Secondo consiglio comunale
Secondo consiglio comunale
Istituzionale Aggiornamenti in Diretta

Consiglio comunale in diretta su Barlettalife

Aggiornamenti dalla redazione esterna in aula consiliare. Oggi si decide per il presidente del consiglio e il bilancio

Appuntamento decisivo nella scena politica barlettana: appuntamento oggi in sala consiliare per il secondo consiglio comunale del Maffei-bis, primo incontro dopo le dimissioni (poi ritirate) del primo cittadino. La redazione esterna di Barlettalife sta seguendo in diretta, direttamente tra i banchi del consiglio comunale, gli aggiornamenti politici e le dichiarazioni dei presenti. Seguiranno a breve i commenti del notista politico di Barlettalife Alessandro Porcelluzzi.

Aggiornamento ore 17.45
L'odierno consiglio comunale, convocato alle ore 17:30, anche questa volta tarda ad iniziare, memore del ritardo di ben due ore dello scorso incontro istituzionale. Presenti in sala ancora pochi consiglieri.

Aggiornamento ore 17.50
In attesa del sindaco, possiamo già comunicare che la lunga trattativa di queste settimane ha raggiunto come esito l'indicazione di Franco Pastore del Psi come candidato unitario del centrosinistra alla carica di Presidente del Consiglio. L'indicazione di Pastore è transitoria e funzionale alla ricomposizione in casa Pd. La frattura tra i 6 e i 4, infatti, più che ricomposta appare congelata.

Aggiornamento ore 17.57
E' arrivato in aula il sindaco Nicola Maffei accompagnato dal consigliere anziano Filippo Caracciolo. La sala consiliare comincia a riempirsi di consiglieri e anche di cittadini, accorsi per seguire in diretta il consiglio.

Aggiornamento ore 18.05
Si avvicina alla postazione di Barlettalife il consigliere Franco Grippo, che risponde alle domande del direttore Michele Sarcinelli.
Dobbiamo considerare temporanea l'odierna nomina a presidente del consiglio?
Questo lo deciderà il tavolo politico che si riunirà nei prossimi giorni. Mi auguro, al di là dell'esito del consiglio di oggi, penso che sarà positiva la scelta di Franco Pastore, nei confronti del quale spendo pensieri positivi, grande stima e un particolare pensiero rivolto alla sua attività politica. Ho apprezzato il suo lavoro come collega in giunta, la nostra collaborazione è stata sempre proficua e si sta distinguendo anche come consigliere regionale. La giunta avrà fatto la decisione giusta. Franco Pastore come presidente incarnerebbe n modo puntuale questo ruolo.

Il suo fair play è encomiabile, ma nei giorni scorsi serpeggiava il suo nome come candidato alla presidenza del consiglio, ci può confermare?
Gli organi di stampa hanno diffuso il mio nominativo dopo che si è consumata una votazione nell'ultimo consiglio comunale, che tuttavia mi ha visto assente. E' stato, come ben sapete, un momento non bello per la città intera e per il consiglio comunale. Il nome fu presentato e personalmente non mi sono mai tirato indietro in un partito concreto come il Pd.

Aggiornamento ore 18.20
Rivolgiamo una domanda al Presidente uscente, Filippo Caracciolo.
Consigliere Caracciolo, tra qualche istante lascerà la poltrona di Presidente del Consiglio, consegnadola ad un consigliere non del PD ma del Partito socialista. E' una soluzione che l'amareggia non essendo stato approvato per quel ruolo un uomo di sua fiducia?

Indubbiamente la soluzione mi amareggia, ma non per i motivi che Lei mi dice. Noi abbiamo cercato di dare un indirizzo politico, basato su criteri oggettivi, purtroppo non ben compresi dal gruppo consiliare (proponendo un criterio numerico). Per non gravare sulla città, è stata individuata una soluzione terza che comunque non condivido però accetto per rispetto verso i cittadini: come gesto di maturità politica andava trovata una soluzione terza ma comunque appartenente al Partito Democratico, è stata un occasione persa per il gruppo consiliare del PD, che deve farsi un bagno di umiltà ma ritrovare anche la giusta serenità per ritornare a fare politica con la P maiuscola in quanto legittimati dal consenso popolare al servizio della città, per cui se taluni tra i consiglieri ritengono che questo sia il momento per soddisfare le esigenze di carattere personale, familiare e professionale, io penso che non andremo da nessuna parte.

Aggiornamento ore 18.32
Ruggiero Mennea raggiunge il direttore Sarcinelli nella postazione esterna di Barlettalife. Pungolato dalle esternazioni di Andrea Patruno, segretario provinciale PD, con chiarezza affilata risponde in un'intervista esclusiva.

Aggiornamento ore 19.02

Inizio dei lavori del Consiglio comunale, con il rituale appello dei consiglieri presenti. Tutti presenti i 32 consiglieri, la seduta è ufficialmente valida.

