Lavori al Polivalente
Lavori al Polivalente
Scuola e Lavoro

«Non ci sono le condizioni di sicurezza per tornare a scuola il 7 gennaio»

La preoccupazione di UIL Scuola Puglia

"Non si può scaglionare l'ingresso e intervenire ripetutamente sulla organizzazione scolastica come se fosse una Lego da montare e smontare all'occorrenza o sul personale scolastico come se fosse la vittima sacrificale che paga il prezzo di carenze strutturali e contingenti".

Lo dichiara Gianni Verga, segretario generale della UIL Scuola Puglia, secondo il quale "ad oggi non esistono ancora le condizioni di sicurezza per un ritorno a scuola il 7 gennaio prossimo".

"Per le scuole superiori - continua Verga - manca una regia, quella dell'Assessorato regionale ai Trasporti che, nonostante il cambio di guardia, continua sulla stessa linea di scarsa considerazione del sistema scuola e dei loro attori, con notizie frammentate e tanti tavoli inutili, ora anche con le prefetture, senza avere ben chiaro il funzionamento delle scuole".

"Al tavolo regionale del 30 dicembre scorso, per una riunione chiesta dai sindacati, non sono state fornite dalla Regione Puglia, unico interlocutore presente l'assessore Leo, notizie rassicuranti per la ripartenza il 7 gennaio in presenza.

Il tema, lo ripetiamo, non è soltanto quello dei trasporti, ma riguarda soprattutto quello del numero dei contagi ormai a livelli record in Puglia da inizio pandemia. Riteniamo che senza garanzie sufficienti, che vadano nella direzione delle nostre richieste, non ci siano le condizioni necessarie per una ripresa delle lezioni in presenza e in sicurezza".

"La Uil Scuola di Puglia, per queste ragioni, ha chiesto unitamente alle altre organizzazioni sindacali, un incontro urgente con la presenza degli interlocutori assenti all'ultimo tavolo, ovvero il presidente Emiliano e gli assessori Lopalco e Maurodinoia, in occasione del quale si dovrà riflettere sulla effettiva e rischiosa riapertura delle scuole il 7 gennaio, sul potenziamento dei trasporti e sui presidi sanitari. In caso contrario, ognuno si assumerà le proprie responsabilità".
  • Scuola
  • Uil
Altri contenuti a tema
Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Mario Draghi: «Non abbiamo ancora preso una decisione»
Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Le nuove disposizioni del presidente della Regione
Scuola, si torna tra i banchi subito dopo Pasqua Scuola, si torna tra i banchi subito dopo Pasqua Mario Draghi conferma la volontà di far rientrare in classe almeno fino alle scuole medie
Scuola o DAD? Emiliano chiede di entrare nelle "chat delle mamme" Scuola o DAD? Emiliano chiede di entrare nelle "chat delle mamme" Un modo per conoscere le opinioni dei genitori per la ripresa delle lezioni
Anche la Puglia sciopera contro la DaD: tablet e pc spenti per un giorno Anche la Puglia sciopera contro la DaD: tablet e pc spenti per un giorno A partecipare studenti e insegnanti
2 Refezione scolastica, presentazione Isee per nuove tariffe Refezione scolastica, presentazione Isee per nuove tariffe La comunicazione diramata dal Comune di Barletta
DAD solidale, nasce a Barletta l'iniziativa per aiutare gli studenti in difficoltà DAD solidale, nasce a Barletta l'iniziativa per aiutare gli studenti in difficoltà È possibile donare componenti per PC in buono stato
Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte L'analisi dei dati sui contagi in base alle nuove linee guida proposte dal Comitato tecnico scientifico al Governo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.