Via Andria
Via Andria
Politica

Residenti via Andria esenti solo da TARI, Coalizione Civica: «Non ancora soddisfatti»

I consiglieri proponevano l’esenzione del pagamento dell’addizionale IRPEF: bocciata dalla maggioranza

«Con il gruppo di Coalizione Civica in data 21 dicembre proponevamo l'esenzione del pagamento dell'addizionale IRPEF e della TARI per i residenti e le imprese ubicate nelle aree interessate dai disagi causati dal cantiere di Via Andria. Il nostro intervento era teso a rompere il silenzio più totale da parte della politica e ad avanzare alcune proposte per alleviare i giganteschi problemi a cui i residenti di via Andria e via Callano devono far fronte da circa un anno - scrivono i consiglieri di Coalizione Civica: Carmine Doronzo, Michelangelo Filannino, Ruggiero Quarto».

«A seguito di quel comunicato stampa abbiamo dato seguito alla nostra proposta, presentando in data 30 dicembre un atto di indirizzo in Consiglio Comunale attraverso il quale abbiamo richiesto di modificare i regolamenti riguardanti le tariffe 2020 con l'impegno di prevedere esenzioni o quanto meno riduzioni superiori al 50%. Durante lo svolgimento del Consiglio, con sommo sbigottimento, abbiamo assistito alla bocciatura del nostro atto di indirizzo da parte della maggioranza del sindaco Cannito che, successivamente, presentava un opposto atto di indirizzo che, pur prendendo spunto dalla nostra proposta, la limitava alla sola TARI e prevedeva una riduzione che non superasse il 50%. Qualcuno direbbe "meglio feriti che morti", certamente, ma si fa molta fatica a comprendere le ragioni di tale scelta.

Oggi non possiamo che essere soddisfatti per aver portato in Consiglio Comunale i problemi a lungo denunciati con scarsi risultati dai residenti e per aver dato avvio ad un primo riconoscimento del danno subito, ma al tempo stesso esprimiamo insoddisfazione per la soluzione adottata dai consiglieri di maggioranza che limita al minimo il ristoro che noi avevamo proposto e, di fatto, aggiunge un nuovo paradossale tassello alla storia infinita di chi chiede una cosa molto semplice: non essere prigioniero nella propria città».
  • Carmine Doronzo
  • Ruggiero Quarto
  • Via Andria
  • Michelangelo Filannino
Altri contenuti a tema
2 Carmine Doronzo sfiora per poco il posto in consiglio regionale Carmine Doronzo sfiora per poco il posto in consiglio regionale «3300 preferenze, senza strutture, senza un comitato, senza risorse economiche, senza promesse»
Attraversamento pedonale di via Andria, domani mattina chiuso per un’ora Attraversamento pedonale di via Andria, domani mattina chiuso per un’ora Dalle ore 9:00 alle ore 10:30 l'attraversamento sarà interdetto al passaggio pedonale
2 Un premio per i laureati in lockdown: «I Comuni della Bat aderiscano all'iniziativa» Un premio per i laureati in lockdown: «I Comuni della Bat aderiscano all'iniziativa» L'invito formulato dal vice presidente di Anci Puglia, Carmine Doronzo
Barletta Antifascista, deturpato nella notte il murale nei giardini De Nittis Barletta Antifascista, deturpato nella notte il murale nei giardini De Nittis Il consigliere comunale Carmine Doronzo: «La storia non si cancella»
1 Chiusura Polivalente di Barletta, un danno per gli studenti Chiusura Polivalente di Barletta, un danno per gli studenti Carmine Doronzo: «Ferita gigantesca per la nostra città»
3 Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Le opposizioni: «Se l'assessore ha informato la Giunta, il sindaco dovrebbe dimettersi. In caso contrario, il sindaco dovrebbe chiederne le dimissioni»
1 Passaggi a livello via Andria e via Veneto, arriva ordinanza Passaggi a livello via Andria e via Veneto, arriva ordinanza Sarà istituito il divieto di sosta con rimozione dalle ore 0.00 alle 24.00
2 giugno, Ruggiero Quarto: «Dedico la ricorrenza alle vittime del Covid-19» 2 giugno, Ruggiero Quarto: «Dedico la ricorrenza alle vittime del Covid-19» «Una Repubblica è tanto più grande, quanto più si sa stringere attorno ai concittadini “caduti” e sofferenti»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.