Consiglio comunale
Consiglio comunale
Politica Aggiornamenti in Diretta

Consiglio comunale di Barletta, si decide il nome del presidente

Il sindaco Cannito si scaglia contro il Movimento 5 Stelle: "State facendo ostruzione"

Tutti in sala consiliare. Oggi torna il consiglio comunale dopo una lunga pausa caratterizzata da una serie di problematiche interne alla maggioranza. Equilibrio ritrovato? Si scoprirà oggi, perché tra i punti all'ordine del giorno vi è la nomina del presidente del consiglio comunale, il cui nome ha suscitato polemiche e rotture tra gli alleati del sindaco Cannito.

Seguite con noi gli aggiornamenti in diretta dal consiglio comunale.

Ore 22.58 - Approvata la convenzione per la gestione associata del Servizio Finanziario tra il Comune di Barletta ed il Comune di Trani, con 22 voti favorevoli, 5 contrari e 2 astenuti. Esauriti i punti all'ordine del giorno, si sono conclusi i lavori del Consiglio.

Ore 22.33 - Approvata la formazione delle commissioni consiliari permanenti con 30 voti a favore e 0 contrari;

Ore 22.26 - Intervento del consigliere Filannino per il M5S: "Chiedo di poter consultare l'atto di proposta per la formazione delle commissioni consiliari permanenti";

Ore 22.11 - Eletti nella Commissione comunale per la formazione degli Albi dei Giudici Popolari, Mazzarisi con 18 voti e Ruggiero Quarto con 8 voti. 1 scheda nulla;

Ore 21.32 - Si procede con il sesto punto: l'Elezione Commissione Elettorale Comunale. Sono stati eletti: Basile Flavio con 7 voti; Dimonte Luigi con 8 voti; Maffione Michele con 9 voti;

Ore 21.13 - Il sindaco Cannito si scaglia contro il Movimento 5 Stelle, in particolare contro il consigliere Coriolano, il primo ad aver rinunciato alla posizione di presidente dell'assise. Abbandona momentaneamente la sala dicendo: "State facendo ostruzione".

Ore 20.50 - Mennea: "Non possiamo fermare la macchina istituzionale in virtù dei soliti giochetti. Dobbiamo accapigliarci sulle proposte migliori per la città di Barletta. Ringrazio il mio collega Divincenzo per aver scelto di accettare la nomina temporanea di presidente del consiglio, in quanto è necessario che la nuova amministrazione prosegui, anzi cominci, seriamente a lavorare.

Ore 20.33 - Tocca a Flavio Basile: "Prendo le distanze dalla scelta effettuata dal Movimento 5 Stelle. Noi dell'opposizione abbiamo il ruolo di vigilare l'operato del sindaco e della sua maggioranza, ma la decisione di non voler presiedere il consiglio è un atto di ostruzionismo". Si rivolge al sindaco: "Per la prossima convocazione concedi alla città un nome e riunisciti con la tua parte. La tua squadra è un'accozzaglia. Te la sei cercata." Prende parola Filannino: "Chiedo che i punti all'ordine del giorno siano rimandati alla prossima convocazione, nella speranza che la maggioranza finisca di fare i propri comodi".

Ore 20.25 - Segue il nome di Giuseppe Basile del Movimento 5 Stelle il quale afferma di non voler presiedere il consiglio comunale. Accetta l'incarico momentaneo di presidente del consiglio Antonio Divincenzo che siede al posto della consigliera Carone.

Ore 20.10 - Coriolano del Movimento 5 Stelle è stato indicato come sostituto della consigliera in quanto il più suffragato della prima forza politica di Barletta, dopo Carone. Coriolano rifiuta la nomina e il sindaco Cannito precisa: "Nessuno lo obbliga. La sua è una mossa strategica di opposizione".

Ore 20.06 - Il consigliere Carone, che ricopre momentaneamente l'incarico di presidente del consiglio, ha deciso di ritirare la sua disponibilità a proseguire il suo incarico, considerato che siamo dinnanzi alla sesta votazione dal primo consiglio.

Ore 19.55 - I risultati pronunciati dal consigliere Rosanna Maffione sono i seguenti: schede bianche: 23; Giuseppe Losappio: 1 voto; Carmine Doronzo: 2 voti; Dino Delvecchio: 5 voti. Anche in questa occasione non è stata raggiunta l'auspicata maggioranza per l'elezione del presidente del consiglio.

Ore 19.45 - Il consiglio comunale riprende con l'intervento di Losappio che ritira la richiesta di rinvio circa l'elezione del presidente del consiglio. Pertanto si procede alla votazione.

Ore 18.48 - "Oggi non giurerò - ha detto Cannito chiudendo l'intervento - perché mi sembra giusto giurare quando l'organo istituzionale sarà completo". Ha chiesto dunque di procedere alla nomina delle commissioni e rinviare la votazione per il presidente.

Ore 18.30 - Replica Cannito: "Le tensioni sono normali nella dialettica politica. Ho voluto rompere un precedente schema di potere costruito su un unico partito". Poi risponde a un inciso relativo alle numerose inaugurazioni di questi mesi: "Non faccio tagli di nastri: riconosco che quello che stiamo distribuendo oggi alla cittadinanza non è merito mio. Non ci arroghiamo vanti che non ci spettano". Parlando di obiettivi programmatici il sindaco ha citato l'approvazione dello schema previsionale di bilancio 2019 entro novembre.

