Provincia Bat
Provincia Bat
Scuola e Lavoro

Lavoratori della provincia Bat, monta la rabbia dei sindacati

Lettera al presidente Giorgino per scongiurare “un grave danno al personale”

Non solo sono in attesa che il contratto decentrato per l'anno 2017 e 2018 venga sottoscritto e le progressioni economiche orizzontali attivate ma anche, paradossalmente, di un semplice incontro. L'ultimo, infatti, non si è tenuto perché i rappresentanti dei lavoratori al tavolo della delegazione trattante hanno aspettato che un rappresentante dell'ente arrivasse ma dopo un'ora hanno capito che nessun tavolo si sarebbe mai tenuto per mancanza di una delle parti, ovvero della Provincia. Le organizzazioni sindacali di Fp Cgil, Cisl Fpl, Uil Fpl, Diccap e le Rsu scrivono una lettera al Presidente, Nicola Giorgino, al Presidente della delegazione trattante, al dirigente del settore finanze ed a quello del personale per denunciare, ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, quanto sia "estremamente urgente che si provveda alla sottoscrizione del contratto decentrato anno 2017" sottolineando come "la Corte dei Conti per il Friuli Venezia Giulia ha espresso un parere diametralmente opposto alla posizione assunta dall'ARAN con un presunto parere, non ancora ufficiale, individuando i tre presupposti per l'erogazione delle risorse, ossia la costituzione di un fondo per le risorse decentrate, la certificazione di detto fondo da parte dell'organo di revisione e la tempestiva assegnazione degli obiettivi ai dipendenti. In ogni caso, come già evidenziato, le sentenze richiamate dalla deliberazione della Corte dei Conti del Veneto n. 236/2016 sono del tutto estranee alla sottoscrizione del contratto decentrato 2017".

Fatta tale doverosa premessa, i sindacati ritengono e ribadiscono come non vi sia "ragione alcuna per cui debba rinviarsi la stipula del Contratto Decentrato 2017 all'esito del parere (ancora in fase di formulazione) da parte dell'Ente Provincia alla Corte dei Conti per la Puglia, atteso che, risulta nominata la delegazione, fornite le direttive dell'organo politico e costituito il fondo per la produttività anno 2017 e convocata la delegazione trattante il giorno 19 settembre scorso senza che fossero rappresentate problematiche pregiudizievoli all'avvio della trattativa". "Chiediamo che si provveda con estrema urgenza l'attivazione delle progressioni economiche orizzontali, bloccate dall'anno 2010, che debbono concludersi come da CCNL 2016/2018 del 21/05/2018 entro e non oltre il 31.12.2018 e la predisposizione degli atti nonché l'avvio di tutte le procedure finalizzate alla sottoscrizione del Contratto Decentrato 2018", commentano Abbascià, Fp Cgil Bat; Di Gennaro, Cisl Fpl; Quacquarella della Uil Fpl; Zitoli per Diccap e tutte le Rsu. In riferimento, inoltre, a quanto comunicato nella missiva del 05 ottobre scorso ovvero che "sciolti i dubbi per l'anno 2017 in maniera conseguenziale si procederà con sollecitudine alla definizione dell'iter procedimentale per l'esercizio 2018" Fp Cgil, Cisl Fpl, Uil Fpl, Diccap e le Rsu sottolineano che la sottoscrizione del Contratto Decentrato 2018 entro il 31/12/2018, ovvero nell'esercizio di riferimento, risulta finalizzata ad evitare le problematiche per cui proprio il Presidente della delegazione richiede parere alla Corte dei Conti relativamente al Contratto Decentrato 2017 la cui stipula non risulta in alcun modo pregiudizievole alla sottoscrizione di quello relativo al 2018.

"Se la Provincia non dovesse provvedere nei termini utili arrecherebbe un rilevante danno a tutto il personale che, possedendone i requisiti, perderebbe la possibilità di progressione", chiariscono i sindacati che per queste ragioni "diffidano il Presidente della delegazione trattante alla convocazione con la massima urgenza della stessa per la sottoscrizione del contratto decentrato relativo all'anno 2017 ed invitano il Presidente della Provincia Giorgino ad adottare gli atti di propria competenza al fine di garantire la sottoscrizione del Contratto Decentrato 2018 con le relative Progressioni orizzontali entro il 31/12/2018".
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Sindacati
Altri contenuti a tema
Provincia Bat: querelle tra Cannito e Lodispoto, interviene Grazia Di Bari Provincia Bat: querelle tra Cannito e Lodispoto, interviene Grazia Di Bari La consigliera pentastellata critica quello che sta accadendo in consiglio provinciale
2 Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Il sindaco margheritano Lodispoto replica a Cannito con una smentita
5 Provincia Barletta-Andria-Trani, i sindaci: «Elezioni il prima possibile» Provincia Barletta-Andria-Trani, i sindaci: «Elezioni il prima possibile» Martedì i sindaci della sesta provincia torneranno a riunirsi per definire l'iter avviato
1 Cade l'amministrazione Giorgino, come cambia la Provincia Cade l'amministrazione Giorgino, come cambia la Provincia Rosa Cascella e Gigi Antonucci nell'assemblea provinciale
Opere ferroviarie, venerdì la firma tra sindaco di Barletta e sindacati Opere ferroviarie, venerdì la firma tra sindaco di Barletta e sindacati L'obiettivo sarà impegnarsi a contrastare irregolarità e lavoro nero
Provincia Bat, sul salario accessorio raggiunta finalmente l’intesa Provincia Bat, sul salario accessorio raggiunta finalmente l’intesa Soddisfazione di Rsu ed organizzazioni territoriali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl
1 Elezioni provinciali, il giudice dice no all'annullamento Elezioni provinciali, il giudice dice no all'annullamento Rigettato il ricorso: la nota del commissario di Forza Italia Luigi De Mucci
4 Qualità della vita 2018, Barletta precipita in fondo alla classifica Qualità della vita 2018, Barletta precipita in fondo alla classifica La provincia Barletta-Andria-Trani occupa la 99^ posizione: al primo posto Milano
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.