Francesco Ventola
Francesco Ventola
Associazioni

Sesta provincia, al via il protocollo informatico

Il presidente Ventola «meno carta, pià trasparenza»

E' entrato ufficialmente in funzione a partire da lunedì 3 maggio il Protocollo Informatico della Provincia di Barletta, Andria e Trani. A pochi mesi dal suo avvio operativo, la neonata Provincia pugliese continua dunque a compiere passi necessari per il completo funzionamento e snellimento del proprio apparato burocratico-amministrativo.

L'entrata in vigore del Protocollo Informatico prevede l'obbligo di dotarsi di sistemi informativi per la gestione elettronica dei documenti. Oltre ad assicurare maggior trasparenza in ambito amministrativo; la sua funzione consiste nel garantire una maggior efficienza e produttività dell'intero ente e nel facilitare la comunicazione con i vari organi istituzionali.

«La dotazione del Protocollo Informatico è una delle tante iniziative fondamentali che andava posta in essere per il funzionamento della nostra Provincia - ha affermato, a tal proposito, il Presidente Francesco Ventola -. In linea con la "Rivoluzione organizzativa" della Pubblica Amministrazione, in termini di efficienza e trasparenza perseguita dal Governo centrale e dal Ministro Brunetta, l'obiettivo è quello di conseguire la piena operatività e rispondere a quelle che sono le istanze dei cittadini del nostro territorio.

L'avvento del Protocollo Informatico - ha poi proseguito il Presidente della Provincia Francesco Ventola - faciliterà il ridimensionamento di tutti quei documenti cartacei che non fanno che infondere, nel cittadino comune, quel senso di distacco della macchina amministrativa che invece vuole e deve essere al servizio dell'intera comunità».
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
Altri contenuti a tema
Next Generation, il Pes elabora un documento per lo sviluppo della Bat Next Generation, il Pes elabora un documento per lo sviluppo della Bat Le proposte saranno presentate domani a Barletta in una conferenza stampa
Concorso provincia, più di 1600 domande per 7 posti di lavoro Concorso provincia, più di 1600 domande per 7 posti di lavoro Pubblicati gli elenchi degli ammessi: si tratta di posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato
Maggiori restrizioni per parte della Puglia e per la Bat, arriva l'ok del ministro Speranza Maggiori restrizioni per parte della Puglia e per la Bat, arriva l'ok del ministro Speranza Sarebbe stato positivo il parere espresso dal ministro della Salute rispetto alla richiesta di Emiliano
1 La provincia Barletta-Andria-Trani rimarrà zona arancione? La provincia Barletta-Andria-Trani rimarrà zona arancione? Sui social la dichiarazione del presidente Emiliano: «Siamo a lavoro su un'ordinanza che mantenga in zona arancione le province di Foggia e Bat e parte dell'area Murgiana della città metropolitana di Bari»
Qualità della vita 2020: la provincia Barletta-Andria-Trani quasi in fondo alla classifica Qualità della vita 2020: la provincia Barletta-Andria-Trani quasi in fondo alla classifica 98esima su 107 la provincia di Barletta-Andria-Trani, che perde una posizione rispetto allo scorso anno
1 La Bat a rischio zona rossa: necessaria per i sindaci di Barletta, Andria e Trani La Bat a rischio zona rossa: necessaria per i sindaci di Barletta, Andria e Trani Lodispoto: «Se i sanitari hanno evidenziato la necessità di avere una zona rossa non posso che condividerla»
4 Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito: «Oggi le lancette dell’orologio sono ripartite» Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito: «Oggi le lancette dell’orologio sono ripartite» Siglato questa mattina l'accordo per la ripresa dei lavori
Slitta a marzo 2021 il rinnovo del consiglio provinciale della Bat Slitta a marzo 2021 il rinnovo del consiglio provinciale della Bat Le elezioni di secondo grado erano state indette per il 13 dicembre
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.