Aggiornamento ore 19.14
Il sindaco nel suo intervento ha ricordato il giudice Borsellino scomparso 19 anni fa a Palermo. In questo momento sta invece spiegando le ragioni della crisi politica di queste settimane. Sta inoltre dando ragione della sua assenza durante la processione della festa patronale.

Aggiornamento 19.22
Interviene il segretario Silvestro Mezzina.
A minuti un rappresentante del suo partito, il consigliere regionale Pastore sarà nominato presidente del consiglio. Lo sarà, si dice a tempo determinato. Non ritiene questa situazione mortificante per il partito socialista?
Credo proprio di no perchè mai come in questo momento l'aver scelto un rappresentante del partito socialista ad interpretare il ruolo di garanzia del presidente del consiglio, riconosce il ruolo fondamentale del partito nella costruzione di un centro sinistra sempre più forte e coeso. Il partito scialista continuerà a svolgere il suo ruolo di supporto al sindaco Maffei anche nella giunta comunale per cui il ruolo centrale viene riconosciuto e sncito dalla votazione di oggi. Auspico ora che all'interno del partito democratico, al più presto ci sia la definizione degli accordi che possano portare alla definitiva individuazione del presidente del consiglio al quale con grande senso di responsabilità, il presidente del parito socialista farà posto.

Aggiornamento ore 19.30
Il sindaco ha spiegato ragioni e modalità della crisi e delle trattative. Grazie al passo indietro dei due candidati del PD Lasala e Delvecchio è stato possibile raggiungere una soluzione unitaria. Candidato unico alla presidenza del consiglio sarà il consigliere socialista Franco Pastore. La presidenza di Pastore durerà fino alla soluzione delle diatribe interne al partito democratico.

Aggiornamento ore 19.33
Ha chiesto di intervenire il consigliere Mariagrazia Vitobello che ha spiegato a nome dell'intero centro-destra la posizione della minoranza in consiglio comunale. "Non è mai stata intenzione del centro-destra e dei suoi consiglieri fare da stampella alla maggioranza", ha rivendicato la Vitobello.

Aggiornamento ore 19.35
Chiede la parola il consigliere Giuseppe Rizzi che dichiara che il centro-destra abbandonerà l'aula al momento della votazione del presidente del consiglio.

Aggiornamento ore 19.37
Piccola schermaglia fra il consigliere Alfarano e il consigliere anziano Caracciolo sull'atteggiamento di quest'ultimo nei confronti degli interventi dei consiglieri.

Aggiornamento ore 19.50
Alcune dichiarazioni del consigliere comunale Gorgoglione, dell'UDC.
Lei è tale da qualche minuto, subentrante al dimissionario Dipaola. Tra qualche istante sarà votato il presidente del consiglio dell'assise barlettana. Le chiedo un giudizio su questa situazione e sulla votazione.
Ritengo che vi sia ancora una grande fibrillazione all'interno della maggioranza che nonostante le dichiarazioni del sindaco pare non abbia risolto le proprie diatribe interne. D'altronde, è oltre un anno che il sottoscritto ha censurato questa situazione che ci ha visi uscire dalla maggioranza e dal PD proprio per questi motivi. Sulla votazione ritengo che la maggioranza debba eleggere il proprio presidente autonomamente e con l'appoggio pieno di tutti i suoi consiglieri, in caso contrario rassegniamo la nostra disponibilità a rivestire tale ruolo di garanzia per tutto il consiglio comunale e tutta la città.

Altra domanda del direttore Sarcinelli: avv. Gorgoglione, la temporaneità conclamata del presidente del consiglio le fa presagire ulteriori tempi oscuri per la governabilità di barletta?
Senz'altro si. E' una soluzione assolutamente non condivisibile sul piano politico e non certamente su quello dell'amico Franco Pastore che ritengo senz'altro capace e qualificato per il ruolo. Auspico che la sua eventuale elezione sia a tempo indeterminato per l'intera durata del consglio comunale; soltanto così si garantirebbe la governabilità.

Aggiornamento ore 19.56

Intervengono Filannino (IDV) e Damiani (PDL) che richiamano entrambi la situazione di 5 anni fa sulla presidenza. Ovviamente con due interpretazioni divergenti. Sta intervenendo in questo momento il consigliere Ventura (SEL).

Aggiornamento ore 20.10
Interviene alla postazione di Barlettalife Dario Damiani, consigliere del Pdl.
Appena calda una sua forte dichiarazione rivolta alla maggiornaza. Ha invocato la massima trasparenza chiedendo di chiudere la partita nociva per la città che è ancora carente di giunta e non risolve con la temporaneità delle elezioni del presidente la fase negativa di Barletta. Lei, dottor Damiani, cosa propone?
L'accordo raggiunto in questo consiglio non è assolutamente rosolutivo dei problemi politici del centro-sinistra. Che accordo è eleggere temporaneamente un presidente provvisorio e non avere in consiglio comunale una giunta a pieno titolo che possa operare per il bene della città? Io non ritengo che sia un accordo serio, per questo ho invitato con il mio intervento a rassegnare le dimissioni per il bene della città.

