Michele Piazzolla
Michele Piazzolla
La città

Il Generale barlettano nella lotta partigiana

Michele Piazzolla, tra due guerre mondiali e la lotta di liberazione

Michele Piazzolla nasce a Barletta il 6 gennaio 1897, come tanti ragazzi della sua generazione, prende parte alla prima guerra mondiale. Nel 1917, come sotto tenente di complemento, combatte sul Carso, col 259 Reggimento Fanteria. Nel 1918, assegnato ai reparti mitraglieri, combatte in Val d'Astico, che fu caposaldo italiano nell'arrestare la Strafexpedition (offensiva austro–ungarica). Nel 1919 prestò servizio sulla linea dell'armistizio (zona di Fiume), col 128 Fanteria e col 9 Fanteria.

La carriera militare di Michele Piazzolla prosegue fino a quando, nel 1941, è inviato in Grecia col 14 reggimento fanteria "Pinerolo". Il 24 febbraio, presso il monastero Crescious, fu coinvolto col suo battaglione nella difesa da parte di truppe avversarie greche. Dopo settimane di combattimenti, riuscì a conquistare le posizioni avversarie. Per questa azione di guerra, fu decorato con la Medaglia di Bronzo al Valor Militare.

Nel luglio 1943, Michele Piazzolla comanda la seconda colonna della Divisione Fanteria "Brennero". Il 23 luglio, presso Amfilokia le truppe greche assalgono la colonna, utilizzando cannoni e mortai, nel tentativo di isolare la colonna dalla restante Divisione. Dopo una giornata di combattimenti, la colonna, guidata da Michele Piazzolla riesce a ricongiungersi col resto della divisione, riportanto cinque soldati italiani morti ee alcuni feriti, ma infliggendo alle truppe greche pesanti perdite.

Nel settembre 1943, al momento dell'armistizio, Michele Piazzolla e tanti altri soldati italiani, è fatto prigioniero di guerra a Durazzo ad opera delle truppe tedesche. Il 29 settembre riesce ad evadere dal campo di prigionia ed entra a far parte dell'organizzazione di Liberazione dal nazi- fascismo.
A guerra conclusa, nel 1947, ha disimpegnato l'incarico di Commissario di Leva e nel 1963 lascia il servizio militare, col grado di generale.

A seguire, pubblichiamo gli elenchi dei soldati barlettani caduti e dispersi durante la prima e seconda guerra mondiale.
Soldati barlettani caduti nella prima guerra mondiale 1914-1918Tratto da "Barletta nella sua Storia militare"Partigiani barlettani caduti nella seconda guerra mondialeTratto da "Barletta nella sua Storia militare"Soldati barlettani dispersi nella prima guerra mondialeTratto da "Barletta nella sua Storia militare"Soldati barlettani caduti nella seconda guerra mondialeTratto da "Barletta nella sua storia militare"Soldati barlettani deceduti per malattia nella seconda guerra mondialeTratto da "Barletta nella sua storia militare"Soldati barlettani dispersi nella seconda guerra mondialeTratto da "Barletta nella sua storia militare"Soldati barlettani caduti e dispersi nella lotta di liberazionepartigiani lotta di liberazione
Si ringrazia per la collaborazione Ruggiero Graziano, presidente dell'ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi di Guerra) - sezione Barletta (via Capua, 28). La redazione di BarlettaViva invita i discendenti di Michele Piazzolla a contattare la redazione per approfondire la conoscenza del loro illustre parente, inviando una mail al nostro indirizzo di riferimento.
  • Storia
  • Seconda guerra mondiale
  • Esercito italiano
  • storia del '900
  • ANMIG Barletta
  • Prima guerra mondiale
  • Partigiani
  • Michele Piazzolla
  • Tommaso Francavilla
Altri contenuti a tema
La vera storia del soldato Nunzio Sfregola La vera storia del soldato Nunzio Sfregola Un eroe sconosciuto raccontato da Ruggiero Graziano di Anmig
Nel fossato del castello si è svolta l'esercitazione "Bardulos 2023" Nel fossato del castello si è svolta l'esercitazione "Bardulos 2023" Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e l’Esercito testano le procedure tattiche e di soccorso del personale
200 anni dalla nascita della Scuola di Cavalleria, Barletta tra le tappe del viaggio - FOTO/VIDEO 200 anni dalla nascita della Scuola di Cavalleria, Barletta tra le tappe del viaggio - FOTO/VIDEO Oggi la squadriglia dell'Esercito Italiano protagonista della cerimonia al Castello
Cavalcata per il bicentenario della scuola di cavalleria, il 10 ottobre tappa a Barletta Cavalcata per il bicentenario della scuola di cavalleria, il 10 ottobre tappa a Barletta La nota del giornalista Nino Vinella
Farà tappa a Barletta la Cavalcata del Bicentenario della Scuola di Cavalleria dell'Esercito Farà tappa a Barletta la Cavalcata del Bicentenario della Scuola di Cavalleria dell'Esercito I festeggiamenti si concluderanno a Roma il 27 ottobre
Memoria e poesia per ricordare il 12 settembre 1943 Memoria e poesia per ricordare il 12 settembre 1943 Il resoconto dell'iniziativa promossa dalle associazioni Anmig e Ancr di Barletta
L'80° anniversario della resistenza all’occupazione tedesca di Barletta  L'80° anniversario della resistenza all’occupazione tedesca di Barletta  La città ricorda domani l'eccidio dei vigili urbani e dei netturbini
80 anni dall'Eccidio di Barletta 80 anni dall'Eccidio di Barletta Il prossimo 12 settembre l'importante anniversario. «E cosa fa il Comune di Barletta?»
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.