Dino Delvecchio (Foto Ruggiero Ricatti)
Dino Delvecchio (Foto Ruggiero Ricatti)
Politica

Dino Delvecchio sulle candidature: "Serve una verifica"

Trasparenza e legalità gli assi portanti della campagna elettorale

«Con la pubblicazione delle liste abbiamo dato alla città un grande messaggio di rinnovamento della politica. Nella nostra coalizione ci sono nuovi volti, ragazzi giovani che vogliono dare voce ad un nuovo corso da fare insieme per il rinnovamento. La nostra coalizione è unita da un'identità culturale e valoriale e questa cosa mi riempie di soddisfazione perché credo che per la politica barlettana sia necessario una visione comune di città, una progetto politico coerente che guardi al futuro» afferma in un comunicato il candidato sindaco Delvecchio.

«Una visione che non trovo nella coalizione del candidato sindaco Mino Cannito in cui sono in corsa ben diciotto, tra consiglieri e assessori uscenti in questa ultima consigliatura. Un dato che balza all'occhio se confrontato con i soli quattro della nostra coalizione di centrosinistra. Molti candidati, ora aderenti alla coalizione del dottor Cannito, erano, alle scorse amministrative, candidati in opposizione proprio a lui. Come dobbiamo intendere questo progetto? È evidente che siamo di fronte a due modelli culturali differenti: innovazione e conservazione. Questa domanda diventa ancora più pressante pensando alla Barsa.

Guardando le liste, scopriamo oggi che un membro del collegio sindacale, il dottor Scimè, risulta candidato in questa competizione elettorale. Si tratta dello stesso collegio che ora si trova a dirigere pro-tempore la Barsa, dopo che l'avvocato Fruscio ha rinunciato alla proroga di amministratore.

A questa situazione poco chiara si aggiunge un'altra scoperta: il dottor Marco Bruno, che condivide lo studio commerciale con il dottor Lorenzo Chieppa, attuale Presidente del collegio sindacale Barsa, è candidato nella lista Cannito Sindaco. Da cittadino mi domando: è possibile che si verifichi un conflitto di interesse? Da politico mi chiedo: è possibile fare un passo indietro? Dimettersi dal collegio sindacale, organo per sua natura terzo e di garanzia?

Affinché la Barsa non diventi un mero strumento elettorale, ha necessità di "smaltire" la politica. Per questo ritengo opportuno chiedere un incontro al Commissario Prefettizio per esporre le mie perplessità ed una verifica della compatibilità dei ruoli. Ci pare quanto mai opportuno verificare l'esistenza di un conflitto di interessi che comprometta la serenità e il leale confronto politico. Siamo convinti che trasparenza legalità e rispetto delle regole siano l'asse portante della campagna elettorale e il fondamento nostro agire politico».
  • Elezioni amministrative
Altri contenuti a tema
1 Elezioni e ballottaggi: il punto di vista di Assuntela Messina Elezioni e ballottaggi: il punto di vista di Assuntela Messina Dopo il voto di domenica, interviene la senatrice barlettana
2 Collettivo Exit: «Barletta sarà governata da vecchi volponi» Collettivo Exit: «Barletta sarà governata da vecchi volponi» «Nella “coalizione del buon governo” ci sono movimenti politici che hanno governato male questa città»
Oltre mille preferenze, ecco i candidati più votati a Barletta Oltre mille preferenze, ecco i candidati più votati a Barletta Tanti volti noti nel nuovo consiglio comunale, ma anche alcune new entry
Dino Delvecchio: «Inizia un nuovo capitolo per la nostra città» Dino Delvecchio: «Inizia un nuovo capitolo per la nostra città» La dichiarazione del candidato sindaco dopo la tornata elettorale
2 Elezioni amministrative 2018, ecco la lista dei consiglieri comunali di Barletta Elezioni amministrative 2018, ecco la lista dei consiglieri comunali di Barletta Il calcolo tramite metodo d'Hondt garantisce 20 seggi alla maggioranza e 12 all'opposizione
3 Il sindaco Cannito a BarlettaViva: «La gente ha avuto fiducia in noi» Il sindaco Cannito a BarlettaViva: «La gente ha avuto fiducia in noi» Le prime dichiarazioni dopo i risultati: «Ridare alla città il decoro che merita, rendere il nostro mare balneabile»
Elezioni amministrative 2018, Carmine Doronzo: «Continuerò a crederci» Elezioni amministrative 2018, Carmine Doronzo: «Continuerò a crederci» Il commento a caldo dopo i risultati del più giovane candidati sindaco
De Mucci (FI Bat) sulle amministrative di Barletta: «Vittoria storica» De Mucci (FI Bat) sulle amministrative di Barletta: «Vittoria storica» «Si potranno scrivere pagine importanti della città contro populismi e ribellismi»
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.