Coderdojo
Coderdojo
Scuola e Lavoro

Ottima la prima! Grande partecipazione per il primo Coderdojo a Barletta

Nuovo appuntamento per il secondo evento fissato per il 10 novembre

C'era attesa per la nuova iniziativa organizzata dall'associazione E-makers APS che ha visto protagonisti ragazze e ragazzi di Barletta. Il primo Coderdojo è stato un successo, che porta un nuovo vento fresco sul territorio barlettano e oltre: il vento dell'innovazione, della tecnologia e dell'educazione digitale. Insegnare la programmazione con Scratch, un linguaggio grafico e interattivo, per interpretare la realtà contemporanea ed essere attivi protagonisti della rivoluzione digitale. Cioè? Sapevate che è possibile creare storie e videogiochi con Scratch, per dare concretezza all'immaginazione e alle passioni dei ragazzi? È bastato insegnare i codici fondamentali di Scratch e i meccanismi della programmazione per veder nascere sui loro pc dei progetti creativi, stimolanti e divertenti. Il tema libero presto è diventato ciò che hanno nel cuore ragazze e ragazzi, liberi di esprimersi e condividere loro con tutti gli altri partecipanti del Coderdojo. Abbiamo visto allora prender vita i più vari e fantasiosi personaggi come gatti, fate e dinosauri saltare e fuggire da macchinine, astronavi e oggetti disegnati che li rincorrevano per vincere il minigioco. Al Castello Svevo si è creato così un ambiente sicuro e solidale e una squadra di cavalieri del coding nel rispetto della tradizione barlettana e di quei cavalieri che una volta popolavano quelle stesse sale del castello.

Questo è lo spirito del Coderdojo, un'ambiente di gioco e di apprendimento collaborativo, inclusivo, appassionante e a misura di ciascun partecipante che per la prima volta si avvicina al coding. Un'ottima risposta è venuta dai genitori, che curiosi hanno raccolto la sfida della conoscenza digitale, consapevoli come questo sia il futuro di un Paese che ha un ritardo drammatico nell'innovazione e nella rivoluzione tecnologica sociale: l'Italia si piazza quartultima fra i Paesi dell'Unione Europea, ma possiamo migliorare, perché no anche grazie a questi stimoli come il Coderdojo. Per esprimere tutta la felicità dei mentor citiamo le parole di Maria Carla: «Sono ubriaca di emozioni, non era la prima volta che insegnavo Scratch a bambini e ragazzi ma stavolta è stato magico, forse anche perché questa è la mia terra di origine, e ha un bisogno straordinario di giovani proiettati al futuro. Sono rimasta colpita dai piccoli videogiochi che i ragazzi hanno creato con sensibilità e voglia di fare, penso che si possano fare grandi cose con il Coderdojo a Barletta. Non vedo l'ora dei prossimi!». Obiettivo raggiunto quindi per questo primo appuntamento con il Coderdojo, grazie all'accoglienza positiva di città e istituzioni. Con l'entusiasmo per questo nuovo progetto, Coderdojo Barletta e l'associazione E-makers APS potranno sviluppare sempre nuove idee al fianco della cittadinanza per tutto il territorio pugliese.

Si ringraziano vivamente il Comune di Barletta, il Castello Svevo, la cittadinanza tutta per il supporto e la fiducia dimostrataci. Ci vediamo domenica 10 novembre per il secondo Coderdojo, a cui tutti sono invitati. Perché Coderdojo Barletta è per tutti, Coderdojo Barletta sei tu.
  • Bambini
Altri contenuti a tema
Attività educative, ludiche e sportive a Barletta per i minori negli spazi all'aperto Attività educative, ludiche e sportive a Barletta per i minori negli spazi all'aperto Fino al 25 giugno prossimo i nuclei interessati potranno presentare richiesta
Su Rai YoYo il progetto Sparc che ha coinvolto 10 cittadine pugliesi Su Rai YoYo il progetto Sparc che ha coinvolto 10 cittadine pugliesi Tra le dieci città c'è anche Barletta
Giornata mondiale dell'infanzia, gli psicologi: «Quali diritti stiamo assicurando?» Giornata mondiale dell'infanzia, gli psicologi: «Quali diritti stiamo assicurando?» Il presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo invita a riflettere
Bando per centri estivi, chiarimenti dal Comune di Barletta Bando per centri estivi, chiarimenti dal Comune di Barletta «L'avviso ha valore retroattivo per chi ha già avviato le attività»
Bambini di Barletta, andrà tutto bene: continua la raccolta dei disegni Bambini di Barletta, andrà tutto bene: continua la raccolta dei disegni I sorrisi sono la migliore cura alla solitudine e alla noia
50 disegni di bambini di Barletta contro la paura del Coronavirus 50 disegni di bambini di Barletta contro la paura del Coronavirus BarlettaViva rilancia l'hashtag #andràtuttobene
Biomonitoraggio delle unghie, operazione compiuta nelle scuole di Barletta Biomonitoraggio delle unghie, operazione compiuta nelle scuole di Barletta La Asl Bt ha provveduto a individuare un laboratorio che esaminerà il campione fornito, preoccupandosi anche di sostenere finanziariamente le analisi
Prima tappa a Barletta per l'iniziativa “Luigi ti Amo” Prima tappa a Barletta per l'iniziativa “Luigi ti Amo” L’obiettivo finale è quello di sconfiggere l’Orco e riconvertirlo alla bontà e al rispetto di ciò che lo circonda
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.