Mare inaccessibile
Mare inaccessibile
Attualità

Mare inaccessibile di Barletta

«La manutenzione deve essere garantita 365 giorni l'anno, per consentire l'accesso al mare anche nei mesi primaverili ed invernali»

«Per le persone diversamente abili continua ad essere un'odissea, in questa nostra città e lungo i suoi infiniti chilometri di spiaggia, l'accesso al mare e alla battigia. Nonostante la recente posa di due passerelle fino al mare, una per litoranea (sicuramente insufficienti, per la verità), che però non sono quasi mai fruibili, scontando una cronica mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Va detto, prevenendo la facile obiezione riguardo gli atti vandalici, che non sono sempre questi fatti a precludere l'accesso al mare alle persone in carrozzina o con difficoltà a deambulare. Le passerelle, come è ovvio, sono soggette a intemperie e mareggiate, fenomeni naturali e soprattutto frequenti nei mesi freddi, dunque facili da prevedere, soprattutto se parliamo di passerelle che arrivano fino alla battigia a pochi passi dal mare. Molto spesso, quindi, la causa dell'inaccessibilità del mare è in effetti solo la mancata manutenzione di un servizio che, per potersi dire tale, non può essere previsto e programmato nei soli mesi estivi, a volte addirittura a estate abbondantemente inoltrata.

La manutenzione deve essere garantita 365 giorni l'anno, per consentire l'accesso al mare anche nei mesi primaverili ed invernali. Alle nostre latitudini, come è noto, non è raro assistere a giornate soleggiate dalle temperature alte in inverno, giornate in cui è possibile osservare numerosi cittadini, normodotati, passeggiare tranquillamente sulla battigia: un atto comune, semplice, ma precluso alle persone disabili che alla battigia nemmeno possono avvicinarsi.

Il Commissario straordinario si adoperi, nell'esercizio delle sue funzioni, a rimediare quanto prima a questo disservizio. Un disservizio che ci pone molto al di sotto del livello minimo di civiltà che ci si aspetta, a ragione, dall'amministrazione di una comunità come Barletta» scrive Luca Lacerenza di Più Europa - Barletta.
  • Mare
Altri contenuti a tema
Muore durante vacanza in Salento, tragedia per un uomo di Barletta Muore durante vacanza in Salento, tragedia per un uomo di Barletta Si trovava in villeggiatura a Torre Chianca: è deceduto in mare
6 Il mare di Barletta promosso da Arpa Puglia e Goletta Verde Il mare di Barletta promosso da Arpa Puglia e Goletta Verde Pubblicati i risultati del monitoraggio delle acque di balneazione della costa barlettana
Si allontana in mare a Barletta, ma quando viene salvato fugge via Si allontana in mare a Barletta, ma quando viene salvato fugge via Si presume che l'uomo soccorso fosse in stato di ebbrezza
Nominati "Guardiani del Mare" gli alunni della scuola "Dibari" di Barletta Nominati "Guardiani del Mare" gli alunni della scuola "Dibari" di Barletta Coinvolti i bambini della classe 2F nel progetto dell'ambientalista Antonio Binetti
Tragedia evitata nel mare di Barletta, salvato 65enne in difficoltà Tragedia evitata nel mare di Barletta, salvato 65enne in difficoltà È accaduto questa mattina, nelle acque antistanti il lido "ANMI"
«Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» «Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» Barletta celebra la Giornata del Mare 2022 con gli studenti delle scuole
Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Durante la giornata verrà rilasciata in mare una tartaruga caretta-caretta
Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Veri e propri reperti vintage ritrovati sulle coste pugliesi
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.