Siete stati tacciati di essere la stampella della maggiornaza anche nella trascorsa legislatura. Cosa risponde a questo?
Anche nella seduta odierna dimostreremo all'opininione pubblica che sono voci infondate come anche accaduto nella scorsa legiltaura: l'opposizione non ha mai fatto da stampella alla maggioranza di centro-sinistra. In alcune occasioni in passato si è divisa ma mai nei fini di salavare l'amministrazione comunale di centro sinistra. Rispedisco al mittente queste accuse.

Aggiornamento ore 20.19

Sono nel frattempo intervenuti i consiglieri Memeo (Pdl) e Doronzo (Fds) entrambi "matricole" di questo nuovo consiglio comunale. Entrambi gli interventi hanno avuto come interlocutore il candidato alla presidenza Franco Pastore. Apprezzamento e moniti da parte di Memeo che vede nella presidenza temporanea una trappola del Pd. Doronzo rivendica invece il ruolo centrale dei partiti minori della coalizione di centro sinistra nella soluzione del rebus presidenza. Sta ora intervenendo il consigliere Basile della lista "Barletta Vale".

Aggiornamento ore 20.21
Aggiunte le foto dai nostri corrispondenti.

Aggiornamento ore 20.23
Mennea puntualizza, Patruno risponde. E' tensione tra i due maggiorenti del PD. A questo link lo speciale.

Aggiornamento ore 21.00

Chiudiamo la cronaca del consiglio comunale con una nota a caldo del direttore Michele Sarcinelli:
«Temperatura incandescente quella che sospende la nostra diretta iniziata ancor prima che squillasse la campanella istituzionale. Proprio in questo momento alle 20.49 è stato votato con 17 voti quale presidente del consiglio il socialista Franco Pastore Ciascun consigliere ha esposto le motivazioni e dichiarazioni di voto che hanno preceduto la proclamazione. L'atmosfera in ogni caso è quella di una crisi sospesa nel vuoto delle intenzioni. Crisi se non proprio al momento oggettiva, in ogni caso precaria. Barletta ha raggiunto un'intesa in extremis. Lo sono state anche le espressioni palesi o ermertiche che abbiamo raccolto nel corso della diretta. Forse non numerosissime ma abbiamo inteso interromperle poichè apparse superate e obsolete a due mesi da un triste voto che appartiene ad una triste città, il male non è solo ll PD, causa del'agonia amministrativa ma di tutta una classe politica che ha maturato in città nel corso degli anni, una impropria visione globale favorevole ai tantissimi problemi che attanagliano il capoluogo della Bat. Rimandiamo alla nota politica di Alessandro Porcelluzzi che serà pubblicata domattina e che sicuramente riprodurrà criticamente il dolore serpeggiante in città».
69 fotoSecondo consiglio comunale
Secondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunaleSecondo consiglio comunale
Interviene presso la sala consiliare la nostra redazione esterna, con l'ausilio del direttore Michele Sarcinelli e i redattori Alessandro Porcelluzzi, Ida Vinella, Mario Sculco, Giuliana Divittorio, Marco Catapano.

  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
1 Il consigliere di Forza Italia Cardone: «Stanco dell’ostruzionismo di qualcuno. Io uomo libero!» Il consigliere di Forza Italia Cardone: «Stanco dell’ostruzionismo di qualcuno. Io uomo libero!» Confermato il sostegno al sindaco, alla parte autentica di Forza Italia e al centro-destra
Domani torna in aula il consiglio comunale Domani torna in aula il consiglio comunale Sei i punti all'ordine del giorno
Mercoledì 17 luglio torna il consiglio comunale Mercoledì 17 luglio torna il consiglio comunale Rds festival e Bar.S.A. tra i punti all'ordine del giorno
Consiglio comunale: scongiurato l’aumento della TARI Consiglio comunale: scongiurato l’aumento della TARI Slitta l’approvazione delle tariffe 2024, nell’attesa di stabilire le coperture finanziarie
Il 27 giugno torna il consiglio comunale Il 27 giugno torna il consiglio comunale Sono 10 i punti all'ordine del giorno
3 Consiglio Comunale: centro-destra sempre più spaccato ed in crisi Consiglio Comunale: centro-destra sempre più spaccato ed in crisi Le fibrillazioni nella maggioranza Cannito caratterizzano un consiglio comunale reso quasi inutile dalla solita mancanza del quorum
Il 19 giugno torna a riunirsi il consiglio comunale Il 19 giugno torna a riunirsi il consiglio comunale Sei punti all'ordine del giorno
Consiglio Comunale: approvato rendiconto esercizio finanziario 2023 Consiglio Comunale: approvato rendiconto esercizio finanziario 2023 Approvate inoltre due variazioni urgenti di bilancio. Resta invece in sospeso la questione delle commissioni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.