giornali
giornali
Istituzionale

Giornalismo e informazione, la Regione Puglia finanza 900.000 euro

Il consigliere Santorsola: «Una norma di legge che garantisce la pluralità dell'informazione regionale»

In consiglio regionale è stata approvata la legge sulle Disposizioni per la promozione e il sostegno pubblico al pluralismo e all'innovazione dell'informazione e della comunicazione regionale, già licenziata dalla commissione della quale sono presidente. «Siamo molto soddisfatti di questa norma, per la quale ringrazio per l'impegno profuso i miei colleghi Cera e Colonna, che contribuirà a garantire la pluralità dell'informazione regionale e che ha raccolto il consenso di Assostampa e Ordine dei giornalisti, i cui rappresentanti avevamo ascoltato in commissione - dichiara il consigliere regionale Mimmo Santorsola».

Il limite massimo di finanziamento per ogni testata sarà di 100.000 euro, secondo dei criteri che tengono conto del fatturato degli ultimi tre anni, del numero di giornalisti e dipendenti, dell'andamento degli investimenti in innovazione, nuova occupazione e formazione. La dotazione finanziaria totale è di 900.000 euro. Saranno ammessi a finanziamento anche i quotidiani a diffusione gratuita. Saranno invece esclusi: i giornali e periodici con spazi pubblicitari oltre il 50 per cento; le pubblicazioni di partiti, associazioni politiche e sindacali, di enti pubblici; i fornitori di servizi di media audiovisivi dediti a televendite o con passaggi pubblicitari-promozionali oltre il 30 per cento della programmazione giornaliera compresa tra le 7 e le 24; i siti web i cui prodotti siano occupati da inserzioni o passaggi pubblicitari superiori al 30% dei contenuti; i siti web la cui testata online sia registrata da meno di due anni; le imprese sanzione dall'Agicom per la violazione di normative in materia di tutela dei minori, compiuta nei 12 mesi antecedenti il termine per la presentazione delle domande presentate per beneficiare delle misure di interventi; i soggetti che hanno beneficiato, nello stesso anno, di contributi regionali maggiori o uguali a 100.000 euro.
  • Regione
  • Giornalismo
  • Ordine dei giornalisti
Altri contenuti a tema
Gli allievi del master in giornalismo di Bari in visita alle Istituzioni europee Gli allievi del master in giornalismo di Bari in visita alle Istituzioni europee Un viaggio per conoscere la forza della comunità europea
«Cala il Pil ma aumentano i gay», la risposta dell'Arcigay «Cala il Pil ma aumentano i gay», la risposta dell'Arcigay Lopopolo: «Legare l'identità sessuale al senso di panico per la crisi economica alimenta l'omofobia»
1 “Canne della Battaglia fa sempre notizia” edizione 2018, oggi la consegna dei riconoscimenti “Canne della Battaglia fa sempre notizia” edizione 2018, oggi la consegna dei riconoscimenti Tra le testate giornalistiche premiate anche BarlettaViva
I 5 Stelle insultano la stampa, i giornalisti pugliesi scendono in piazza I 5 Stelle insultano la stampa, i giornalisti pugliesi scendono in piazza Flash mob questa mattina a Bari. Martellotta (AssoStampa): «Diritto di cronaca e pluralismo istituti tutelati dalla Costituzione»
DigithON 2018, Barletta presente DigithON 2018, Barletta presente Tra le 100 finaliste della "maratona" anche la barlettana "ARTctory"
1 Il ddl sulle "Pro Loco" non sarà «il solito provvedimento» per Ruggiero Mennea Il ddl sulle "Pro Loco" non sarà «il solito provvedimento» per Ruggiero Mennea L'esponente del Pd locale: «Con la nuova normativa, associazioni più efficaci ed efficienti»
1 «La verità vi farà liberi»: fake news e giornalismo di pace per Papa Francesco «La verità vi farà liberi»: fake news e giornalismo di pace per Papa Francesco Il messaggio del pontefice per la 52^ Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali
Giornalisti e influencer cercansi per raccontare la Puglia imperiale Giornalisti e influencer cercansi per raccontare la Puglia imperiale Pubblicato l'avviso regionale per ospitare opinion leader in Puglia nel 2018
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.