Ospedale
Ospedale
Scuola e Lavoro

Operatori socio sanitari “in scadenza”, è corsa contro il tempo per le stabilizzazioni

La Fp Cgil Bat alla Asl: «Si proroghino almeno al 31 marzo 2021 al fine di non generare precariato su precariato»

Qual è il futuro occupazionale degli operatori socio sanitari della Asl Bt i cui contratti sono in scadenza? Si intende avviare un percorso finalizzato alla loro stabilizzazione o almeno alla proroga del loro rapporto di lavoro che termina il 31 gennaio 2021? Sono le domande che la segreteria provinciale, il coordinamento sanità e aziendale Asl Bt della Fp Cgil Bat si pongono e rivolgono alle istituzioni sanitarie regionali e alla Asl provinciale preposte a trovare soluzioni alla vertenza finalizzata al superamento del precariato e a garanzia della continuità al supporto infermieristico, da parte degli O.S.S. attualmente impiegati nelle strutture sanitarie ospedaliere, con particolare riferimento ai reparti Covid, i cui contratti sono in scadenza al 31 gennaio 2021.

Ileana Remini, segretaria generale della Fp Cgil Bat, Rosa Matera, segretaria provinciale di categoria, Luigi Marzano e Michele Gorgoglione del coordinamento sanità e aziendale Asl Bt della Fp Cgil Bat in particolare sottolineano questi passaggi "anche alla luce delle recenti indicazioni strategiche ed operative fornite dal Dipartimento Salute Regionale alle singole Asl pugliesi con invito rivolto alle Direzioni Generali, nel rispetto della loro autonomia gestionale, a valutare la possibilità di 'prorogare di tutti i contratti OSS in scadenza a fine gennaio, sino al 31 marzo 2021' al fine di completare una serie di procedure e verifiche, anche in seno alla III^ Commissione Regionale Sanità, utili a favorire il 'superamento del precariato e garantire continuità socio assistenziale nel corso dell'emergenza Covid'. Tutto ciò nel rispetto dei Piani di fabbisogno, attingendo dalla graduatoria dei vincitori del concorsone unico regionale OSS degli Ospedali Riuniti di Foggia e favorendo una rapida ricognizione del personale in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Madia (recente Decreto Milleproroghe) così da favorire il superamento del precariato con la sottoscrizione di contratti stabili a tempo indeterminato".

"La Fp Cgil Bat a tal proposito – concludono Remini, Matera, Marzano e Gorgoglione - ritiene utile e necessario invitare la Direzione Generale Asl Bat, guidata da Alessandro Delle Donne, come dalla stessa DG ed in più occasioni ribadito, a voler seguire le indicazioni operative regionali, al pari di quanto già fatto dall'ASL di Lecce e prorogare tutti i contratti in scadenza al 31 marzo 2021, al fine di 'non generare precariato su precariato' come purtroppo sta accadendo mediante la sottoscrizione di contratti a tempo determinato per soli quattro mesi di altri OSS in sostituzione di personale già formato ed assunto per l'emergenza COVID sin dalla prima ondata pandemica presso i reparti Covid della Asl Bt ed in considerazione dell'aumento dei contagi in questa seconda ondata epidemica rispetto alle reali necessità socio-assistenziali"
  • Cgil
Altri contenuti a tema
4 Mille alberi per Barletta, l'idea di Cgil e Spi per l'ambiente Mille alberi per Barletta, l'idea di Cgil e Spi per l'ambiente La città della Disfida è in fondo alla classifica dei centri più verdi d'Italia
Omicron spaventa. Flai Cgil Bat: «Bisogna essere più rigidi sull'applicazione delle norme sui luoghi di lavoro» Omicron spaventa. Flai Cgil Bat: «Bisogna essere più rigidi sull'applicazione delle norme sui luoghi di lavoro» L'intervento del segretario generale della Flai Cgil Bat, Gaetano Riglietti
Ufficio scolastico provinciale, Cgil Bat: «Aspettiamo decreto Miur» Ufficio scolastico provinciale, Cgil Bat: «Aspettiamo decreto Miur» Il commento della segretaria generale della Flc Cgil Bat, Angela Dell’Olio
Vigili del Fuoco, Cgil Bat: «Lanciamo ancora un grido d'aiuto per la carenza di personale» Vigili del Fuoco, Cgil Bat: «Lanciamo ancora un grido d'aiuto per la carenza di personale» Interviene il Coordinatore della Funzione pubblica Cgil Vvf Bat, Giuseppe Rizzi
La Funzione Pubblica Cgil Bat scrive al nuovo dg della Asl Tiziana Di Matteo La Funzione Pubblica Cgil Bat scrive al nuovo dg della Asl Tiziana Di Matteo Elencate le questioni più urgenti da affrontare secondo Remini, Marzano, Matera e Spinazzola
CGIL Funzione Pubblica Bat: «La (In)Sicurezza sul lavoro nella Asl Bt» CGIL Funzione Pubblica Bat: «La (In)Sicurezza sul lavoro nella Asl Bt» Drammatica denuncia del Sindacato: «Ambienti del “Lorenzo Bonomo” di Andria non sono sicuri per chi ci lavora»
6 Pnrr: previste case e ospedali di comunità? D'Alberto esamina i fondi Pnrr: previste case e ospedali di comunità? D'Alberto esamina i fondi Il segretario generale della Cgil Bat esamina la situazione dei fondi sulle reti di prossimità previsti dal piano nazionale di ripresa e resilienza
Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Il coordinatore provinciale si rivolge al commissario prefettizio e al settore Cultura e spettacolo
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.