Estate
Estate
La città

Spiagge libere con Servizi e aree da adibire a parcheggi e chioschi

La denuncia delle Associazioni di categoria

Siamo a dir poco sconcertati, e anche un po' delusi, dal comportamento del Sindaco Cascella, dell'ass. Pelle, dell'ass. Lasala e dell'ass. Gammarota. Questi i fatti: veniamo convocati "ad horas" (che è prassi di questa amministrazione) e a mezzo telefono da un nostro collega (Sic!) che ci informa che l'Amministrazione comunale vorrebbe incontrare le Associazioni di categoria per illustrarci alcuni atti amministrativi che riguardano le imprese balneari.

L'appuntamento è per le ore 12.00 del 6 aprile (attenzione alle date e agli orari) in sala giunta. Giunti in perfetto orario attendiamo circa un'ora per iniziare la riunione, in cui ci vengono illustrate 2 proposte di delibere (così sono state definite "proposte") riguardanti 9 lotti di Spiagge Libere con Servizi e alcune aree da adibire a parcheggi e chioschi bar lungo le due litoranee, suscettibili di integrazioni e modifiche a seguito di un percorso di condivisione con le Associazioni e la maggioranza politica.

Alla nostra ingenua richiesta di ricevere la relativa documentazione, nello specifico l'allegato "B" menzionato nel dispositivo della bozza di delibera e denominato "Schema del disciplinare tecnico", ci veniva detto che l'avremmo ricevuto dopo i necessari passaggi politici (riunione di maggioranza) e che comunque avremmo avuto tutto il tempo per il necessario approfondimento e per eventuali suggerimenti e proposte di integrazione.
Contrariamente a quanto detto in chiusura della riunione, dopo non più di un'ora ricevevamo a mezzo posta elettronica la documentazione richiesta.

Ma ahinoi! Nella seduta di Giunta del 7 aprile quelle delibere sono state approvate; altro che condivisione con le Organizzazioni di Categoria, altro che partecipazione, altro che "coinvolgimento delle categorie interessate in una prospettiva di recupero e riqualificazione dell'intera area costiera". Ci sorprende che tale comportamento sia avallato da un Sindaco che ben conosce le Istituzioni e che ben sa che la forma è anche sostanza nei rapporti e nelle relazioni tra soggetti istituzionali, Sindacati, Associazioni datoriali.

Come Organizzazioni di categoria, FIBA e SIB, aderenti a Confesercenti e Confcommercio, denunciamo pubblicamente tale comportamento e diffidiamo chiunque di dichiarare che vi sia stata la nostra condivisione delle delibere in questione. Quanto al merito delle delibere attendiamo serenamente la pubblicazione delle stesse.
  • Amministrazione Comunale
  • Litorale
  • Lidi estivi
Altri contenuti a tema
Barletta volta pagina. Inizia ora una nuova sfida per la città Barletta volta pagina. Inizia ora una nuova sfida per la città Il commento di Federica Dibenedetto
4 Finisce qui l'epoca Cannito, Barletta sarà commissariata Finisce qui l'epoca Cannito, Barletta sarà commissariata È stata votata con 19 voti la mozione di sfiducia contro il sindaco
1 Recesso contratto della dirigente comunale Scommegna, provvedimento impugnato Recesso contratto della dirigente comunale Scommegna, provvedimento impugnato La nota del legale: «L'atto risulta nullo e illegittimo»
Ricomposizione secondo Emiliano? Le reazioni della politica barlettana Ricomposizione secondo Emiliano? Le reazioni della politica barlettana Le repliche dei consiglieri Bufo, Dipaola e Damato, del Partito Democratico e Cantiere Barletta
3 Senza giunta e in cerca di una maggioranza: da dove riparte l'amministrazione di Barletta Senza giunta e in cerca di una maggioranza: da dove riparte l'amministrazione di Barletta Nel consiglio comunale di oggi potrebbe essere presentata la mozione di sfiducia per il presidente Dicataldo
«Se oggi Cannito è il sindaco di Barletta la responsabilità è anche la nostra» «Se oggi Cannito è il sindaco di Barletta la responsabilità è anche la nostra» Il gruppo Cantiere Barletta spiega perché non sosterrà più l'amministrazione
Cosa serve adesso all’amministrazione di Barletta per arrivare al 2023 Cosa serve adesso all’amministrazione di Barletta per arrivare al 2023 Il sindaco Cannito dovrà trovare una nuova maggioranza e forse anche un presidente del Consiglio
Perché a Barletta si respira aria di elezioni anticipate Perché a Barletta si respira aria di elezioni anticipate In attesa del prossimo consiglio comunale il centrosinistra lancia appelli
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.