Raccolta rifiuti
Raccolta rifiuti
La città

Barletta perde la possibilità di avere un centro comunale di raccolta

Interviene il presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo

«I cittadini barlettani pagano ancora una volta l'incapacità, il menefreghismo e l'inadempienza dell'Amministrazione comunale: non avranno il centro di raccolta per i rifiuti differenziati, perché, pur essendo già stanziate e disponibili in Regione le risorse del POR Puglia FSE-FESR 2014/2020, dal Comune non è pervenuta la documentazione richiesta dalla Commissione di valutazione del Dipartimento Mobilità, Qualità urbana, Opere pubbliche, Ecologia e Paesaggio della Regione Puglia». Ad intervenire sul tema è il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo.

«Il finanziamento - afferma Caracciolo - avrebbe assicurato ai cittadini maggiori garanzie per la qualità dell'ambiente (rifiuti molto ingombranti) e per la tutela della loro salute (rifiuti tossici). Si è persa una grande opportunità, e ancora una volta questa classe dirigente si è dimostrata assolutamente priva di organizzazione, capacità e competenza».

«L'impegno in Regione per ottenere un risultato importante per il territorio della BAT è stato reso vano a Barletta dalla totale inettitudine di amministratori disattenti che hanno perso a causa della loro totale incompetenza e negligenza la possibilità di rendere ai cittadini un servizio fondamentale. Un plauso va invece ai comuni di San Ferdinando di Puglia, Trani e Trinitapoli che hanno saputo cogliere l'opportunità per la manutenzione straordinaria e l'ampliamento del CCR già esistente più riuso, ricevendo ognuno 300.000 euro. I miei complimenti anche al Comune di Canosa di Puglia che ne riceverà 450.000,00 per la realizzazione di un nuovo impianto più riuso».
  • Centro comunale di raccolta rifiuti
Altri contenuti a tema
24 «Dove sorgerà il centro di raccolta?», il Comitato di zona 167 sollecita l'amministrazione comunale «Dove sorgerà il centro di raccolta?», il Comitato di zona 167 sollecita l'amministrazione comunale L'ultimo confronto risale a 4 mesi fa
Caracciolo: «Bene l’ammissione di responsabilità di Cannito, spero non si sbagli più» Caracciolo: «Bene l’ammissione di responsabilità di Cannito, spero non si sbagli più» Il consigliere regionale interviene nuovamente sul tema del finanziamento per i centri di raccolta di Barletta
Centri comunali di raccolta, il sindaco di Barletta risponde a Caracciolo Centri comunali di raccolta, il sindaco di Barletta risponde a Caracciolo Il primo cittadino scrive al consigliere regionale
Centro raccolta nella 167, "i fondi rischiano di essere persi” Centro raccolta nella 167, "i fondi rischiano di essere persi” L'intervento di Caracciolo, l'amministrazione non ha inviato la documentazione nei tempi previsti
Centri di raccolta, Comitato zona 167: «Finalmente la voce dei liberi cittadini è stata ascoltata» Centri di raccolta, Comitato zona 167: «Finalmente la voce dei liberi cittadini è stata ascoltata» «Tutto da rifare, ma questa volta su basi più trasparenti e più fedeli ai principi»
Centri raccolta rifiuti, la discussione passa dal consiglio comunale Centri raccolta rifiuti, la discussione passa dal consiglio comunale Il voto della maggioranza: "L’ottimizzazione della gestione dei rifiuti passa anche attraverso la realizzazione dei Centri"
2 Centro rifiuti, l'amministrazione invita i cittadini del quartiere Settefrati Centro rifiuti, l'amministrazione invita i cittadini del quartiere Settefrati Domani sera alle 19 un incontro aperto nel rispetto delle norme anti Covid
1 Centro di raccolta, Comitato 167: «Le dichiarazioni di Caracciolo offendono i cittadini» Centro di raccolta, Comitato 167: «Le dichiarazioni di Caracciolo offendono i cittadini» Il comitato di quartiere replica alle dichiarazioni del consigliere regionale
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.