Barletta 1922-Audace
Barletta 1922-Audace
Calcio

Barletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’Ofanto

I biancorossi di Farina soffrono ma battono per 2-1 l’Audace che contesta l’arbitraggio

Che Barletta 1922-Audace sarebbe stata una gara tesa era ampiamente prevedibile visti tanti spunti di interesse che trascinava con se quest'atteso confronto: dal trasferimento in quel di Trinitapoli dell'ex compagine di Beppe Iannone, alle rinnovate ambizioni del neo presidente Dibenedetto, dal voler vendicare il pesante 0-4 nel derby di Coppa Italia (anche se con nuovi protagonisti), fino alla presenza in panchina dell'ex mister Franco Cinque, che a Barletta ha lasciato ricordi tutt'altro che indimenticabili.

Tutte queste premesse rendono la soffertissima, ma meritata vittoria per 2-1 del Barletta 1922 nel "derby dell'Ofanto", un passaggio di vitale importanza per gli uomini di Farina nella corsa verso la Serie D, visto il concomitante successo del Manfredonia sull'Ortanova e il pareggio a reti inviolate fra Corato e Vigor Trani. I tre punti ottenuti contro l'ostica Audace permettono così ai biancorossi (che hanno disputato una partita in meno rispetto ai biancoazzurri sipontini e ai neroverdi federiciani) di restare in scia alla vetta, in attesa dei due scontri diretti programmati proprio per gli ultimi due turni della stagione regolare.
74 fotoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’Ofanto
Barletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’OfantoBarletta all’ultimo respiro in un infuocato derby dell’Ofanto
Ma veniamo agli spunti di cronaca. Parte decisamente meglio la squadra di mister Farina che in più di un'occasione mette in serissima difficoltà la retroguardia casalina grazie a un famelico pressing portato avanti dal reparto offensivo. E proprio dalla pressione alta degli avanti biancorossi scaturisce al 12' il gol del vantaggio Barlettano. Morra ruba palla a Pipoli e tocca per Di Rito che non può fare altro che depositare in rete alle spalle dell'incolpevole Tricarico.

Il gol del centravanti rosarino sembra il prologo dell'ennesima festa del gol biancorossa, ed invece è la sberla che sveglia l'Audace che inizia subito a farsi minacciosa dalle parti di Lovecchio. Tanto che al 15', gli uomini di Cinque pervengono al pareggio grazie a Dinielli, che con una grande inzuccata da calcio d'angolo sorprende la retroguardia barlettana e fa secco Lovecchio.

Subito il gol del pari, il Barletta fatica a riorganizzarsi subendo non di rado le insidiose ripartenze ospiti. Tuttavia è dei padroni di casa la più grossa occasione per chiudere in vantaggio il primo tempo. Varsi, dopo l'ennesima fuga sulla destra mette al centro rasoterra per Quarta, che da posizione favorevole cicca una facile conclusione. Si va così alo riposo sul punteggio di 1-1.

La seconda frazione inizia con una grande occasione per il Barletta (che nel frattempo ha sostituito Ianniciello e Gasbarre, con Telera e Marangi): gran sinistro di Bonasìa dal limite, Tricarico respinge corto e Di Rito, da due passi, spara incredibilmente alto. Ma l'Audace non sta certo a guardare e al 70' va vicinissima alla rete del vantaggio, quando lo sgusciante Agodirin vince un contrasto con Bonasìa e dalla linea di fondo mette al centro un pallone che picchia su di un incerto Lovecchio e colpisce la traversa.

Scongiurata la beffa il Barletta si getta in avanti alla ricerca del gol della vittoria che fallisce incredibilmente in tre occasioni: la prima con Varsi, che su imbeccata di Bonasìa sorprende alle spalle Greco ma manda di testa al lato; la seconda con Di Rito, che sempre di testa da centro area manda alto di poco; la terza, e più clamorosa, con Morra che in spaccata anticipa l'uscita di Tricarico ma la palla colpisce la traversa e viene allontanata da un difensore.

La gara si decide al 91': Di Rito in area viene contrastato da terra Fiore, l'arbitro Colella di Rimini vede un fallo di mano del classe 2001 dell'Audace e fischia un calcio di rigore molto contestato dalla compagine casalina. Dal dischetto Morra non sbaglia e regala al Barletta 1922 tre punti tanto sofferti quanto meritati contro un degnissimo avversario.

L'episodio del discusso penalty scatena del finale una mezza rissa che l'arbitro fatica a sedare. Il signor Colella di Rimini riesce alla fine a placare i bollenti spiriti mandando anzi tempo negli spogliatoi Dinielli per l'Audace e il neo entrato Milella del Barletta.
Finisce così tra le polemiche il derby dell'Ofanto.
  • Calcio
Altri contenuti a tema
Come diventare calciatore professionista Come diventare calciatore professionista Il percorso da seguire per fare carriera
Secondo "memorial" per Ruggiero Napoletano, il calciatore barlettano morto nel 2018 a 15 anni Secondo "memorial" per Ruggiero Napoletano, il calciatore barlettano morto nel 2018 a 15 anni Il torneo si svolgerà dal 30 giugno al 4 luglio, al Manzi-Chiapulin di Barletta
Inter Summer Camp: il progetto voluto dalla Virtus Andria arriva in città per la prima volta Inter Summer Camp: il progetto voluto dalla Virtus Andria arriva in città per la prima volta Dal 5 al 9 luglio e dal 12 al 16 luglio un'esperienza all'insegna del gioco e degli allenamenti sotto la guida di tecnici qualificati
L’Inter Summer Camp 2021 arriva a Andria L’Inter Summer Camp 2021 arriva a Andria Nasce una importante partnership fra Virtus Andria e FC Internazionale
La barlettana Irene Divittorio in prova al Sassuolo e alla Juve La barlettana Irene Divittorio in prova al Sassuolo e alla Juve Classe 2006, Irene parteciperà a maggio alle selezioni delle due squadre
Gialluisi, l’osservatore barlettano che ha esordito in serie A Gialluisi, l’osservatore barlettano che ha esordito in serie A Tesserato dell'AIA (Associazione Italiana Arbitri) di Barletta
Superlega, lezione di ironia e stile del calcio dilettantistico pugliese Superlega, lezione di ironia e stile del calcio dilettantistico pugliese La notizia che ha scosso a tutti i livelli il mondo del calcio
Da Barletta alla “scala del calcio”: la storia di Peppino Pavone Da Barletta alla “scala del calcio”: la storia di Peppino Pavone Il romanzo dell’ala barlettana con l’Inter nel destino
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.