Consiglio Comunale 21 febbraio
Consiglio Comunale 21 febbraio
Politica

Consiglio Comunale: approvate importanti varianti al PRG. Ma il centro-destra inciampa ancora

Maggioranza ancora sotto il quorum per deliberare su di un debito fuori bilanci

Il Consiglio Comunale di Barletta ha approvato tutte le proposte di delibera tranne un debito fuori bilancio di poco più di 3000 euro dovuto a una sentenza del Giudice di Pace di Barletta conseguente alla caduta di un pedone. E mentre i restanti punti all'ordine del giorno hanno visto l'approvazione da parte di tutti i consiglieri presenti in aula, quando si è trattato di approvare il secondo punto riguardante il suddetto debito fuori bilancio (istituto ormai assurto a strumento di guerriglia tutta interna alla maggioranza che sostiene Cannito) i voti favorevoli sono scesi a 15 (poi diventati 16 con la rettifica e dichiarazione di voto favorevole a fine lavori di Marcello Lanotte), causa il non voto delle opposizioni (questa volta al gran completo) e della componente della maggioranza facente capo agli scontenti di Forza Italia, i quali, ricordiamo, hanno da tempo disconosciuto gli assessori Dalba (Ambiente) e De Gennaro (Sport).

Per quanto riguarda le restanti proposte di delibera, l'aula ha approvato all'unanimità la modifica della III Commissione Permanente (Affari Finanziari) con la surroga da parte del neo-consigliere del Partito Democratico Massimo Spinazzola al posto del dimissionario Filippo Caracciolo.

Commissioni consiliari che sono state tra l'altro oggetto di una domanda di attualità da parte della consigliera Rosa Cascella (PD), la quale oltre alla già citata surroga del consigliere Spinazzola, ha sollecitato l'amministrazione a ripristinare quanto prima all'interno delle commissioni il giusto criterio di proporzionalità tra maggioranza e minoranze, visto il passaggio di alcuni consiglieri dalle file dell'opposizione a quelle della maggioranza.

I punti all'ordine del giorno più importanti approvati hanno riguardato prima una variante semplificata al Piano Regolatore Generale vigente, e poi il progetto definitivo con conseguente adozione di una variante al PRG riguardante interventi tesi alla riqualificazione paesaggistica del litorale di Barletta e al miglioramento della qualità delle acque balneabili mediante la realizzazione di un impianto di trattamento delle acque di prima pioggia. Le due proposte di delibera si riferiscono nella fattispecie alla realizzazione di condotte di acque di prima pioggia provenienti dalla Zona 167 e dalla Lega Navale.

Per quanto riguarda infine la prima ora dei lavori, quella tradizionalmente dedicata alle domande di attualità sono stati trattati temi quali:

● manutenzione della segnaletica orizzontale (strisce pedonali) con domanda illustrata dalla consigliera Adelaide Spinazzola (PD), con impegno dell'amministrazione a provvedere tramite BarSA;

● stato di degrado e abbandono, oltre che contenzioso legale riguardante il "Green Park" di Via Rossini, con domanda illustrata da Santa Scommegna (PD) con risposta fornita dall'assessore Marcello De Gennaro, il quale ha aggiornato l'aula sugli sviluppi della vicenda;

● cantiere realizzazione edifici residenziali su Via Roma, nei pressi dell'area ove si verificò il tragico crollo del 2011 con proposta di istituzione "luogo della memoria contro la malaedilizia", domanda illustrata dalla consigliera Michela Diviccaro (Coalizione Civica) alla quale ha dato risposta il sindaco Cannito manifestando dapprima il rammarico per la mancata decisione sul destino di quell'area da parte del Consiglio Comunale, e successivamente facendo presente all'aula che comunque trattasi in ogni caso di proprietà privata sulla quale nulla può l'amministrazione;

● sempre a firma del gruppo di Coalizione Civica la domanda inerente lo stato di grave degrado di alcune zone della litoranea di Ponente facendo riferimento a ringhiere e muretti in stato di grave abbandono (da segnalare successivamente la denuncia da parte della consigliera Santa Scommegna, circa il grave pericolo costituito dal cantiere dei lavori AQP in zona praticamente incustodito). Alla domanda ha dato risposta l'assessore al ramo Lucia Ricatti, la quale ha comunicato all'aula lo stanziamento di risorse volte alla sistemazione dei luoghi;

● degna di nota si è inoltre rivelata la domanda di attualità formulata dalla consigliera Adelaide Spinazzola (PD) circa l'affrancazione (acquisizione da parte del comune) dei terreni gravati da usi civici livello enfiteusi (diritto reale di godimento su cosa altrui consistente nel potere di utilizzare un fondo altrui, percependone i frutti, con l'obbligo di migliorarlo e di pagare un canone periodico in denaro o in natura) nella zona degli arenili e delle mezzane dell'Ofanto. Una procedura che, a detta della consigliera Dem, fa riferimento a "circa 1000 ettari di terreni rispetto ai quali i proprietari sono bloccati in primo luogo in merito ad un eventuale desiderio di vendita perché in attesa dell'affrancazione". A tale domanda ha dato risposta l'assessore al bilancio Davide Campese, il quale ha illustrato all'aula modi e tempi della procedura.

Altre domande di attualità hanno riguardato infine i messaggi di auguri via social con logo del comune di Barletta da parte di alcuni consiglieri di maggioranza ed assessori (Massimo Spinazzola, PD), richiesta realizzazione nuovi loculi cimiteriali (Adelaide Spinazzola, PD).
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Mercoledì 17 luglio torna il consiglio comunale Mercoledì 17 luglio torna il consiglio comunale Rds festival e Bar.S.A. tra i punti all'ordine del giorno
Consiglio comunale: scongiurato l’aumento della TARI Consiglio comunale: scongiurato l’aumento della TARI Slitta l’approvazione delle tariffe 2024, nell’attesa di stabilire le coperture finanziarie
Il 27 giugno torna il consiglio comunale Il 27 giugno torna il consiglio comunale Sono 10 i punti all'ordine del giorno
3 Consiglio Comunale: centro-destra sempre più spaccato ed in crisi Consiglio Comunale: centro-destra sempre più spaccato ed in crisi Le fibrillazioni nella maggioranza Cannito caratterizzano un consiglio comunale reso quasi inutile dalla solita mancanza del quorum
Il 19 giugno torna a riunirsi il consiglio comunale Il 19 giugno torna a riunirsi il consiglio comunale Sei punti all'ordine del giorno
Consiglio Comunale: approvato rendiconto esercizio finanziario 2023 Consiglio Comunale: approvato rendiconto esercizio finanziario 2023 Approvate inoltre due variazioni urgenti di bilancio. Resta invece in sospeso la questione delle commissioni
«Troppo codardi per uscire allo scoperto. Atto ingiustificabile» «Troppo codardi per uscire allo scoperto. Atto ingiustificabile» La nota dei consiglieri comunali di maggioranza a seguito del Consiglio comunale
Rociola e Damato: «Maggioranza incapace di garantire governabilità» Rociola e Damato: «Maggioranza incapace di garantire governabilità» La lista Emiliano sindaco di Puglia sul consiglio comunale rinviato in seconda convocazione
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.