Chiesa Sant'Andrea
Chiesa Sant'Andrea
Eventi

Quanto conosciamo di Salvatore Santeramo?

Il 28 aprile nella chiesa di Sant'Andrea un evento promosso dalla società di Storia Patria

Quanto conosciamo Salvatore Santeramo? E' la domanda che si pone la società di Storia Patria di Barletta proprio a lui intitolata. Il 28 aprile alle 19.30 presso la Chiesa di Sant'Andrea se ne discuterà in un evento alla presenza del professor Francesco Nocco (docente di storia degli archivi presso la scuola archivistica di Bari).

Salvatore Santeramo, nasce a Barletta nel 1880, in via Municipio 16, nel 1903 è ordinato sacerdote e nel 1904 consegue la laurea in Sacra Teologia. Nel 1912 è nominato archivista della Cattedrale, il che gli consente di approfondire le sue ricerche sulla storia locale. Iniziano le sue pubblicazioni sotto forma di articoli, saggi e volumi.Gli scritti più noti sono: Il Codice Diplomatico Barlettano, Le Chiese Distrutte di Barletta, La Peste del 1656-57, Il Simbolismo della Cattedrale. Meno conosciuti, ma non meno interessanti sono alcuni scritti, sotto forma di diario: Il bombardamento del Castello da parte della nave austriaca Helgoland nel 1915 e Barletta durante l'occupazione tedesca nel 1943.

Fu un eccezionale testimone del suo tempo e la sua opera meriterebbe ben altri approfondimenti. L'incontro con il prof. Francesco Nocco permetterà un'ulteriore conoscenza delle ricerche di Salvatore Santeramo che sono conservate presso la Biblioteca di S. Fara a Bari.
  • Storia
Altri contenuti a tema
L'80° anniversario della resistenza all’occupazione tedesca di Barletta  L'80° anniversario della resistenza all’occupazione tedesca di Barletta  La città ricorda domani l'eccidio dei vigili urbani e dei netturbini
80 anni dall'Eccidio di Barletta 80 anni dall'Eccidio di Barletta Il prossimo 12 settembre l'importante anniversario. «E cosa fa il Comune di Barletta?»
Storia e suggestioni, cosa raccontano davvero le scoperte archeologiche a Margherita di Savoia? Storia e suggestioni, cosa raccontano davvero le scoperte archeologiche a Margherita di Savoia? Alcune riflessioni con lo storico barlettano Victor Rivera Magos
1 Lineaverde a Barletta, Vinella: Troppe imprecisioni, la RAI intervenga Lineaverde a Barletta, Vinella: Troppe imprecisioni, la RAI intervenga La nota del giornalista e presidente del Comitato Pro Canne della Battaglia
75 anni fa Barletta presente alla prima seduta del Senato della Repubblica 75 anni fa Barletta presente alla prima seduta del Senato della Repubblica L’ammiraglio Ferdinando Casardi rappresentò la Città della Disfida
“La Guerra di Liberazione e l’Esercito Regolare”, conferenza promossa da Anmig e Ancr “La Guerra di Liberazione e l’Esercito Regolare”, conferenza promossa da Anmig e Ancr Appuntamento domani pomeriggio in sala rossa: verrà emessa una cartolina commemorativa
Beirut, 15 marzo 1983: sangue barlettano in Libano Beirut, 15 marzo 1983: sangue barlettano in Libano La storia dimenticata del marò Luigi Fiorella raccontata dal giornalista Nino Vinella
Il 4 febbraio 1459 a Barletta l'incoronazione di Ferdinando I d'Aragona Il 4 febbraio 1459 a Barletta l'incoronazione di Ferdinando I d'Aragona L'evento ricostruito in un libro da Francesco Pinto
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.