Nunzio Sfregola
Nunzio Sfregola
Associazioni

La vera storia del soldato Nunzio Sfregola

Un eroe sconosciuto raccontato da Ruggiero Graziano di Anmig

Il 25 aprile del 1916, nella città di Barletta, è nato un uomo che avrebbe combattuto per la sua Patria con coraggio e determinazione. Stiamo parlando di Nunzio Sfregola, un soldato che, insieme a tanti altri, venne richiamato alle armi il 5 maggio del 1940 per prendere parte alla Seconda Guerra Mondiale.

Dopo essere stato inquadrato nel 21° Reggimento Genio Pionieri, il 17 maggio del '40, Sfregola viene inviato a Bengasi per prepararsi alla battaglia. Tuttavia, il suo nome compare tra i dispersi durante la battaglia di Tobruk, avvenuta il 22 gennaio del 1941, secondo quanto riportato dal foglio matricolare fornito dal cav. Dott. Michele Grimaldi direttore dell'Archivio di Stato di Barletta. Ma la sua storia è ben diversa da come è stata scritta. Una ricerca più approfondita che Ruggiero Graziano Coordinatore Regionale Anmig Puglia e Presidente dell'Associazione Combattenti e Reduci della sezione di Barletta, ha personalmente condotto, ha rivelato una verità sorprendente, che ora vuole raccontare. In realtà, Sfregola era già stato in battaglia l'8 dicembre del 1940, nell'operazione "Compass", dove insieme ad altri soldati italiani, fu catturato dagli inglesi e imprigionato.

Nell'operazione "Compass", ben 115.000 soldati italiani furono fatti prigionieri e Sfregola fu uno di loro. Dopo essere stato inviato in Australia come lavoratore coatto, gli fu assegnata una fattoria dove dovette lavorare come agricoltore. Dopo circa due anni, fu trasferito in India, sempre come prigioniero di guerra.
Grazie alla sua permanenza in India, Sfregola fu identificato e iscritto in un apposito registro di prigionieri di guerra. E' proprio grazie a quest'iscrizione nel registro indiano di prigionia si evincono dati più certi: registrazione n° ME43042, data di arrivo in India 12 Novembre 1943, luogo di cattura Sidi el Barrani, data di cattura 10/12/1940. Data precedente a quella dell'Operazione Militare "Tobruk".

La sua permanenza come prigioniero andò ben oltre la fine della Seconda Guerra Mondiale, fino a quando finalmente ottenne la libertà nel dicembre del 1946 e poté tornare a casa il 1 gennaio del 1947. Sfregola era un uomo coraggioso, sempre pronto a combattere per la sua patria, ma la guerra aveva lasciato un segno indelebile dentro di lui. Mentre tutti lo credevano disperso in Tobruk, lui era prigioniero in un campo di concentramento, ma non si è mai arreso. Ha sempre lottato per la sua terra e per la sua libertà. Ad egli in data 17 ottobre 1985 gli fu concessa la Croce al Merito di Guerra.

Quando finalmente dopo ben sei lunghi anni di prigionia, Sfregola è finalmente tornato a casa, ad abbracciare la sua città e la sua gente. La sua storia è quella di un eroe sconosciuto, di un semplice cittadino, di un semplice agricoltore ma con un cuore grande che ha combattuto per la sua patria e per la sua libertà. Oggi, la sua memoria vive per sempre nella nostra mente, come un simbolo di coraggio, di perseveranza e di spirito di sacrificio.

Al seguito si segnalano i nominativi di ulteriori prigionieri barlettani:

Balducci Giuseppe (Esercito) PWI 65216 - Nato: 15 giugno 1913, Barletta Italia - Catturato: 1 aprile 1941, Anseba - Precedentemente internato: 14 ottobre 1941, India - Arrivato in Australia: MELON, 29 dicembre 1944, Port Melbourne Victoria - Internato: Murchison Victoria - Partenza: ORONTES, 21 gennaio 1947, per Napoli.

