Nietta racconta Barletta

Nietta racconta: A Piripicchio

I versi di Alfredo Napolitano dedicati all'artista di strada

A Piripicchio
V vogghie parlè nu picch,
D n'amich nust: Prpicch
Ca purtropp qualche ienn fè,
passett o munn da vrtè.

U frek, u baston e a bumbett,
sa i cos ca rumenn a Varrett,
d stu personegg car a sta cttè,
pi irrisat a simpatei e l'umantè.

No vdeim chiù mezz' a vei,
a rcitè canzon e poesei,
nge navvrteim mo quent ier importent,
reit nu picch nzim tutt quent.

Nge aiutav a iess chiù sran,
a capì ca arrabiers non val a pan,
ce n'om accom a prpicch, p campè,
pa strat ier costrett a fadghè.

E idd cu baston e ca bombett,
risultav all'improvveis tutt Varrett,
tutt ind a poch mument,
sapemm ca Prpicch ier present,

e appan nge avav tutt ipnotizzat,
nge scurdem i problam da sciurnat,
e ddè e finistr e i balcoun du paeis,
avulevn nu secch d' trneis,
sigarett rsät e battman,
salutevn Prpicch u barlttan.
E quenn rturnav ancor mezz a strat,
iern accoglienz chi stess risultat.

Perà nscioun pnzav,
ca na bella dei idd nge lassav.
E chedda dei po arruett
E a storie d Prpicch acchissì fnett.

Ma c penz a idd m ven semp amment,
chedda canzon ca cantav mezz a gent,
e m par ca u muteiv acchsì faciav!!!
«Il fringuello cantava cantava…»
Carico il lettore video...
Piripicchio, definito il "Charlie Chaplin pugliese", è stata una delle ultime maschere della Commedia dell'Arte in Italia. Vestiva con frac, bombetta, un paio di baffetti alla Charlot e un garofano rosso all'occhiello. L'accessorio caratteristico e parte essenziale della coreografia era il bastone di bambù, che era solito armeggiare. Spesso lo puntava a terra per poi afferrarlo al volo, accompagnando con gesti allusivi le sue battute argute, vivaci e, talvolta, spinte. Di solito al pomeriggio improvvisava piccoli spettacoli di strada, ai quali assisteva sempre una moltitudine di ogni età e ceto. Vi erano spettatori sia per strada che affacciati alle finestre o ai balconi, i quali, al termine dell'esibizione, gli elargivano nella bombetta qualche moneta oppure sigarette da esportazione, ringraziandolo così di quelle piccole evasioni dalla vita quotidiana che egli offriva. Il povero Piripicchio non cercò la ricchezza, se non quella interiore datagli dal pubblico che lo stimava e, soprattutto, dalla gioia di vedere i ragazzini accorrere felici, quando sentivano suonare il tamburo che lo annunciava, e seguirlo rumorosamente, quando si spostava. Con la sua morte, l'avanspettacolo povero ha perso il suo ultimo testimone e, forse, anche uno dei suoi esponenti più sinceri.

[da Wikipedia]
  • Vernacolo
Altri contenuti a tema
"Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia "Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia Seconda edizione dello spettacolo popolare in piazzetta Vico Stretto
L'estate barlettana declinata in vernacolo L'estate barlettana declinata in vernacolo Evento gratuito ideato dal poeta Francesco Paolo Dellaquila
Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Cerimonia a Roma per la consegna
Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Riconoscimento alla docente barlettana da Casa Savoia
Nietta racconta: U sp’tal’ Nietta racconta: U sp’tal’ La disavventura di un paziente barlettano nella poesia di Garribba
Nietta racconta: Quenn’ a Madonn’ v’nav da for’ Nietta racconta: Quenn’ a Madonn’ v’nav da for’ Il poeta Gino Garribba descrive un rito religioso del mese di maggio
Nietta racconta:  A pall’ d’Aré Nietta racconta: A pall’ d’Aré Il lamento del colosso nella poesia di Gino Garribba
“Nietta racconta Barletta” da oggi con Barlettalife “Nietta racconta Barletta” da oggi con Barlettalife Poesie in dialetto barlettano lette e raccontate da Nietta Borgia
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.