Borghi storici
Borghi storici
Territorio

Borghi storici, 13 paesi insieme per la Puglia

Per proteggere e valorizzare i borghi pugliesi. Progetto di legge proposto da 13 comuni della regione

Un progetto di legge regionale "per il recupero, la tutela e la valorizzazione dei borghi più belli d'Italia in Puglia": è quanto propongono alla Regione 13 comuni pugliesi cui sono stati riconosciuti, in questi anni, diversi marchi di qualità turistico-ambientale. Alberona, Alberobello, Bovino, Cisternino, Locorotondo, Orsara di Puglia, Otranto, Pietramontecorvino, Roseto Valfortore, Sant'Agata di Puglia, Specchia, Trani e Vico del Gargano (sette comuni foggiani, due del Barese, due del Leccese e uno a testa per le province di Brindisi e della Bat) hanno stilato un documento comune, la base per un nuovo quadro di disposizioni in favore dei "borghi storici" della Puglia, i borghi d'eccellenza della regione.

Il Comune di Alberona ha deliberato in Consiglio comunale l'approvazione del documento. All'articolo 1, tra le finalità della proposta, si legge che "sono ammessi a contributo regionale gli interventi, promossi anche da soggetti privati, finalizzati alla valorizzazione e riqualificazione di strutture, alla riqualificazione urbana, alla conservazione e al restauro del patrimonio edilizio e degli spazi verdi". Tra gli interventi previsti e finanziabili, la rimozione dai centri storici degli elementi non originari, le opere che contribuiscono alla migliore fruibilità collettiva di beni storici, artistici e sociali, il piano del colore, l'interramento di cavi aerei, la cablatura delle reti, la mimetizzazione delle antenne, la sostituzione d'infissi e di elementi metallici non confacenti alla storia e all'identità urbanistica dei luoghi.

"Gli interventi - propone il documento - devono essere realizzati utilizzando, per quanto possibile, tecniche storiche di lavorazione". Alla Regione Puglia, inoltre, si chiede "nell'assegnazione dei contributi su interventi finanziati da leggi di settore in campo ambientale, turistico, storico, culturale e sociale" di attribuire "un punteggio di priorità ai comuni riconosciuti come borghi storici che hanno presentato domanda di finanziamento nei relativi bandi". Fra le 13 cittadine pugliesi che sostengono l'iniziativa ci sono comuni che hanno ottenuto riconoscimenti da parte dei "Borghi più belli d'Italia", delle "Bandiere Arancioni", del circuito "Cittaslow" e dell'Unesco.
  • Regione Puglia
  • Recupero storico
Altri contenuti a tema
Prorogata la domanda per i Buoni servizio disabili e anziani 2022/2023 Prorogata la domanda per i Buoni servizio disabili e anziani 2022/2023 La presentazione della domanda e l’abbinamento del buono servizio si effettua esclusivamente on-line
Rilanciare le ciliegie: anche la Puglia nel programma Rilanciare le ciliegie: anche la Puglia nel programma Puglia, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige, insieme rappresentano l’80% della produzione di ciliegie di qualità in Italia
«Sotto i nostri piedi c’è un tesoro di bellezza» «Sotto i nostri piedi c’è un tesoro di bellezza» Basole in Piazza Marina e non solo, interviene Italia Nostra Barletta
Avviso Regione Puglia per la promozione dell'attività sportiva Avviso Regione Puglia per la promozione dell'attività sportiva Si invitano le associazioni a voler presentare la propria candidatura
Covid in Puglia, quasi 9 mila decessi dall'inizio dell'emergenza Covid in Puglia, quasi 9 mila decessi dall'inizio dell'emergenza Poco più di 21 mila gli attualmente positivi
Covid in Puglia, la pressione sulle strutture ospedaliere tende ad attenuarsi Covid in Puglia, la pressione sulle strutture ospedaliere tende ad attenuarsi Il tasso di positività sui nuovi test resta di poco inferiore al 15%
Covid in Puglia, dati stabili Covid in Puglia, dati stabili Restano di poco superiori ai 30 mila gli attualmente positivi
Covid in Puglia, diminuisce il numero dei ricoverati Covid in Puglia, diminuisce il numero dei ricoverati Quasi il 15% di positività ai test nelle ultime ore
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.