Di Matteo, Giuseppe PWI 47429 (Esercito) - Nato: 6 gennaio 1910, Barletta, Italia - Catturato: 10 dicembre 1940, Sidi el Barrani, Egitto - Precedentemente internato: sconosciuto - Arrivato in Australia: QUEEN MARY, 16 agosto 1941, Sydney, Nuovo Galles del Sud - Internato: Murchison, Victoria - Partenza: OTRANTO, 10 gennaio 1947 per Napoli, Italia.

Fiorella, Francesco (Esercito) PWI 47487 - Nato: 19 agosto 1911, Barletta - Catturato: 11 dicembre 1940, Sidi El Barrani Egitto - Precedentemente internato: Non noto - Arrivato in Australia: QUEEN MARY, 16 agosto 1941, Sydney New South Wales - Internato : Murchison Victoria - Partenza: OTRANTO, 10 gennaio 1947, per Napoli Italia.

Di Benedetto, Savino (Esercito) PWI 47428 - Nato: 1 settembre 1911, Barletta Bari Italia - Catturato: 10 dicembre 1940, Sidi el Barrani Egitto - Precedentemente internato: Non noto - Arrivato in Australia: QUEEN MARY, 16 agosto 1941, Sydney - Internato : Myrtleford Victoria - Partenza: OTRANTO, 10 gennaio 1947, per Napoli Italia.

Filannino, Savino (Esercito) PWI 55532 - Nato: 4 aprile 1918, Barletta Italia - Catturato: 5 gennaio 1941, Bardia Libia - Precedentemente internato: 6 marzo 1941, India - Arrivato in Australia: SS URUGUAY, 4 ottobre 1943, Sydney - Internato: Rowville Victoria - Partenza: OTRANTO, 10 gennaio 1947, per Napoli Italia.

Saracino, Raffaele (Esercito) PWI 47728 - Nato: 3 gennaio 1907, Barletta Italia - Catturato: 11 dicembre 1940, Sidi El Barrani Egitto - Precedentemente internato: sconosciuto - Arrivo in Australia: QUEEN MARY, 16 agosto 1941, Sydney New South Wales - Internato: Murchison Victoria - Defunto: OTRANTO, 10 gennaio 1947, per Napoli Italia.
  • ANMIG Barletta
Altri contenuti a tema
Memoria e poesia per ricordare il 12 settembre 1943 Memoria e poesia per ricordare il 12 settembre 1943 Il resoconto dell'iniziativa promossa dalle associazioni Anmig e Ancr di Barletta
"Il dialetto siamo noi", parole e dialoghi teatrali per rinnovare le tradizioni barlettane "Il dialetto siamo noi", parole e dialoghi teatrali per rinnovare le tradizioni barlettane Ottimi riscontri per l'evento promosso dalle associazioni Anmig e Ancr di Barletta
“La Guerra di Liberazione e l’Esercito Regolare” “La Guerra di Liberazione e l’Esercito Regolare” Al Castello una conferenza curata dall’Anmig e dall’Ancr
Barletta Anmig e Ancr: «Egoismo di chi non concepisce la Provincia come unico ente» Barletta Anmig e Ancr: «Egoismo di chi non concepisce la Provincia come unico ente» La nota diffusa dal Presidente Anmig e Ancr, Ruggiero Graziano
L'evento Anmig e Ancr per sostenere l'Ucraina: tra musica e poesia L'evento Anmig e Ancr per sostenere l'Ucraina: tra musica e poesia Si terrà in Sala Athenaeum in via Madonna degli Angeli, 29, Barletta, domenica 3 aprile
Il 4 novembre un percorso fotografico per commemorare il Milite Ignoto Il 4 novembre un percorso fotografico per commemorare il Milite Ignoto Il percorso toccherà tutte le scuole di Barletta
Raffaele Musti, la città di Barletta lo ricorda con una targa Raffaele Musti, la città di Barletta lo ricorda con una targa Domani mattina sarà scoperta in corso Vittorio Emanuele
La lettera e la storia dell'alpino barlettano Vincenzo Fugalli La lettera e la storia dell'alpino barlettano Vincenzo Fugalli Recuperata la lettera dispersa e consegnata una targa con il nome dell'alpino
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.