Soldi
Soldi
Istituzionale

Tari 2017, agevolazioni per 700 famiglie di Barletta in più

Tutti i dettagli, le quote e i riferimenti dell'ufficio Tributi

Più nuclei familiari potranno contare a Barletta sulle agevolazioni per la quota variabile della Tassa sui rifiuti (TARI) dell'anno in corso e sulle agevolazioni previste sulla base degli scaglioni degli Indicatori della Situazione Economica Equivalente (ISEE). Complessivamente, le agevolazioni quest'anno risultano a favore di 6.319 famiglie rispetto alle 5.604 del 2016. Sono in fase di recapito 38.913 avvisi relativi al pagamento della Tassa sui rifiuti (TARI) 2017 il cui versamento è frazionato in quattro rate con scadenza 16/10/2017 – 16/11/2017 - 16/12/2017 – 16/02/2018. Per l'anno 2017 sono state confermate tutte le agevolazioni e riduzioni già concesse nel 2016.

In particolare, la TARI dovuta per l'abitazione e le relative pertinenze è ridotta, per la sola quota variabile, tenendo conto della capacità contributiva della famiglia attraverso l'applicazione dell'ISEE nella seguente misura:
SCAGLIONI ISEE espressi in EURO% massima di riduzione della quota variabile del tributo
da 0 a 2.00070
da 2.001 a 3.00065
da 3.001 a 4.00060
da 4.001 a 5.00055
da 5.001 a 6.00050
da 6.001 a 7.00045
da 7.001 a 8.00040
da 8.001 a 9.00035
da 9.001 a 10.00030
da 10.001 a 11.00025
da 11.001 a 12.00020
E' confermata, sempre per la sola quota variabile (art.43 comma 2 del Regolamento IUC), la riduzione del 70% per le abitazioni e relative pertinenze a condizione che facciano parte del nucleo familiare persone non ricoverate in istituto con retta parzialmente o totalmente a carico di ente pubblico, portatrici di handicap ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n.104, ovvero invalidi civili ai sensi degli artt.12 e 13 della legge 30 marzo 1971, n.118 e con percentuale pari o superiore al 74% e che l'ISEE del nucleo familiare risulti non superiore € 12.000,00.

Il Servizio Tributi, allo scopo di fornire un servizio sempre più efficiente al cittadino e di limitare al massimo l'affluenza allo sportello, ha posto in essere tutte le azioni necessarie per applicare d'ufficio le agevolazioni previste. I dati relativi all'ISEE sono stati richiesti direttamente all'INPS prima dell'invio degli avvisi di pagamento che, dunque, verranno recapitati già al netto della riduzione. Tale attività, frutto dell'innovativa azione posta in essere, ha consentito di applicare le agevolazioni direttamente, senza che il contribuente debba presentare alcuna istanza. In particolare l'agevolazione per famiglie con invalidi ed ISEE inferiore ad € 12.000,00 è stata applicata automaticamente a n. 990 nuclei familiari rispetto ai 917 del 2016.

L'agevolazione prevista per scaglioni di ISEE è stata invece applicata automaticamente a n. 5.329 nuclei familiari rispetto ai 4687 del 2016. Dal momento che i dati ISEE ricevuti dall'INPS sono quelli inoltrati fino al 15/09/2017, i contribuenti ai quali, pur avendo diritto, non è stata applicata l'agevolazione perché hanno inoltrato l'ISEE oltre il 15/09/2017, potranno comunque avanzare richiesta entro e non oltre il 16/12/2017 presentando l'apposita modulistica predisposta dall'Ufficio Tributi e liberamente prelevabile dal sito istituzionale del Comune di Barletta a questo link.

Al fine di garantire un efficiente livello del servizio evitando disagi agli utenti allo sportello dell'Ufficio, in via Vanvitelli 1, i cittadini che dovessero riscontrare anomalie o errori nell'avviso di pagamento, potranno chiedere chiarimenti e/o rettifiche tramite posta elettronica inviando una e-mail all'indirizzo PEC tributi@cert.comune.barletta.bt.it. Il Servizio Tributi, verificate le richieste dei contribuenti, provvederà a rispondere alla e-mail e ad inviare eventuali provvedimenti di rettifica, assicurando tempi rapidi di risoluzione.

Inoltre, in via del tutto sperimentale, per i contribuenti di cui si è in possesso dell'indirizzo di posta elettronica, l'ufficio procederà all'invio anche tramite mail, in aggiunta all'invio dell'avviso di pagamento in formato cartaceo. Gli sportelli dell'Ufficio rispettano i seguenti orari di apertura: martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30; martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30. Al fine di assicurare il servizio, si invita a telefonare solo per reali esigenze informative e preferibilmente dopo le ore 12.30 (al di fuori, cioè, dell'orario di ricevimento del pubblico) ai numeri 0883 578673 - 0883578682 - 0883578676 - 0883578684 - 0883578690 - 0883578672.
  • Tasse
Altri contenuti a tema
2 Pedonalizzazione, dehors e tosap: Barletta si adegua per favorire il commercio Pedonalizzazione, dehors e tosap: Barletta si adegua per favorire il commercio La giunta sospende le tasse per l'occupazione di suolo pubblico fino al 31 ottobre
«Il Governo detassi le indennità versate a medici e dentisti in difficoltà» «Il Governo detassi le indennità versate a medici e dentisti in difficoltà» L'interrogazione dell'onorevole Marcello Gemmato alla Camera dei Deputati
Fare impresa a Barletta costa troppo, le tasse sono pari al 64,8% Fare impresa a Barletta costa troppo, le tasse sono pari al 64,8% De Marinis: «Il fisco non deve essere più il socio pubblico di artigiani e piccoli imprenditori»
Tari: Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro ai sindaci della Bat Tari: Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro ai sindaci della Bat Associazioni di categoria e amministrazioni per il calcolo corretto della tassa
Nuovo canone Rai: cosa cambia, cosa c'è di nuovo Nuovo canone Rai: cosa cambia, cosa c'è di nuovo Una nota dell'ADOC Puglia per chiarimenti sul nuovo Canone della televisione di stato
Boom di polemiche all’Università di Bari, tasse troppo alte Boom di polemiche all’Università di Bari, tasse troppo alte A farne le spese anche moltissime famiglie barlettane, costrette a pagare più di mille euro
Tassa di occupazione suolo pubblico, «le somme sono discordanti con gli avvisi» Tassa di occupazione suolo pubblico, «le somme sono discordanti con gli avvisi» Unimpresa Bat denuncia il disguido: il bollettino può essere sostituito con quello corretto
Liceo "Casardi", gli studenti si oppongono al contributo volontario Liceo "Casardi", gli studenti si oppongono al contributo volontario Blocco Studentesco: «Il pagamento dovrebbe essere discrezionale»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.