Cementeria
Cementeria
La città

Lavori in via Andria, nuovi percorso per i mezzi pesanti della cementeria

I mezzi pesanti diretti dal porto alla Buzzi Unicem utilizzeranno l’ex cunicolo ferroviario di viale Regina Elena

Novità nell'ambito degli itinerari alternativi previsti durante i lavori per la realizzazione delle opere sostitutive dei passaggi a livello di via Andria e via Vittorio Veneto. I mezzi pesanti diretti dal porto alla Buzzi Unicem utilizzeranno l'ex cunicolo ferroviario di viale Regina Elena, di fronte alla viabilità di servizio adiacente via Cafiero, per "mitigare le criticità accertate ed i disagi degli utenti della strada" e "tutelare la privata e pubblica incolumità".

A disporlo è un'ordinanza dirigenziale emanata dall'Ufficio Traffico, settore comunale Servizi di Vigilanza. Si è colto in tal modo l'obiettivo, condiviso con la società "Buzzi Unicem" dopo un sopralluogo eseguito dai competenti tecnici comunali con i responsabili aziendali, di non intralciare la normale circolazione in via Trani per accedere allo stabilimento, solitamente interessato nei giorni di scarico da un alto volume di traffico, stimato in duecento viaggi circa, di autotreni e autoarticolati che convogliano dallo scalo marittimo cittadino le materie prime necessarie ai cicli produttivi.

Il percorso individuato nel provvedimento dell'Amministrazione, in particolare, si dipana dal porto sino all'ingresso/uscita della Buzzi Unicem ubicato a valle dell'ex cunicolo ferroviario, attraverso via delle Capitanerie di Porto e via Cafiero servendosi della viabilità di servizio prospiciente l'area Lega Navale, nel tratto compreso da via delle Capitanerie di Porto al varco in uscita su viale Regina Elena. Conseguentemente, nel tratto stradale fronte ingresso ex cunicolo ferroviario su viale Regina Elena è istituito il "dare precedenza" all'intersezione con viale Regina Elena, dove i veicoli i transito avranno priorità di marcia.
  • Cementeria
Altri contenuti a tema
Biomonitoraggio a Barletta: «Sono preoccupato come padre e medico» Biomonitoraggio a Barletta: «Sono preoccupato come padre e medico» La dichiarazione del dottor Antonio Zagaria in vista della manifestazione del 30 luglio
99 Biomonitoraggio a Barletta, Buzzi Unicem: «Confermate le carenze dello studio» Biomonitoraggio a Barletta, Buzzi Unicem: «Confermate le carenze dello studio» La nota dell'azienda dopo l'incontro sullo studio condotto in città
Biomonitoraggio a Barletta, Buzzi Unicem: «Evidenti carenze nello studio» Biomonitoraggio a Barletta, Buzzi Unicem: «Evidenti carenze nello studio» La nota dell'azienda: «Si rilevano evidenti carenze in grado di viziare lo studio in oggetto»
2 Incendio alla Buzzi Unicem, Cianci: «Salute di Barletta questione pubblica» Incendio alla Buzzi Unicem, Cianci: «Salute di Barletta questione pubblica» La lettera al direttore della Buzzi Unicem
1 Cementeria di Barletta, il disastro ambientale non sussiste. Imputati assolti Cementeria di Barletta, il disastro ambientale non sussiste. Imputati assolti Il Tribunale di Trani ha assolto anche i nove imputati che non optarono per il rito abbreviato
4 Disastro ambientale, assolti otto imputati nel caso Buzzi Unicem di Barletta Disastro ambientale, assolti otto imputati nel caso Buzzi Unicem di Barletta Gli altri nove imputati attendono la sentenza del prossimo 8 ottobre
3 Non solo sport, la Barletta Sportiva in visita alla cementeria di Barletta Non solo sport, la Barletta Sportiva in visita alla cementeria di Barletta «Speriamo che in questo enorme spazio possano sorgere percorsi e viali alberati»
Cementeria di Barletta, chiesta l'assoluzione per tutti gli imputati Cementeria di Barletta, chiesta l'assoluzione per tutti gli imputati La sentenza sarà pronunciata il 18 settembre
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.