Movida
Movida
La città

Più controlli nei locali della movida a Barletta

La decisione del Prefetto al termine del vertice di oggi

Controlli a tappeto nei principali luoghi di aggregazione del territorio con particolare riguardo a locali di intrattenimento, bar, ristoranti e mezzi pubblici. È quanto assicura il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante al termine del vertice odierno con i rappresentanti provinciali delle Forze di Polizia, nel corso del quale è stato condiviso il piano dei controlli varato dalla Prefettura, a seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legge n. 172 del 26 novembre 2021 che ha esteso gli ambiti di obbligatorietà del c.d. "Green pass semplice" (per utilizzare i mezzi di trasporto pubblici) e introdotto l'utilizzo del c.d. "Green Pass rafforzato" (per accedere a bari, ristoranti, discoteche, cinema, teatri, stadi e musei).

Le attività di controllo in modalità interforze, con il coinvolgimento delle Polizie Locali dei Comuni, saranno articolate mediante l'attivazione di Centri Operativi di Intervento istituiti presso i Commissariati di Pubblica Sicurezza, le Compagnie ed i Comandi Stazione dell'Arma dei Carabinieri dei singoli Comuni, secondo il modello già collaudato nei mesi scorsi. I controlli saranno, inoltre, intensificati in relazione alle aree maggiormente frequentate (quali centri storici o luoghi della movida). A tal riguardo sarà avviata un'azione di sensibilizzazione da parte delle Forze dell'Ordine nei confronti delle associazioni di categoria territoriali perché possano responsabilizzare i propri associati ad una necessaria collaborazione per attuare con rigore le misure prescritte ed agevolare l'azione di controllo.

Particolare attenzione, nel corso delle attività di verifica, sarà inoltre riservata al sistema del trasporto locale (bus e treni), in supporto all'azione di vigilanza posta in essere dai singoli gestori, in considerazione delle nuove disposizioni concernenti l'utilizzo della certificazione verde. Le predette attività di verifica saranno, altresì, incrementate in particolare nei fine settimana nonché, in via generale in maniera ancora più incisiva, nel corso delle prossime festività natalizie, anche sulla scorta dei programmi di eventi redatti dai Comuni.

Nel pomeriggio di ieri, inoltre, si è tenuto un incontro alla presenza di tutti i Sindaci del comprensorio, del Commissario straordinario del Comune di Barletta e del Commissario Straordinario della Asl Bt, nel corso del quale sono state esaminate la situazione epidemiologica in ambito provinciale e l'andamento della campagna vaccinale e, alla luce dell'incremento contenuto ma crescente dei contagi registrato sul territorio, si è condivisa l'opportunità di adottare ordinanze sindacali che stabiliscano misure di cautela aggiuntiva (es. utilizzo delle mascherine all'aperto) che siano proporzionate e adeguate alle maggiori esigenze di contenimento correlate a particolari contesti cittadini ed a specifici periodi o fasce orarie in cui si registra, sulla base dell'esperienza e delle peculiarità territoriali, un maggiore rischio di assembramento.

«Come previsto dal recente Decreto Legge con cui sono state adottate nuove misure urgenti per il contenimento dell'epidemia e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali, abbiamo adottato il piano per l'effettuazione costante di controlli che prevede le aree da monitorare, i tempi e le tipologie dei servizi da svolgere con particolare attenzione alle zone di assembramento - ha dichiarato il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante -.

Le linee di intervento, con la riproposizione di controlli interforze già collaudati in passato, sono state condivise oggi con i vertici provinciali delle Forze di Polizia, anche in vista delle preannunciate ordinanze dei Sindaci relative ad ulteriori misure prudenziali che si ravviseranno necessarie. Faccio appello - ha poi concluso il Prefetto - al consueto senso di responsabilità e di collaborazione dei gestori degli esercizi, affinchè possano attuare le disposizioni in atto e consentire l'accesso ai soli possessori della certificazione verde rafforzata, ed ai cittadini, che per poter condurre una piena socialità dovranno essere muniti dell'apposito Green Pass rafforzato che richiede necessariamente la vaccinazione».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Movida
Altri contenuti a tema
Voglio vederti danzare, comincia la nuova stagione da "Il Vecchio e il mare" Voglio vederti danzare, comincia la nuova stagione da "Il Vecchio e il mare" «Un nuovo inizio», da venerdì 8 aprile comincia la festa
Movida violenta, «difficile intervenire con carenza d’organico» Movida violenta, «difficile intervenire con carenza d’organico» Appello a livello nazionale del sindacato UNARMA
Il DF riapre con nuovi, altissimi standard di sicurezza Il DF riapre con nuovi, altissimi standard di sicurezza Telecamere dotate di un software per il riconoscimento facciale e metal detector agli ingressi. Maggialetti: «Dimostriamo con i fatti da che parte siamo»
1 Movida selvaggia a Barletta: tra polemiche nuove e vizi antichi Movida selvaggia a Barletta: tra polemiche nuove e vizi antichi La gioventù allo stato brado e l’evanescenza delle istituzioni
2 Il bello e le “bestie” del centro storico di Barletta Il bello e le “bestie” del centro storico di Barletta Il breve passo tra la narrazione delle bellezze della città e il suo volto peggiore
Lettera al sindaco di Barletta, «ieri mi sono vergognata profondamente della mia città» Lettera al sindaco di Barletta, «ieri mi sono vergognata profondamente della mia città» L'appello di una cittadina barlettana che lavora a Milano dopo una serata di movida
1 Movida, vietato l'asporto di bevande in contenitori di vetro a Barletta Movida, vietato l'asporto di bevande in contenitori di vetro a Barletta L’ordinanza è in vigore da oggi
4 Barletta, la movida e gli eccessi post Covid Barletta, la movida e gli eccessi post Covid Quando dal “so' ragazzi” alla violenza è un attimo
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.