "Rêve de France" Nei prossimi mesi si stenderà in partitura il materiale fonografico
Ospite a Barletta la pianista Giuseppina Torre: «La musica è la mia isola felice» Ospite a Barletta la pianista Giuseppina Torre: «La musica è la mia isola felice» Incontrerà gli studenti il 25 e 26 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
Il dj barlettano Alessandro Crudele sarà presente all'Amsterdam Dance Event Il dj barlettano Alessandro Crudele sarà presente all'Amsterdam Dance Event «L'esibizione del 25enne barlettano è prevista il giorno 22 Ottobre in una location suggestiva, ideata da degli artisti iraniani»
"The best of Tina Turner", a grande richiesta lo spettacolo con Luciana Negroponte e la Jazz Studio Orchestra "The best of Tina Turner", a grande richiesta lo spettacolo con Luciana Negroponte e la Jazz Studio Orchestra Appuntamento al prossimo 30 settembre a Trani
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.