Potere al popolo
Potere al popolo
La città

​«Mai più lavoro nero a Barletta»: la proposta di Potere al Popolo

«Attraverso l'adozione della delibera 100, la concessione di suolo pubblico sarà inibita o revocata»

Elezioni Regionali 2020
«Il percorso amministrativo, presso il Comune di Barletta, della delibera 100 del Comune di Napoli, che inibisce la concessione di suolo pubblico a tutti coloro che sfruttano il lavoro dei propri dipendenti, procede spedito - scrive in una nota Cosimo D. Matteucci, referente di Potere al Popolo Barletta».

«La proposta di PaP Barletta, dopo il vaglio della III Commissione Consiliare Permanente "Affari Generali ed Istituzionali", presieduta dall'Avv. Pier Paolo Grimaldi approda alla II Commissione Consiliare Permanente "Attività Produttive e sviluppo economico e lavoro" che curerà il successivo iter procedimentale. Ringraziamo il Presidente della IlI Commissione Avv. Grimaldi e tutti i suoi componenti per il sostegno e la condivisione, dando seguito all'impulso da parte dello stesso Sindaco Cannito, che si era impegnato a promuoverne l'adozione fin dalla campagna elettorale.

Ricordiamo che in campagna elettorale si erano espressi a favore dell'adozione di questa delibera anche i candidati Michelangelo Filannino per il M5S, Carmine Doronzo per la Coalizione civica e Dino Delvecchio per il PD-MDP, per cui il suo approdo in Consiglio comunale non potrà che avvenire tra i migliori auspici per la sua approvazione. Barletta, dopo Napoli, sarà così il secondo comune in Italia a dotarsi di uno strumento importantissimo per il contrasto del lavoro nero, irregolare e sottopagato, sulla base di un principio tanto importante quanto elementare: l'amministrazione pubblica non può e non deve consentire che i beni pubblici siano concessi in uso a datori di lavoro senza scrupoli che lucrino sfruttando il lavoro dei propri dipendenti, sottopagandoli o non adempiendo agli obblighi previdenziali connessi alla regolare assunzione. In questi casi, infatti, grazie all'adozione della delibera, la concessione di suolo pubblico sarà inibita o revocata.

Il passaggio successivo all'approvazione della delibera sarà la stipulazione di un protocollo di intesa con l'Ispettorato del lavoro, che materialmente eseguirà i controlli, sulla scorta di quanto già avvenuto a Napoli. Restiamo in attesa della convocazione da parte di Luigi Dimonte, presidente della II Commissione Consiliare Permanente "Attività Produttive e sviluppo economico e lavoro", certi della condivisione e della prosecuzione del proficuo lavoro che finora è stato fatto e per il quale ringraziamo. Grazie a tutti coloro che collaboreranno al fine di raggiungere questo importante risultato, nella consapevolezza che il rispetto della legislazione del lavoro sia un valore imprescindibile, che può generare effetti virtuosi, non soltanto economici, per tutta la comunità».
  • Consiglio comunale
  • Potere al Popolo
Altri contenuti a tema
2 Strisce pedonali colorate davanti alle scuole: la proposta Strisce pedonali colorate davanti alle scuole: la proposta I consiglieri comunali Marzocca e Damato: «Un importante segnale di ripartenza nonché di sicurezza, fiducia e speranza»
1 Il Comune di Barletta paga i debiti, anche se non sembrano i suoi Il Comune di Barletta paga i debiti, anche se non sembrano i suoi Dubbi sono sorti sulla condanna al pagamento da parte del Comune di un debito di 19 mila euro nei confronti di un ex dipendente dell’Asp Regina Margherita
1 Maggioranza in affanno, ma le opposizioni non fanno da palliativo Maggioranza in affanno, ma le opposizioni non fanno da palliativo I numeri che vengono a mancare sono avvisaglie che dureranno il tempo di un’estate
1 Le opposizioni: «Maggioranza inconcludente, rissosa e incapace» Le opposizioni: «Maggioranza inconcludente, rissosa e incapace» I consiglieri di opposizione all'indomani del Consiglio comunale: «Farebbero meglio a spiegare le ragioni dello sgarbo istituzionale»
7 «Maggioranza in ottima salute», ma l'affaire Lasala torna in aula «Maggioranza in ottima salute», ma l'affaire Lasala torna in aula Erano 26 i consiglieri comunali assenti nella seduta di ieri, rinviata ad oggi in seconda convocazione
Consiglio comunale, il 27 giugno l'assise torna in aula Consiglio comunale, il 27 giugno l'assise torna in aula Dopo la seduta nell'auditorium del Liceo Scientifico, i lavori del Consiglio torneranno a svolgersi nell'aula di via Zanardelli
2 Prosegue la querelle sul palazzo della Sfida: «Nessuna illegittimità» Prosegue la querelle sul palazzo della Sfida: «Nessuna illegittimità» La nota dei consiglieri comunali di maggioranza, Giuseppe Losappio, Giuseppe Dipaola, Pier Paolo Grimaldi, Michele Maffione e Salvatore Lionetti
3 Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Le opposizioni: «Se l'assessore ha informato la Giunta, il sindaco dovrebbe dimettersi. In caso contrario, il sindaco dovrebbe chiederne le dimissioni»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.