Piattaforma petrolifera
Piattaforma petrolifera
Territorio

Petrolio, la nave Princess è nei mari della Bat

Le associazioni Folgore e Demetra temono un disastro ambientale. Le operazioni in mare dureranno 28 giorni

Nella notte fra domenica e lunedì, la nave Princess (inviata dalla società Northern Petroleum), sta effettuando attività di prospezioni geosismiche 3D con la tecnica invasiva Air-gun al largo delle coste pugliesi, per la ricerca di petrolio nei fondali marini finalizzata a successive trivellazioni di pozzi petroliferi esplorativi. Verso mezzanotte la Princess era situata al largo delle coste della Bat, di fronte a Trani.

Le associazioni Folgore e Demetra ricordano che, tante famiglie di delfini e capodogli, vengono sterminate o subiscono lesioni permanenti all'udito a causa dei forti suoni causati dall'impiego della tecnica Air-gun durante le prospezioni geosismiche in mare per la ricerca di petrolio o altri idrocarburi, anche a grande distanza dalla nave. E' risaputo che l'udito è il senso più sviluppato nei cetacei e odontoceti. L'air-gun emette dei suoni con una intensità di 240 decibel, provocando la morte di balene e delfini e lo spiaggiamento di massa nelle aree dove vengono utilizzati. Tutti gli studi sui cetacei dimostrano che con soli 120 decibel questi animali abbandonano la zona e che 140 decibel sono pericolosi per la vita marina. Ogni 10 decibel si moltiplica per 10 l'intensità, ciò vuol dire che un singolo sparo di air-gun a 240 decibel ha un'intensità 100 milioni di volte superiore a quelli considerati pericolosi a 140 decibel.

Secondo quanto dichiarato dalla stessa Northern Petroleum, le operazioni in mare dureranno circa 28 giorni naturali consecutivi, in condizioni meteo marine favorevoli. Le associazioni tranesi Folgore e Demetra esortano tutti i cittadini, l'amministrazione provinciale e le amministrazioni comunali della Bat a manifestare la propria contrarietà al prosieguo di tali attività nel nostro mare, rivolgendosi anche al Ministero dello sviluppo economico ed al Ministero dell'ambiente affinché sospendano subito i permessi concessi alla società Northern Petroleum.

Le associazioni stanno seguendo gli spostamenti della Princess tramite il sito http://www.marinetraffic.com/ais/it/ che, in tempo reale, fornisce la posizione, la distanza ed altre informazioni sulle navi in transito o ormeggiate nei nostri mari.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Petrolio
  • Mare
Altri contenuti a tema
1 «Sulle concessioni balneari non si può agire in modo frettoloso» «Sulle concessioni balneari non si può agire in modo frettoloso» Canfora, presidente di Confesercenti Bat, chiede una chiara mappatura della situazione
17 Binetti: «Amianto in mare. Mi recherò dai Carabinieri» Binetti: «Amianto in mare. Mi recherò dai Carabinieri» «Segnalerò nuovamente tramite PEC la situazione a tutti gli organi competenti»
Affacciato sull'Adriatico il Gota, il nuovo Restaurant&Drink sul lungomare di Trani Affacciato sull'Adriatico il Gota, il nuovo Restaurant&Drink sul lungomare di Trani Tutto esaurito alla cena inaugurale con la strepitosa performance dello showman Federico Pigna
Le basi della "provincia di Barletta": il dibattito continua Le basi della "provincia di Barletta": il dibattito continua Seconda parte della nota a firma della Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
Barletta Provincia nel confronto "Il Graffio" Barletta Provincia nel confronto "Il Graffio" Prima parte della nota a firma della Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Lo annuncia il presidente della provincia Bat Lodispoto
“Coastal rowing” e "Beach Sprint", Barletta si candida a sede dei mondiali 2023 “Coastal rowing” e "Beach Sprint", Barletta si candida a sede dei mondiali 2023 «Imperdibile opportunità per qualificare il profilo costiero della nostra città sul piano dell’immagine turistica»
12 Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Arriva la firma del sindaco Cannito, lo annuncia la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.