Ore 18.16 - La parola passa a Delvecchio: "Stiamo assistendo ad una esibizione puramente muscolare di un'amministrazione che vive alla giornata".

Ore 18.07 - Filannino: "La presidenza del consiglio comunale è un atto di rispetto verso gli elettori, è sbagliato dire che è un fatto politico. Non veniamo in sala consiliare per assistere ai vostri giochetti". Come Doronzo insiste anche lui sulla necessità di discutere dei veri problemi della città: "Nominiamo subito il presidente e avviamo i lavori di questa consiliatura".

Ore 18.00 - Basile (Lega) si rivolge al sindaco: "Non dovresti dare indicazioni sul nome del presidente, ma dovrebbe scegliere l'assise".

Ore 17.52 - "Il vero problema è che non avete un accordo. Siete una maggioranza litigiosa" ribatte Doronzo.

Ore 17.44 - Basile (Movimento 5 Stelle) critica la maggioranza facendo riferimento alla mancata consegna delle linee programmatiche, la cui scadenza era fissata al 15 settembre. "Tutto questo porta a una paralisi del consiglio comunale".

Ore 17.33 - Risponde il sindaco Cannito: "C'è una contrattazione politica nella maggioranza al fine di arrivare a un'intesa. Abbiamo rinviato un precedente consiglio proprio perché abbiamo ascoltato le richieste di una forza politica importante come il Pd, e perciò sono perplesso da questo intervento". Il motivo della richiesta di rinvio è legata alla composizione delle commisioni consiliari e quindi a un ulteriore assestamento interno alla maggioranza, e all'assenza in consiglio di due consiglieri che hanno chiesto di essere presenti al momento della votazione. "La nomina del presidente non impedisce al consiglio di lavorare". Cannito esprime anche apprezzamenti per la consigliera Carone, che "sta eseguendo questo compito in maniera eccellente".

Ore 17.30 - "Dopo tanti mesi stiamo ancora parlando di queste problematiche, invece che entrare nel merito dei problemi della città". Interviene Divincenzo che rimanda al sindaco la necessità di chiarimenti relativi a questa richiesta, visto che il consiglio comunale è ormai fermo su questa decisione. "La presidenza del consiglio è un fatto soprattutto politico" ribatte Losappio.

Ore 17.20 - Doronzo dichiara, rifacendosi allo statuto comunale: "Rischiamo di far passare una votazione perentoria per un fatto ordinario".

Ore 17.15 - "L'elezione del presidente del consiglio comunale non è un fatto opzionale né irrilevante" sostiene la consigliera anziana Carone, che richiama al rispetto istituzionale e sprona a non rinviare oltre questa votazione.

Ore 17.11 - Viene preparato il seggio per l'elezione del presidente del consiglio comunale. Losappio però interviene chiedendo il rinvio del punto all'ordine del giorno: "Occorre chiarire in maniera inequivocabile che è mancato il tempo per poter indicare il rappresentante della maggioranza" sottolineando come tra la maggioranza ci sia ora un clima sereno. "È un mero ritardo".

Ore 17.06 - Il primo punto riguarda la nomina ad assessore di Rosa Tupputi e il conseguente subentro come consigliere comunale di Massimo Mazzarisi, primo dei non eletti nella lista "La Buona Politica". La votazione per la convalida si è conclusa con 27 voti favorevoli e 3 astenuti.

Ore 17.00 - Inizia il consiglio. Seduta aperta con 30 presenti e 3 assenti.
42 fotoConsiglio comunale del 19 settembre 2018
Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018Consiglio comunale del 19 settembre 2018
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Movimento 5 Stelle Barletta... e il consiglio comunale? Movimento 5 Stelle Barletta... e il consiglio comunale? «Sono passati sette giorni dal giorno della seduta deserta»
4 Consiglio deserto a Barletta, «La maggioranza non ha alcun rispetto della città» Consiglio deserto a Barletta, «La maggioranza non ha alcun rispetto della città» La stoccata del consigliere M5S Basile presente alla convocazione di oggi
Consiglio comunale, il 6 febbraio per i debiti fuori bilancio Consiglio comunale, il 6 febbraio per i debiti fuori bilancio Ben 16 punti all'odg, tra cui l'approvazione delle linee di mandato 2018-2023
2 Patto Nord Barese Ofantino, delibera approvata ma l'opposizione di Barletta dice no Patto Nord Barese Ofantino, delibera approvata ma l'opposizione di Barletta dice no Dino Delvecchio: «Oggi avete presentato una delibera fumosa. Riempitela di contenuti e basta con i ricatti morali»
Consiglio comunale, in aula per la revisione delle società partecipate Consiglio comunale, in aula per la revisione delle società partecipate Domani l'ultima convocazione del 2018
Il consiglio comunale di Barletta approva il bilancio di previsione 2019/2020 Il consiglio comunale di Barletta approva il bilancio di previsione 2019/2020 Sì in tempi record per il primo bilancio dell'amministrazione Cannito
Consiglio comunale di Barletta, in aula per il bilancio di previsione Consiglio comunale di Barletta, in aula per il bilancio di previsione Si discuterà di DUP, aliquote IMU e TASI, anche delle tariffe della TARI per il 2019
1 Il Consiglio comunale di Barletta approva IV Piano Sociale di Zona Il Consiglio comunale di Barletta approva IV Piano Sociale di Zona Approvazione all'unanimità: alcuni cenni di approfondimento
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.