Invalidità Handicap
Invalidità Handicap
Servizi sociali

Giornata Internazionale per la disabilità, sì ma…

Rispetto dei diritti dai cittadini e dalle istituzioni

Dal 1981 si celebra, per iniziativa dell'ONU, la Giornata Internazionale della disabilità il 3 dicembre di ogni anno. Serve a sensibilizzare al rispetto di tutti i diritti umani anche per le persone diversamente abili. Cosa che certo non avviene ovunque nel mondo, e nello stesso modo. Anche i disabili hanno diritto al lavoro, ad avere una famiglia, a spostarsi in autonomia, per quanto è possibile, ad avere una vita sociale, insomma a vivere. Essere disabili non è una scelta, come invece lo è stato per i politici locali e nazionali candidarsi a rappresentare i cittadini tutti, compresi i disabili. Purtroppo non tutti se ne preoccupano realmente, e non ci si smuove dalle parole dettate dal 'politicamente corretto', dagli atteggiamenti pietistici in grado di attrarre qualche consenso elettorale in più.

Ma poco cambia, anche in un contesto che si dice civile come il nostro, se non s'inizia da qualche parte. Trovo straordinario che la Regione Puglia per finanziare i Progetti di Vita Indipendente, importante azione che consente l'autodeterminazione e dunque la libertà dell'individuo, abbia potuto attingere di 5 milioni di euro provenienti da multe per i datori di lavoro che non rispettano la legge riguardo al collocamento obbligatorio. Questa cifra da il polso della situazione, di come non siano solo e sempre le istituzioni a sbagliare, di come non si rispettino le leggi che pur ci sono. Comunque anche il Pubblico è deficitario in questo, così il lavoro, elemento di dignità assoluto, per tutti da raggiungere con grande difficoltà, per un disabile diviene una chimera.

Perciò non bisogna autoassolversi solo perché ho sorriso a qualcuno in sedia a rotelle. Chiediamoci se abbiamo fatto tutto quello che è in nostro potere per i disabili. Il rispetto, va dal non occupare abusivamente i posteggi riservati ai disabili o parcheggiare davanti alle rampe, sempre poche, all'eliminazione delle barriere architettoniche in tutti gli spazi pubblici.

Questa giornata serva anche a ricordarci che il mondo dei disabili è vario: sono diversi i bisogni, le volontà. Barlettalife si è occupata spesso di segnalare le problematiche di questi cittadini, delle loro famiglie, dei loro amici, dei disabili come potenziali turisti e visitatori, anche soffermandosi sulle problematiche riguardanti le barriere architettoniche in città. Siano le Istituzioni a dare l'esempio, e a dare senso, con i fatti, a questa Giornata.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Disabilità
  • Barriere architettoniche
Altri contenuti a tema
Barriere architettoniche nella stazione di Barletta, arriva un'interrogazione parlamentare Barriere architettoniche nella stazione di Barletta, arriva un'interrogazione parlamentare È stata presentata dal Segretario Nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni
1 Accessibilità, in arrivo 42 rampe nel centro storico di Barletta Accessibilità, in arrivo 42 rampe nel centro storico di Barletta Da domani i lavori per l'eliminazione delle barriere architettoniche
1 Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Sarà presto reso pubblico per sottoporlo alle osservazioni dei cittadini
Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Il progetto prevede un finanziamento di 20.000 euro per l'inclusione e l'accesso libero al mare
Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Il libero accesso per i diversamente abili in un mare che sia inclusivo oltre che accessibile
Buoni servizio per disabili, anziani e minori, in Puglia sbloccati 14 milioni Buoni servizio per disabili, anziani e minori, in Puglia sbloccati 14 milioni A dichiararlo l’assessora al Welfare Rosa Barone
In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia La testimonianza di due modelle in carrozzina. «C'è tanto da fare per l'inclusione sociale della donna con qualsiasi diversità o meglio particolarità»
Quante sono le persone con disabilità nei nostri territori? Quante sono le persone con disabilità nei nostri territori? Un progetto pilota supportato dal network Viva
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.