Musica
Musica
La città

Emissioni sonore per la stagione estiva, l'ordinanza del sindaco di Barletta

In città, dal lunedì al giovedì l’orario massimo è fissato alle ore 01.00 e alle ore 02.00 dal venerdì alla domenica

Al fine di contemperare gli interessi degli operatori commerciali con il diritto dei cittadini alla quiete pubblica, il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, d'intesa con la gran parte delle associazioni di
categoria e dei gestori dei locali, ha emesso una ordinanza con la quale si regolamentano le emissioni sonore per il solo periodo estivo, a partire da oggi e fino al 2 settembre prossimo.

Per i locali e le attività che insistono nel centro urbano, l'ordinanza dispone che dal lunedì al giovedì l'orario massimo sia fissato alle ore 01.00 e alle ore 02.00 dal venerdì alla domenica; Per le attività ubicate lungo le litoranee, il limite orario massimo è fissato alle ore 03.00 per tutti i giorni della settimana.Tale ordinanza tiene conto anche delle indicazioni della Prefettura, rivolte a tutti i comuni della provincia di Barletta – Andria – Trani, volte a regolamentare la disciplina sulle emissioni sonore nel periodo estivo in maniera uniforme, per ridurre l'uso dei veicoli durante le ore notturne a tutela della sicurezza dei più giovani.

"Confido nel buon senso e nello spirito di collaborazione degli operatori economici e dei gestori dei locali – dichiara il sindaco Cannito – perché rispettino le regole che con loro abbiamo concordato e chiedo ai residenti, scusandomi con loro per gli eventuali disagi, di comprendere le necessità di una città la cui vocazione ricettiva, in estate, attrae presenze anche dalle città limitrofe". Proprio al fine di tutelare la quiete pubblica e contemperare interessi commerciali e diritti dei residenti, l'ordinanza, per i locali lungo le litoranee, dispone di adeguare le attrezzature in modo che le onde sonore siano rivolte verso il mare e non indirizzate verso l'abitato e che siano adottate tutte le misure tecnologiche utili a ridurre e contenere il disturbo ai residenti. Le violazioni saranno soggette a sanzioni amministrative e, in caso di reiterazione delle stesse, è prevista la sospensione dell'attività fino a sette giorni.
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
1 Protesta agricoltori, a Roma una delegazione dell’Amministrazione di Barletta Protesta agricoltori, a Roma una delegazione dell’Amministrazione di Barletta Cosimo Cannito: «In questa piazza c'è la speranza di un futuro per la nostra terra»
Rimozione passaggi a livello, cambiano i sensi di marcia per Barletta Rimozione passaggi a livello, cambiano i sensi di marcia per Barletta All'interno dell'articolo l'elenco delle strade interessate
1 Celebrazioni San Sebastiano, encomi per la Polizia municipale di Barletta Celebrazioni San Sebastiano, encomi per la Polizia municipale di Barletta Dopo la Santa messa si è tenuta la cerimonia civile con deposizione di corone d’alloro al monumento dei caduti
Sull'agguato in via Dicuonzo interviene il sindaco di Barletta: «Più controlli» Sull'agguato in via Dicuonzo interviene il sindaco di Barletta: «Più controlli» Cannito: «Quanto accaduto rappresenta un grande pericolo per l’incolumità pubblica»
Scuola “D’Azeglio” di Barletta, a maggio la conclusione dei lavori Scuola “D’Azeglio” di Barletta, a maggio la conclusione dei lavori Cannito: «Abbiamo investito il denaro pubblico senza attendere i finanziamenti ministeriali che, per quanto ben più congrui, non sono ancora arrivati»
Natale a Barletta, pronto il calendario degli eventi Natale a Barletta, pronto il calendario degli eventi Venerdì pomeriggio si terrà la conferenza stampa con tutti gli organizzatori coinvolti
Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Il sindaco Cannito: «Nostra intenzione quella di essere concreti, grande attenzione all'ambiente»
Danneggiato mezzo Caritas Barletta, le parole del sindaco Cannito Danneggiato mezzo Caritas Barletta, le parole del sindaco Cannito «Questo è un atto vile e deprecabile, la mia solidarietà agli operatori»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.