Pasquale Cascella
Pasquale Cascella
Istituzionale

Ipotesi di disastro ambientale, Cascella: «Il comune sarà coerente»

«Abbiamo tutti il dovere di tutelare salute e vivibilità»

«Di fronte a un "disastro ambientale", qual è quello ipotizzato dalla Procura di Trani con la richiesta di ben 17 rinvii a giudizio a conclusione delle indagini sulle attività che la Cementeria di Barletta è stata autorizzata a svolgere con la combustione di particolari rifiuti, abbiamo tutti il dovere di tutelare l'interesse della comunità alla integrità di beni primari quali quelli della salute e della vivibilità». Così interviene il sindaco di Barletta Pasquale Cascella a seguito della richiesta di rinvio a giudizio in merito ad un presunto "disastro ambientale".

«Per questo il Comune sarà coerente - continua il primo cittadino - con la costituzione di parte offesa nel giudizio (peraltro, decisa sulla base di posizioni già pienamente riconosciute dalla magistratura), e auspica che le stesse aziende coinvolte, oltre che gli enti pubblici investiti, si aprano all'inderogabile necessità di chiarire, con gli strumenti propri dello Stato di diritto, ogni questione controversa, già nella udienza preliminare. C'è da garantire al più presto il rispetto delle condizioni di uno sviluppo sostenibile che, per essere davvero tale, non può eludere né la sicurezza del lavoro, né la qualità dell'habitat urbano e men che meno la tutela di un ambiente essenziale per l'insieme delle attività economiche della città. Questa era e resta l'assoluto riferimento delle scelte che l'Amministrazione di Barletta ha assunto e continuerà a far valere con rigore, in piena trasparenza, e nell'esclusivo interesse della intera collettività».
  • Sindaco
  • Inquinamento
  • Procura della Repubblica
  • Pasquale Cascella
Altri contenuti a tema
Monitoraggio ambientale, incontro pubblico il 25 settembre Monitoraggio ambientale, incontro pubblico il 25 settembre Scopo dell'intervento: risalire alla sorgente di contaminazione e individuare i necessari interventi
A Barletta una nuova centralina per la verifica dell'inquinamento A Barletta una nuova centralina per la verifica dell'inquinamento L'avvocato Michele Cianci invita la cittadinanza a manifestare per il diritto alla salute
La musica concentrazionaria vivrà a Barletta, presentato il progetto La musica concentrazionaria vivrà a Barletta, presentato il progetto Sarà coinvolta una vasta area dell'ex distilleria
5 Scuole aperte a Barletta, l'augurio del sindaco per un sereno anno scolastico Scuole aperte a Barletta, l'augurio del sindaco per un sereno anno scolastico Oggi Cascella in visita nelle classi delle scuole "Fieramosca" e "Fraggianni"
Interest Rate Swap, arrivano le richieste di condanna Interest Rate Swap, arrivano le richieste di condanna L'inchiesta nacque dall'esposto di un imprenditore barlettano
7 Acqua dalle mura di cinta della Timac, chiarezza dall'azienda Acqua dalle mura di cinta della Timac, chiarezza dall'azienda «L'impermeabilizzazione dei terreni ha favorito lo scivolamento di acqua piovana»
1 Acqua piovana in via Misericordia, Cianci: «Non vogliamo essere presi in giro» Acqua piovana in via Misericordia, Cianci: «Non vogliamo essere presi in giro» Interviene il presidente del comitato Aria Pulita Bat
9 Cascella: «Apprezzamento per lo spirito di servizio al maresciallo Gorgoglione» Cascella: «Apprezzamento per lo spirito di servizio al maresciallo Gorgoglione» Il vigile è caduto al mercato mentre inseguiva un abusivo
© 2001-2017 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.