Protocollo d'intesa sulla violenza
Protocollo d'intesa sulla violenza
Istituzionale

Doppio consiglio provinciale di Barletta-Andria-Trani

Fra gli argomenti, i daini e la provincia denuclearizzata. Verranno ridefiniti i rapporti con la provincia di Bari

Doppio appuntamento con il Consiglio provinciale di Barletta - Andria - Trani, che tornerà a riunirsi oggi, giovedì 21 luglio, e domani, venerdì 22 luglio, alle ore 9.00, presso la Sala Consiliare della Provincia, in Piazza San Pio X ad Andria.

In occasione della prima seduta, verranno trattati i seguenti argomenti: approvazione verbali sedute precedenti (Relatore il Presidente del Consiglio provinciale Luigi Riserbato); approvazione del Regolamento d'accesso alle Borse di Studio intitolate a "Raimondo Danesi e Piero Bono", istituite presso l'Istituto Tecnico Agrario "Umberto I" di Andria in seguito al lascito testamentario della signora Lylia Pero, vedova Bono (Relatore l'Assessore provinciale alle Politiche Attive del Lavoro, Politiche Scolastiche e Pubblica Istruzione, Pompeo Camero); interrogazione presentata dai Consiglieri provinciali Carlo Laurora (Udc) e Bernardo Lodispoto (Partito Socialista) sul servizio di accertamento e riscossione del canone per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche e private (Cosap); ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Vincenzo Valente (Puglia Prima di Tutto), in qualità di Presidente della 1^ Commissione Consiliare "Affari Generali, Finanziari e Politiche del Personale", avente ad oggetto la proposta di Provincia denuclearizzata; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Andrea Patruno (Pd), sull'utilizzo dell'Azienda Agricola Papparicotta; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Carlo Laurora sulla ripartizione del fondo destinato al funzionamento dei Gruppi consiliari; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Pina Marmo (Gruppo Misto) sull'accreditamento della Provincia di Barletta - Andria - Trani presso la Regione Puglia per il Servizio Civile Provinciale; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Pina Marmo relativamente all'autonomia dei Dirigenti scolastici per le piccole manutenzioni; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Pina Marmo sul Personale del Centro Ricerche Bonomo; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Pina Marmo sulla statalizzazione dell'Istituto Tecnico Agrario Provinciale "Umberto I"; ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Andrea Patruno sulla problematica del personale dipendente assunto presso l'Ente.

Sei, invece, i punti che saranno discussi nella seduta di venerdì: comunicazioni del Presidente del Consiglio provinciale Luigi Riserbato; adesione della Provincia di Barletta - Andria - Trani al Consorzio denominato "centro Ricerche Bonomo" (Relatori l'Assessore provinciale al Patrimonio Dario Damiani e l'Assessore provinciale alle Politiche Agricole e Forestali Domenico Campana); adesione della Provincia di Barletta - Andria - Trani alla costituenda società consortile a responsabilità limitata, denominata "G.A.C. Terre di Mare - Società Consortile a responsabilità limitata" (Relatore l'Assessore provinciale alle Attività Produttive Tonia Spina); ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Pina Marmo sui rapporti patrimoniali tra la Provincia di Barletta - Andria - Trani e la Provincia madre di Bari; approvazione del progetto preliminare dell'adeguamento funzionale dell'intersezione tra la Strada Provinciale n. 2 "Andriese-Coratina" e la Strada Provinciale n. 32, ex S.P. 149, (Relatore l'Assessore provinciale ai Lavori Pubblici ed alle Infrastrutture Giuseppe Di Marzio); ordine del giorno presentato dal Consigliere provinciale Vincenzo Valente sull'istituzione della Sede Universitaria di tutoraggio delle discipline economiche e giuridiche.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Consiglio provinciale
Altri contenuti a tema
Operazione "Mercimonio", Lodispoto: «Nessun rilievo politico per la provincia, noi parte lesa» Operazione "Mercimonio", Lodispoto: «Nessun rilievo politico per la provincia, noi parte lesa» La conferenza stampa del presidente della Bat
Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» La nota dell'opposizione
Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» La nota del vicepresidente della provincia
Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Intervengono i consiglieri provinciali di opposizione
59 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani La nota del già segretario del “Comitato di lotta Barletta Provincia” Nardo Binetti
Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» La nota dei consiglieri di opposizione
I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» Non approvato per mancanza di numero legale il Rendiconto di Bilancio
Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» La nota di Rosa D'Alterio e Maddalena Petronelli
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.