Sindaco e forze dell'ordine sul luogo dell'incendio
Sindaco e forze dell'ordine sul luogo dell'incendio
Cronaca

Esposto alla Procura per i roghi nelle campagne di Barletta

Gli ultimi aggiornamenti con la nota da Palazzo di Città

Acque di vegetazione, olio e chissà che altro. Saranno le indagini a dirlo dopo che questa mattina, a conclusione di una serata e di una nottata incessante di ricerche e controllo del territorio, gli agenti del nucleo ambientale della polizia locale e il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, con l'assessore all'Ambiente Ruggiero Passero, sono riusciti a scoprire l'origine del cattivo odore e dei fumi che ieri sera hanno reso l'aria irrespirabile in città.
Il luogo del ritrovamento è nascosto ed è stato difficile individuarlo, si trova infatti all'interno di un uliveto in contrada Callano. Si è formata come una brace lungo un cordone che si estende per oltre 100 metri e che continua a fumare. Intanto la polizia locale ha computo tutti i necessari rilievi, sia fotografici che prelevando campioni del materiale trovato per inviare tutto alla Procura di Trani.

E' stato anche individuato il proprietario del terreno. "Quella di questa mattina non è una bella scoperta – ha detto il sindaco – ma è utile, innanzitutto per fare chiarezza e per smentire con i fatti chi arriva persino ad accusare strumentalmente l'Amministrazione comunale di essere connivente con gli untori dell'ambiente della nostra città o continua a fare insinuazioni su aziende attualmente ferme o comunque, evidentemente non responsabili di episodi come quello di ieri sera".

"E comunque – continua il primo cittadino – non abbasseremo la guardia e non consentiremo a nessuno di continuare a compiere azioni simili, reati simili e i responsabili devono sapere che saranno individuati e perseguiti".
  • Inquinamento
Altri contenuti a tema
3 Barletta, ancora allerta per l'aria malsana Barletta, ancora allerta per l'aria malsana La segnalazione del cittadino Angelo Marzocca
Superamenti PM10, i dati del monitoraggio a Barletta Superamenti PM10, i dati del monitoraggio a Barletta L'Arpa Puglia fa il punto sul trend nell'arco del 2020: si registra un generale miglioramento della qualità dell’aria
Residui di fuochi d'artificio abbandonati sulla costa di Barletta Residui di fuochi d'artificio abbandonati sulla costa di Barletta La segnalazione divulgata da Antonio Binetti sui social
2 Ancora rifiuti abbandonati sulla litoranea di Barletta, Passero: «Ti beccheremo» Ancora rifiuti abbandonati sulla litoranea di Barletta, Passero: «Ti beccheremo» L'assessore all'Ambiente denuncia: «Ti prenderemo e faremo di tutto per far sì che questo scempio non accada mai più»
Installati a Barletta tre cestini galleggianti per "pulire" il mare Installati a Barletta tre cestini galleggianti per "pulire" il mare Il progetto è stato presentato ieri presso la Lega navale
1 A Barletta arrivano i cestini galleggianti per raccogliere i rifiuti in mare A Barletta arrivano i cestini galleggianti per raccogliere i rifiuti in mare I tre Seabin saranno installati nella rada della Lega navale
1 Anche la Bat potrà indagare su chi inquina: 3 milioni dalla Regione Anche la Bat potrà indagare su chi inquina: 3 milioni dalla Regione L'intervento consentirà a tutte le province pugliesi di svolgere attività di indagine per individuare i responsabili dell'inquinamento
9 Ambiente, ecco l'origine della puzza che ieri ha colpito Barletta Ambiente, ecco l'origine della puzza che ieri ha colpito Barletta Fumo e fiamme da una campagna in contrada Callano
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.