teatro curci
teatro curci
Associazioni

Oltre 100 lavoratori dello spettacolo a Barletta scrivono al Comune

Si procede verso un provvedimento denominato “Sostegno e Riapertura Estate 2020”

Elezioni Regionali 2020
A seguito della crisi di settore ingenerata dall'epidemia Covid 19, a Barletta è sorto un coordinamento spontaneo degli operatori dello spettacolo dal vivo. Tale coordinamento ha prodotto un documento firmato da oltre 100 tra lavoratori, associazioni e imprese che è stato inoltrato alla pubblica amministrazione in data 22 maggio 2020 e sottoposto a tutti i gruppi consiliari. Con i gruppi consiliari che stanno manifestando attenzione si stanno tenendo incontri che rappresentano importanti occasioni di sensibilizzazione e informazione sulle dinamiche, le normative, le criticità e le opportunità di questo comparto, assai necessarie in una città in cui sussistevano significative fragilità già prima dell'emergenza.

«Il documento fotografa le necessità più evidenti di tutti gli operatori aderenti e formula articolate richieste di sostegno all'amministrazione comunale - riferisce Michela Diviccaro, portavoce del Coordinamento delle Attività di Spettacolo della Città di Barletta - In data 27 maggio 2020, in Sala Giunta, si è tenuto un primo incontro tra una delegazione dei firmatari, il Sindaco, la Presidente della Commissione Cultura, l'Assessore alla Cultura e la Dirigente del Settore, dal quale è emersa la volontà dell'amministrazione di intervenire, nei limiti delle proprie prerogative e reali possibilità e si è così costituito per volontà del Sindaco un tavolo tecnico che si è poi riunito in data 3 giugno 2020 a Palazzo di Città alla presenza dell'Assessora alla Cultura dott.ssa Graziana Carbone, della Presidente della Commissione Cultura Avv. Stella Mele, del Consigliere Ruggiero Quarto e della Dirigente del Settore dott.ssa Santa Scommegna, che si è poi dovuta allontanare dopo pochi minuti. Sono emerse delle Linee di indirizzo per l'adozione di un primo provvedimento denominato "Sostegno e Riapertura Estate 2020", finalizzato all'erogazione di contributi a sostegno dei soggetti attivi nei campi della produzione, della programmazione e della promozione e formazione del pubblico nell'ambito dello spettacolo dal vivo che hanno subìto gravi conseguenze economiche a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19.

Questo il quadro generale delle nostre richieste all'amministrazione:
  1. Avanzare, tramite l'Assessorato competente, richiesta dei fondi stanziati dal Decreto Rilancio articolo 105, con riferimento al punto 1. Lettera b) per la realizzazione di campi, estivi e non, di carattere artistico negli ambiti del teatro, della danza, della musica, condotti dagli operatori professionali presenti in città, in centri estivi diurni e in spazi pubblici opportunamente adeguati, al fine di contrastare la povertà educativa e implementare le opportunità culturali come si legge al punto 1b)
  2. Pubblicare un avviso pubblico entro il minor tempo possibile finalizzato all'erogazione di contributi a sostegno dei soggetti attivi nei campi della produzione, della programmazione e della promozione e formazione del pubblico nell'ambito dello spettacolo dal vivo che hanno subìto gravi conseguenze economiche a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19 denominato "Sostegno e Riapertura Estate 2020", finanziato con i 180.000 euro rinvenienti dalla mancata realizzazione della Disfida, ed eventualmente integrato da successivi trasferimenti statali, da svolgersi nei luoghi concordati durante gli scorsi incontri, Arena del Castello, Villa Bonelli, Auditorium Gos e Chiesa di S. Antonio, e anche altri luoghi idonei allestiti a spese degli organizzatori.
  3. Adottare un provvedimento organico anticrisi di sostegno e accompagnamento al settore dello spettacolo dal vivo per il periodo compreso tra settembre 2020 e dicembre 2021, in considerazione delle prescrizioni dei protocolli governativi e regionali, che preveda un incremento delle risorse ordinarie, faciliti l'accesso ai finanziamenti governativi e regionali, regolamenti l'erogazione di contributi e la concessione di spazi adeguandosi alle normative vigenti e favorendo il successivo sviluppo degli operatori attraverso strumenti di pianificazioni pluriennale, nonchè dotando il Comune di propri strumenti e/o enti di gestione operativa nel settore nonché di accesso ai finanziamenti previsti dalle norme statali e regionali
  4. In relazione agli spettacoli e agli eventi non realizzati nel 2020 nel periodo compreso tra marzo e giugno, ma già contrattualizzati e previsti nel PEG, con particolare riferimento alle attività previste nel Teatro Comunale Curci, si richiede espressamente all'Amministrazione Comunale di tenere fermi i fondi destinati per tali attività per Compagnie, Cooperative di Servizi, Artisti e Associazioni, e, nel caso fosse impossibile la loro realizzazione nel 2020, di utilizzarli in aggiunta a quelli previsti nel 2021, anche in considerazione del fatto che, a causa delle restrizioni di fruizione degli Eventi da parte del pubblico limitate a 200 spettatori, nel 2021 dovranno essere realizzate un numero maggiore di recite con spese aggiuntive sia relative alle Compagnie e agli Artisti che saranno coinvolti sia in relazione ai Servizi ausiliari da svolgere.
Ora siamo in attesa dei provvedimenti conseguenti e/o di ulteriori convocazioni urgenti per approfondimenti.

