Speaker insultata durante la partita
Speaker insultata durante la partita
Cronaca

Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più.

È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia

Avremmo francamente fatto volentieri a meno di parlare di quanto successo giovedì sera a Mariella Dibenedetto, storica speaker del Barletta Calcio. Ne avremmo fatto volentieri a meno, non perchè riteniamo trascurabile quanto successo alla nostra bravissima collega, ma perchè in un mondo come quello del calcio, sempre soggetto a facili generalizzazioni, non riteniamo giusto "sparare nel mucchio" e accomunare a quattro idioti di numero - che a questo punto speriamo siano denunciati - una tifoseria come quella martinese distintasi in positivo sia prima, sia soprattutto dopo questo increscioso episodio mediante significative scuse pubbliche fatte di concerto con la società.

Ma soprattutto avremmo fatto volentieri a meno di citare gesti e parole di questi minus habentes perchè, quando una donna, madre di famiglia e ottima professionista come Mariella è vittima di questi episodi, la prima cosa che vorrebbe è che si spengano quanto prima le luci di questa spiacevole ribalta che, a conti fatti, lascerà in lei una cicatrice destinata comunque a rimanere, mentre i quattro omuncoli che l'hanno insultata, una volta passata la tempesta polemica, ricorderanno questa loro "bravata" come una goliardata e niente più, magari facendosi anche quattro risate tra una Peroni e l'altra.

Ecco perchè, onde evitare che quanto accaduto a Mariella Dibenedetto si ripeta, sarebbe ora che dalla carta stampata si passi finalmente anche alla carta bollata. Le immagini ci sono, le testimonianze pure. Oltre naturalmente alle forze dell'ordine che, ricordiamo, non sono allo stadio per guardare la partita.
  • Calcio
Altri contenuti a tema
Il giovane barlettano Mattia Rana è un nuovo tesserato del Milan Il giovane barlettano Mattia Rana è un nuovo tesserato del Milan Dalla maglia del Bari alla società rossonera inseguendo un sogno
Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il terzino classe 2003 riparte dalla provincia di Brindisi. Per lui esperienze con Fidelis Andria e Bisceglie
Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Dopo provini e successi, da oggi Irene Divittorio diventa una nuova blucerchiata
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
Barletta:  altro giro, altro poker Barletta: altro giro, altro poker I biancorossi schiantano quasi di inerzia anche il Borgorosso Molfetta
Emergenza Covid, si fermano ufficialmente i campionati regionali Emergenza Covid, si fermano ufficialmente i campionati regionali La decisione del comitato pugliese della Lega Nazionale Dilettanti
In arrivo il terzo memorial per Ruggiero Napoletano In arrivo il terzo memorial per Ruggiero Napoletano In arrivo la terza edizione del concorso calcistico in ricordo del giovane calciatore barlettano, scomparso all’età di 15 anni
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.