#Similitudo
#Similitudo
Servizi sociali

"Similitudo", nuova data per celebrare la giornata mondiale del rifiugiato

L'appuntamento è fissato per giovedì prossimo 12 luglio

Nuova data per #Similitudo, la manifestazione di musica, cinema e approfondimento, ideata dalla Comunità Oasi2 San Francesco Onlus, soggetto gestore del Progetto Sprar, Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, del Comune di Barletta. L'evento, inizialmente programmato per il 27 giugno scorso, è stato rinviato, causa maltempo. Il prossimo appuntamento è fissato per giovedì 12 luglio, alle 19.30, in piazza Pescheria a Barletta, per un momento di informazione e sensibilizzazione sui temi dell'accoglienza, dell'inclusione e dell'integrazione, partendo da ciò che ci accomuna, e ci rende simili, più che da ciò che ci divide.

Interverranno:
• Cosimo Cannito, sindaco del Comune di Barletta
• Michele Lasala, assessore alle politiche sociali del comune di Barletta;
• Santa Scommegna, responsabile dell'Ufficio di Piano, dirigente del settore servizi sociali del Comune di Barletta
• Stefania Damato, assistente sociale del settore servizi sociali
• Gianpietro Losapio, presidente della Comunità San Francesco Onlus
• Laura Triminì, responsabile Sprar Barletta.

Seguirà la proiezione di #Similitudo, un documentario ideato e realizzato da Farfactory Lab, collettivo di esperti formatori e artisti, specializzati nella alfabetizzazione al cinema e all'audiovisivo in genere. Il documentario è stato realizzato con la partecipazione degli ospiti dello Sprar di Barletta, coinvolti in una serie di interviste di strada, a Barletta, nei luoghi di maggior aggregazione. Dal cibo alla musica, dalla famiglia al lavoro, il documentario punta l'attenzione sulle similitudini, più che sulle differenze, fra residenti e ospiti. Dopo la proiezione del documentario, è previsto un momento di discussione e commento con gli autori e i protagonisti. Si chiude in musica con una jam session.
  • Immigrazione
Altri contenuti a tema
Giornata Mondiale del Rifugiato, film e dibattito a Barletta con Oasi2 Giornata Mondiale del Rifugiato, film e dibattito a Barletta con Oasi2 Appuntamento giovedì prossimo nell'antiteatro dei Giardini del Castello
Contro il decreto sicurezza la posizione di gruppi e associazioni di Barletta Contro il decreto sicurezza la posizione di gruppi e associazioni di Barletta Si allarga l’adesione al coordinamento per i diritti umani
4 No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat Dalla sede della Cgil Bat l'appello ai sindaci: «Rispettate la Costituzione»
5 Decreto sicurezza: l'appello della Comunità Oasi2, gestore SPRAR di Barletta Decreto sicurezza: l'appello della Comunità Oasi2, gestore SPRAR di Barletta «L’applicazione pedissequa del decreto rischia di danneggiare decine e decine di persone»
No al “Decreto sicurezza”, nella Bat nasce un coordinamento per i diritti umani No al “Decreto sicurezza”, nella Bat nasce un coordinamento per i diritti umani Oggi ad Andria la presentazione del documento-appello
1 Decreto Salvini, la mozione di "Italia in Comune" approvata a Barletta Decreto Salvini, la mozione di "Italia in Comune" approvata a Barletta A seguire, la rettifica da parte dell'amministrazione comunale
I migranti della nave Diciotti diretti a Barletta sono "irreperibili" I migranti della nave Diciotti diretti a Barletta sono "irreperibili" Chieppa: «Possono allontanarsi, in quanto liberi di muoversi sul territorio»
1 Barletta sceglie l'accoglienza, in arrivo tre profughi dalla nave Diciotti Barletta sceglie l'accoglienza, in arrivo tre profughi dalla nave Diciotti Saranno ospitati nel dormitorio della Caritas dal 5 settembre, Chieppa: «È un servizio di solidarietà»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.