Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

In Puglia si torna a scuola, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano

Si dovrebbe tornare in classe domani seguendo quanto stabilito dal Dpcm

Si dovrebbe tornare in classe a partire da domani in Puglia. Il Tar ha sospeso l'ordinanza del presidente della Regione Puglia, Emiliano e la sospensione ha effetto immediato. L'ultimo provvedimento adottato prevedeva la didattica digitale integrata fino al 5 marzo.
Queste, in estrema sintesi, le conclusioni cui è giunto il presidente della Terza Sezione del Tar della Puglia, Oronzo Ciliberti, che ha accolto il ricorso del Codacons, con l'assistenza legale degli avvocati Alberto Pepe e Federico Pellegrino per il Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati, l'Associazione Difesa dei Diritti e l'Associazione Europea ed Extraeuropea Operatori Specializzati, e dell'avvocato Anna Chiara Vimborsati in rappresentanza dei genitori.

Stando a quanto riportato nell'ordinanza, la percentuale del 50% assegnata dalla Regione Puglia ai dirigenti scolastici come tetto massimo per la didattica in presenza sarebbe in contrasto con il DPCM 14.01.21 che impone il 50%, invece, come soglia minima. In più, la motivazione indicata nell'ordinanza regionale sul tempo necessario per la somministrazione dei vaccini non sarebbe compatibile con i pochi giorni di chiusura imposti, vista l'imprevedibilità del piano vaccinale. Una circostanza che la Regione non può superare nemmeno prolungando i tempi dell'ordinanza perchè questo lederebbe i Livelli Essenziali di Prestazione fissati dallo Stato per garantire l'apporto formativo e didattico dell'anno scolastico 2020-2021.

Tutti a scuola, dunque, anche se non si sa ancora bene quando. Stando a quanto deciso dal Tar, anche da domani, ma difficilmente le scuole avranno modo di organizzarsi in così breve tempo. Più probabile che sia necessario ancora qualche giorno per consentire ai dirigenti scolastici di gestire il ritorno in classe.
  • Regione Puglia
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Covid, 103 nuovi contagi nella provincia Bat e 1 decesso Covid, 103 nuovi contagi nella provincia Bat e 1 decesso Sono 1.261 i casi positivi registrati nelle ultime 24 ore
Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte L'analisi dei dati sui contagi in base alle nuove linee guida proposte dal Comitato tecnico scientifico al Governo
1 Covid-19, oggi 40 decessi in Puglia: 10 solo nella Bat Covid-19, oggi 40 decessi in Puglia: 10 solo nella Bat Sono 1.021 i contagi registrati in regione su 9.322 tamponi
Covid-19: diminuiscono i casi in Puglia, ma anche i tamponi Covid-19: diminuiscono i casi in Puglia, ma anche i tamponi Sono 10 i contagi registrati nella provincia Bat nelle ultime 24 ore
Nella provincia Bat 132 nuovi contagi da Covid-19 Nella provincia Bat 132 nuovi contagi da Covid-19 Sono 1.053 i nuovi casi registrati in Puglia
Covid, in Puglia altri 1.123 contagi su 9mila tamponi Covid, in Puglia altri 1.123 contagi su 9mila tamponi Nella Bat si registrano 46 casi e 1 decesso
Covid, Lopalco: «Entro fine marzo saranno vaccinati 170mila over 80 pugliesi» Covid, Lopalco: «Entro fine marzo saranno vaccinati 170mila over 80 pugliesi» L'assessore alla sanità pugliese assicura di concludere la campagna vaccinale per i prenotati alle somministrazioni
Emiliano al Governo: «Se vogliamo la scuola in presenza dobbiamo vaccinarla» Emiliano al Governo: «Se vogliamo la scuola in presenza dobbiamo vaccinarla» «Nel giro di 20 giorni al massimo, se ci impegniamo, potremmo vaccinare tutto il personale della scuola»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.