Falconetti
Falconetti
Eventi

L'estate barlettana declinata in vernacolo

Evento gratuito ideato dal poeta Francesco Paolo Dellaquila

Si terrà presso l'associazione dell'ANMIG sezione di Barletta in via Capua, 28 alle ore 18,30 di mercoledì 10 agosto 2016, l'evento dal titolo "Estate Barlettana in Vernacolo" nato da un'idea dello scrittore e poeta barlettano Francesco Paolo Dellaquila vincitore del concorso nazionale di poesia nel 2014 "La stradina dei Poeti".

Ospite della serata ed interprete con Francesco Paolo ci sarà Antonio Falconetti. Antonio nato a Barletta, ma emigrato a Genova, ha conservato un robusto filo di collegamento con la sua amata terra attraverso le poesie in vernacolo a cui affianca delle vignette da lui stesso disegnate. Antonio narra la sua città con ironia anche in modo nostalgico, ma con significativi riferimenti al passato. Suo padre, prematuramente scomparso, era figlio del vigile urbano trucidato dai tedeschi in quel terribile eccidio del 12 settembre del 1943! Faranno da cornice all'evento alcuni brani cantati dalla bellissima voce di Carmelania Bracco e dal chitarrista cantautore Luigi Gianfrancesco. Carmelania Bracco, frequenta il primo anno dell'Accademia di Belle Arti di Foggia con indirizzo "Decorazione". Ha iniziato a studiare canto nel 2012 presso il "Centro studi musicali Yamaha". Ama cantare, leggere, scrivere ed ovviamente disegnare. Luigi Gianfrancesco, cantautore, barlettano verace, si innamora della chitarra in seminario dai Comboniani all'età di 11 anni e lì inizia a sviluppare la scrittura di canzoni. Durante gli studi al conservatorio ha esperienze di musica Pop con i Milords, ma poi, quando scopre la forza emotiva del dialetto, inizia a scrivere canzoni introducendo, nei brani, tutta l'esperienza musicale e poetica acquisita nelle sue varie esperienze.

L'evento, patrocinato dell'associazione ANMIG sezione di Barletta, con la regia di Francesco Paolo Dellaquila e presentato da Anna Maria Dellaquila, è dedicato al dialetto, al nostro il dialetto barlettano che, nelle passate generazioni, ha rappresentato l'unico mezzo di comunicazione soprattutto in ambito famigliare ma, in genere, anche in quello sociale. Oggi giorno, nell'ottica di una volontà significativa orientata alla conservazione di questa importante forma di dialogo, si assiste ad un forte e consapevole impegno perché il dialetto possa essere tramandato nel modo più integro possibile, anche alle future generazioni. Il dialetto con la varietà di suoi suoni e dei suoi accenti, racconta la nostra storia, le attività dei nostri padri, la città che cambia: cambiano le strade, le piazze, i palazzi. Prima c'erano i cantastorie, poi è arrivata la fotografia, la poesia in vernacolo, le commedie e le canzoni sempre in vernacolo per far sì che il passato non si cancelli.

Per la poesia non si può fare a meno di ricordare, uno su tutti, il compianto Gino Garribba, le cui opere sono state apprezzate anche oltre confine. Per il teatro, invece, non va dimenticata la figura amatissima dal popolo barlettano di Luigi Cafagna, comico, cabarettista, scrittore ed interprete delle sue commedie, recentemente scomparso. Gigino come lo chiamavano gli amici, è stato il pioniere della commedia dialettale barlettana. Le sue opere erano divertenti, facevano ridere, ma contenevano una rilevante e significativa visione della quotidianità cittadina. Per ultimo, ma non per questo meno importante, non si può fare a meno di citare Gino Pastore che con le sue canzoni dialettali ha davvero conservato il ricordo di Barletta nei cuori soprattutto a chi era costretto ad emigrare al nord. Tutti i cittadini sono invitati, l'ingresso è libero.
  • Poesia
  • Evento gratuito
  • Vernacolo
Altri contenuti a tema
“Food e social”: un evento a Barletta contro gli sprechi alimentari “Food e social”: un evento a Barletta contro gli sprechi alimentari L’appuntamento è domani alle 20.30 nella sala Sant’Antonio
Giornata Mondiale della Poesia, presente a Perugia la barlettana Giovanna Carpagnano Giornata Mondiale della Poesia, presente a Perugia la barlettana Giovanna Carpagnano L'iniziativa, voluta dall'UNESCO, sarà celebrata in numerose città
Premio nazionale AlberoAndronico, vince una poesia del prof. Dellisanti Premio nazionale AlberoAndronico, vince una poesia del prof. Dellisanti Premiata l'opera "Magliette rosse" nella sezione "Ambiente e territorio"
“La stradina dei poeti”, la poesia come segno d'amore per la propria terra “La stradina dei poeti”, la poesia come segno d'amore per la propria terra Si è svolta sabato la premiazione della dodicesima edizione del concorso poetico
"Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia "Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia Seconda edizione dello spettacolo popolare in piazzetta Vico Stretto
La "Stradina dei poeti" torna a Barletta dal 13 al 16 agosto La "Stradina dei poeti" torna a Barletta dal 13 al 16 agosto Appuntamento ormai di rito nel programma dell'estate barlettana in vico Stretto
Barletta in poesia, si rinnova l'appuntamento con "La stradina dei poeti" Barletta in poesia, si rinnova l'appuntamento con "La stradina dei poeti" Iscrizioni aperte fino al 2 agosto: la premiazione avverrà il 15 settembre
Beat Generation e controcultura, il poeta Jack Hirschman sarà ospite a Barletta Beat Generation e controcultura, il poeta Jack Hirschman sarà ospite a Barletta Giovedì sarà l'unica data in Puglia del tour italiano dell'artista
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.