Sindaco e forze dell'ordine sul luogo dell'incendio
Sindaco e forze dell'ordine sul luogo dell'incendio
Cronaca

Esposto alla Procura per i roghi nelle campagne di Barletta

Gli ultimi aggiornamenti con la nota da Palazzo di Città

Acque di vegetazione, olio e chissà che altro. Saranno le indagini a dirlo dopo che questa mattina, a conclusione di una serata e di una nottata incessante di ricerche e controllo del territorio, gli agenti del nucleo ambientale della polizia locale e il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, con l'assessore all'Ambiente Ruggiero Passero, sono riusciti a scoprire l'origine del cattivo odore e dei fumi che ieri sera hanno reso l'aria irrespirabile in città.
Il luogo del ritrovamento è nascosto ed è stato difficile individuarlo, si trova infatti all'interno di un uliveto in contrada Callano. Si è formata come una brace lungo un cordone che si estende per oltre 100 metri e che continua a fumare. Intanto la polizia locale ha computo tutti i necessari rilievi, sia fotografici che prelevando campioni del materiale trovato per inviare tutto alla Procura di Trani.

E' stato anche individuato il proprietario del terreno. "Quella di questa mattina non è una bella scoperta – ha detto il sindaco – ma è utile, innanzitutto per fare chiarezza e per smentire con i fatti chi arriva persino ad accusare strumentalmente l'Amministrazione comunale di essere connivente con gli untori dell'ambiente della nostra città o continua a fare insinuazioni su aziende attualmente ferme o comunque, evidentemente non responsabili di episodi come quello di ieri sera".

"E comunque – continua il primo cittadino – non abbasseremo la guardia e non consentiremo a nessuno di continuare a compiere azioni simili, reati simili e i responsabili devono sapere che saranno individuati e perseguiti".
  • Inquinamento
Altri contenuti a tema
9 Ambiente, ecco l'origine della puzza che ieri ha colpito Barletta Ambiente, ecco l'origine della puzza che ieri ha colpito Barletta Fumo e fiamme da una campagna in contrada Callano
1 Tra piromani, industrie e sabbia del Sahara: che aria tira a Barletta? Tra piromani, industrie e sabbia del Sahara: che aria tira a Barletta? La nota di Michele Alfredo Chiariello, Vice Presidente del comitato Operazione Aria Pulita Bat
3 L'emergenza che non passa: aria irrespirabile su Barletta L'emergenza che non passa: aria irrespirabile su Barletta Basta aprire per un attimo le finestre per lasciar entrare in casa un odore di bruciato
Aria irrespirabile a Barletta: segnalazioni da ogni zona della città Aria irrespirabile a Barletta: segnalazioni da ogni zona della città «È talmente forte che penetra in casa, anche con le finestre chiuse»
Diossine dopo l'incendio alla Dalena Ecologia, ecco i dati di Arpa Diossine dopo l'incendio alla Dalena Ecologia, ecco i dati di Arpa Un'ordinanza disporrà il divieto di produzione, raccolta e consumo di ortaggi nella zona coinvolta
2 Barletta tra ambiente e viabilità: le mancanze della politica e le responsabilità dei cittadini Barletta tra ambiente e viabilità: le mancanze della politica e le responsabilità dei cittadini Un'analisi critica dei problemi atavici che investono la città
Emissioni odorigene, ne parla la politica: mozione approvata in consiglio Emissioni odorigene, ne parla la politica: mozione approvata in consiglio Il tema verrà approfondito in un consiglio comunale monotematico
5 Puzza "di formaggio" in via delle Belle Arti... e in tutta Barletta Puzza "di formaggio" in via delle Belle Arti... e in tutta Barletta La segnalazione di un lettore, ma anche i social esplodono
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.