Si ringrazia per l'attenzione, auspicando che il Comune di Barletta, capoluogo della Provincia Bat, si renda protagonista di una significativa azione a sostegno del Settore dello Spettacolo, da sempre uno dei punti di forza dell'attrattività del nostro territorio e in linea con una tradizione di Artisti che danno lustro alla nostra storia, al nostro presente e al nostro futuro».
  • Spettacolo
Altri contenuti a tema
Nuovi spazi per lo spettacolo a Barletta, intesa tra operatori e Comune Nuovi spazi per lo spettacolo a Barletta, intesa tra operatori e Comune In estate potranno essere utilizzati la Piazza d'Armi del Castello, il GOS e Villa Bonelli
Cultura e spettacolo, dalla Regione Puglia 17 milioni di euro per il settore Cultura e spettacolo, dalla Regione Puglia 17 milioni di euro per il settore Il Piano per sostenere imprese e operatori è stato approvato oggi dalla Giunta regionale
Nasce "A Viva Voce", in diretta tutti i lunedì sera sul network Viva Nasce "A Viva Voce", in diretta tutti i lunedì sera sul network Viva Pako Carlucci e Lele Sgherza  in onda con un nuovo show dal 4 maggio
1 Barletta Summer Show, causa maltempo rinviato lo spettacolo di Biagio Izzo Barletta Summer Show, causa maltempo rinviato lo spettacolo di Biagio Izzo Tutto rinviato a venerdì 19 luglio ore 21.30
"Barletta Summer Show": tra gli ospiti Toti e Tata, Biagio Izzo e Mammucari "Barletta Summer Show": tra gli ospiti Toti e Tata, Biagio Izzo e Mammucari Gli artisti di fama nazionale si esibiranno presso il Castello Svevo e la Fiumara
2 “Avanti un altro”, nulla di fatto per la barlettana Daniela Pedico “Avanti un altro”, nulla di fatto per la barlettana Daniela Pedico Vinte due prove ma il suo avversario è più veloce di lei
“Lo sguardo aperto. Segni di Misericordia nel cinema, nel teatro, nella cultura” “Lo sguardo aperto. Segni di Misericordia nel cinema, nel teatro, nella cultura” Spettacolo teatrale nella Sala della Comunità S. Antonio a Barletta
"Village Night" al Puglia Outlet Village con Massimo Lopez "Village Night" al Puglia Outlet Village con Massimo Lopez Una notte di spettacolo ed enogastronomia a Molfetta
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.