ASP “Regina Margherita”
ASP “Regina Margherita”
Politica

Asp Regina Margherita di Barletta, l'ipotesi: da casa di riposo a Covid hotel

La struttura conterebbe su 57 posti letto, 11 camere doppie e 5 singole

Una situazione debitoria di oltre 500mila euro. È il nodo che impedisce all'Asp Regina Margherita di Barletta di riattivare i suoi servizi di assistenza alla persona. Ne ha discusso ieri il Consiglio comunale. Sul tavolo, l'ipotesi di convertire l'immobile in Covid hotel mettendolo a disposizione dell'Asl Bt.

Una prospettiva già tratteggiata ad aprile dal consiglio di amministrazione (cda) della struttura e dal presidente Ruggiero Balzano. «Il presidente e il cda – scrivevano in una nota – hanno messo a disposizione la struttura per i fini sanitari, mediante una nota inviata a Regione, Protezione civile, Comune di Barletta, Prefettura e Asl Bt».

La struttura, in ottimo stato di conservazione dopo le ristrutturazioni intervenute, conterebbe su 57 posti letto, 11 camere doppie e 5 singole. Il personale assistenziale e sanitario, invece, dovrà essere messo a disposizione dell'Azienda sanitaria.

«L'eventuale attività a favore dell'emergenza – aggiungevano ad aprile Balzano e il cda – potrà essere d'impulso al percorso che porterà alla definitiva riapertura della struttura al servizio della collettività anziana allorquando la stessa emergenza finirà».

Dallo stallo, infatti, sembra non ci siano al momento vie di fuga. L'immobile è proprietà comunale, mentre è la Regione Puglia a nominarne il presidente. Nessuno dei due enti, tuttavia, può intervenire economicamente per risanare il debito. La soluzione spetta al consiglio di amministrazione, nominato ad ottobre 2019 dal Consiglio comunale, e al presidente Balzano.

Dimessosi ad ottobre quest'ultimo, le strade sono due. Il Comune di Barletta potrebbe sollecitare la Regione a nominare un nuovo presidente, ma la perdurante situazione stagnante suggerisce il commissariamento della struttura. Esito evocato dal consigliere pentastellato Antonio Coriolano. «Sarebbe una sconfitta politica», il commento del collega di maggioranza Giuseppe Losappio.

Per adesso, è tutto rinviato ad una nuova convocazione del Consiglio comunale. Saranno invitati il consiglio di amministrazione e il presidente dimissionario Balzano, in carica per le attività di ordinaria amministrazione fino a nomina di un sostituto.

L'interesse politico, oltre che pubblico, a riattivare i servizi della casa di riposo c'è. Manca lo strumento giuridico per farlo. Su suggerimento di Riccardo Memeo, presidente della commissione Affari socio-sanitari, si potrebbe invitare la giunta regionale a convertire l'Asp in azienda a capitale pubblico della quale il Comune di Barletta potrebbe diventare socio.

Intanto, sarebbe arrivato sul tavolo dell'Asp una manifestazione di interesse dalla società Eurotrend, con sede a Biella, che si occupa di servizi socio-assistenziali ed educativi. Da qui, la riflessione del consigliere Memeo di invitare il cda ad avviare una procedura di evidenza pubblica che consenta la riattivazione dei servizi.
  • Servizi Sociali
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Il Comune di Barletta non acquista l'ex Palazzo delle Poste, ma non finisce qui Il Comune di Barletta non acquista l'ex Palazzo delle Poste, ma non finisce qui Il Consiglio comunale si è espresso contrariamente all'esercizio del diritto di prelazione
3 Martedì prossimo il consiglio comunale di Barletta discute sull'ex Palazzo delle Poste Martedì prossimo il consiglio comunale di Barletta discute sull'ex Palazzo delle Poste Convocazione online alle ore 9
2 Il Consiglio comunale di Barletta tra variazioni di bilancio e faccende politiche Il Consiglio comunale di Barletta tra variazioni di bilancio e faccende politiche La prossima seduta è in programma per il 23 dicembre
Buoni spesa, al via le domande online a Barletta Buoni spesa, al via le domande online a Barletta Ecco l'elenco dei Caf convenzionati
Consiglio comunale prenatalizio a Barletta il 18 dicembre Consiglio comunale prenatalizio a Barletta il 18 dicembre L'assise si svolgerà in collegamento Zoom: i punti all'ordine del giorno
In arrivo i Buoni Spesa, Barletta conta su più di 1milione di euro: ecco tutti i dettagli In arrivo i Buoni Spesa, Barletta conta su più di 1milione di euro: ecco tutti i dettagli Beneficiari, tempi e modi di erogazione. Si partirà con chi ne ha già beneficiato durante il lockdown
Buoni spesa, ecco la manifestazione d'interesse per esercizi commerciali di Barletta Buoni spesa, ecco la manifestazione d'interesse per esercizi commerciali di Barletta Il valore del contributo sarà caricato sulla tessera sanitaria del cittadino beneficiario
Disabilità, l'assessore Salvemini: «La pandemia non ferma i Servizi sociali di Barletta» Disabilità, l'assessore Salvemini: «La pandemia non ferma i Servizi sociali di Barletta» Garantire diritti, ma anche benessere alle persone che «con le loro “diverse-abilità” rappresentano un valore aggiunto per la società»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.