Cannito, Lodispoto, Bottaro
Cannito, Lodispoto, Bottaro
Istituzionale

Barletta contro Trani? Non più, insieme per l'interesse del territorio

Lodispoto su candidatura Capitale della Cultura: «Ringrazio il Sindaco Cannito per il senso di responsabilità dimostrato»

Elezioni Regionali 2020
"Dai Sindaci della Provincia parte finalmente un nuovo messaggio di unità e di visione di insieme nell'esclusivo interesse dell'intero territorio". Lo afferma il Presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Bernardo Lodispoto, dopo la decisione del Sindaco di Barletta Cosimo Cannito, di sostenere la candidatura della Città di Trani a Capitale Italiana della Cultura per il 2021.

"Ringrazio il Sindaco Cannito per il senso di responsabilità dimostrato - ha proseguito Lodispoto -. Come ripetuto nelle scorse settimane, quella di Trani era una candidatura di sistema dell'intero territorio provinciale. E' innegabile che anche Barletta, Città della Disfida, le cui peculiarità storiche, artistiche e culturali sono sotto gli occhi di tutti, potesse avere le stesse aspirazioni, ma in questo momento la cosa più saggia da fare era mostrarsi uniti, sostenendo la prima candidatura partita da questa Provincia, vale a dire quella della Città di Trani. L'intesa raggiunta tra tutti i Sindaci, inoltre, prevede che il prossimo anno sarà proprio Barletta la Città candidata per questo territorio a Capitale Italiana della Cultura per il 2022. Ringrazio dunque tutti i colleghi Sindaci per il messaggio di unità dimostrata in questa occasione, che sono certo potrà proseguire anche in futuro".

A cominciare proprio da un'altra iniziativa che avrà proprio Barletta per protagonista. "Già dai prossimi giorni ci adopereremo per sostenere convintamente il riconoscimento di Canne della Battaglia come sito Unesco" ha poi concluso Lodispoto.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
Altri contenuti a tema
5 Più sicurezza a Barletta, Trani e Bisceglie. Vito Crimi per la firma dell’accordo Più sicurezza a Barletta, Trani e Bisceglie. Vito Crimi per la firma dell’accordo Sono stati firmati questa mattina presso la Prefettura di Barletta-Andria-Trani e dinanzi al viceministro dell’Interno, i patti per la sicurezza urbana
Questura di Andria, COISP: «A quando l’eterna incompiuta?» Questura di Andria, COISP: «A quando l’eterna incompiuta?» La nota del segretario generale del COISP (Coordinamento per l'indipendenza sindacale delle Forze di Polizia) di Bari, Uccio Persia
Un milione di euro dalla Provincia per il Polivalente di Barletta Un milione di euro dalla Provincia per il Polivalente di Barletta Controlli affidati alla Protezione Civile: il prossimo 30 luglio si conosceranno i risultati delle nuove indagini
Studenti, genitori e insegnanti in protesta: futuro incerto per Polivalente e Garrone Studenti, genitori e insegnanti in protesta: futuro incerto per Polivalente e Garrone È stato convocato per la tarda mattinata di oggi un tavolo tecnico in Prefettura
2 Polivalente di Barletta: «Responsabilità collettiva». La Provincia cerca soluzioni Polivalente di Barletta: «Responsabilità collettiva». La Provincia cerca soluzioni L’impegno della Provincia sarà quello di individuare una soluzione alternativa per il ritorno in aula di circa 2 mila studenti
1 Il Polivalente non riaprirà a settembre, esami spostati alla scuola Manzoni Il Polivalente non riaprirà a settembre, esami spostati alla scuola Manzoni Resta da risolvere il problema del rientro in aula a settembre
Usura ed estorsione, un protocollo per prevenire i fenomeni nella Bat Usura ed estorsione, un protocollo per prevenire i fenomeni nella Bat Il protocollo è stato sottoscritto questa mattina nella sede della Prefettura
Costituito l’Osservatorio Provinciale antiusura e antiracket della provincia di Barletta-Andria-Trani Costituito l’Osservatorio Provinciale antiusura e antiracket della provincia di Barletta-Andria-Trani Sarà sottoscritto la prossima settimana il Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.