Computer
Computer
Politica

Formazione professionale, 24 milioni per la Bat

Ma l'assessore Camero ne rivendica altri sei. Denaro del fondo sociale europeo, in conformità con l'Europa

Finalmente la provincia di Barletta, Andria, Trani con l'ormai prossima sottoscrizione dell'accordo con l'autorità di gestione del POR Puglia 2007 - 2013 diviene ad ogni effetto di legge organismo intermedio e, come tale, rilevante per l'Unione Europea, quindi capace di utilizzarne nella formazione professionale le risorse economiche del fondo sociale europeo.

L'assessore provinciale Pompeo Camero tuttavia pretende l'erogazione dei fondi comprensivi anche dell'annualità 2009, anno in cui sono stati insediati gli organi amministrativi della sesta provincia pugliese. Attualmente la Bat, per effetti di un lungo ed estenuante braccio di ferro con la Regione (che aveva distribuito tra 5 e non tra 6 province il fondo), disporrà di 6 milioni di euro all'anno dal 2010 al 2013, per un totale di 24 milioni di euro.

Camero ha tuttavia motivato alla Regione, con ragioni tecniche, l'erogazione di ulteriori 6 milioni per un totale complessivo di circa 30 milioni fino al 2013 a favore della Bat. Se ciò non dovesse accadere si verificherebbe che, per un identico esercizio finanziario (2010), su uno stesso territorio provinciale (la Bat), opererebbero contemporaneamente tre organismi intermedi (le province di Bari, Bat e Foggia). Ciò potrebbe comportare l'avvio di una procedura di infrazione dinanzi all'Unione europea, risultando in tale ipotesi la popolazione della Bat beneficiaria contemporaneamente di fondi di attività programmate da tre distinti enti locali. E' in corso la verifica di quanto sia stato realmente speso nella Bat da parte delle due province madri nel 2008.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Soldi
  • Corsi di formazione
  • Pompeo Camero
Altri contenuti a tema
Crollo di via Canosa, Lodispoto: «Barletta detiene il triste primato delle vittime per i crolli» Crollo di via Canosa, Lodispoto: «Barletta detiene il triste primato delle vittime per i crolli» La nota del presidente della provincia BAT: «Una delle tragedie della mala edilizia più sanguinose e laceranti dell'Italia del secondo dopoguerra»
Roberto Pellicone, il nuovo Questore della Bat in visita ad Andria Roberto Pellicone, il nuovo Questore della Bat in visita ad Andria «Ci auguriamo tutti che il completamento della Questura arrivi nel più breve tempo possibile»
Scuola e Covid-19, dialogo tra dirigenti e provincia di Barletta-Andria-Trani Scuola e Covid-19, dialogo tra dirigenti e provincia di Barletta-Andria-Trani Lodispoto: «Sarà garantito ai ragazzi il sacrosanto diritto allo studio»
Sarà il dottor Roberto Pellicone il Questore della provincia Bat Sarà il dottor Roberto Pellicone il Questore della provincia Bat Da due anni Questore ad Isernia, il dirigente superiore di Pubblica Sicurezza vanta un curriculum di tutto rispetto
5 Più sicurezza a Barletta, Trani e Bisceglie. Vito Crimi per la firma dell’accordo Più sicurezza a Barletta, Trani e Bisceglie. Vito Crimi per la firma dell’accordo Sono stati firmati questa mattina presso la Prefettura di Barletta-Andria-Trani e dinanzi al viceministro dell’Interno, i patti per la sicurezza urbana
La ricchezza degli over 65 La ricchezza degli over 65 A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Conti correnti, prestiti e mutui: adesso si cercano online Conti correnti, prestiti e mutui: adesso si cercano online Come scegliere il conto corrente migliore
Strumenti di pagamento: quali sono le differenze tra carta di debito e carta di credito? Strumenti di pagamento: quali sono le differenze tra carta di debito e carta di credito? Cos’è la carta di debito e come funziona
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.