via Dicuonzo
via Dicuonzo
La città

Abbandono illecito rifiuti, in due mesi immortalati 70 trasgressori a Barletta

Le immagini e le targhe dei mezzi usati sono al vaglio della polizia municipale per le conseguenti sanzioni

In sella a scooter, a bordo di auto, ma anche a piedi, spesso in orari ben precisi secondo una routine quotidiana fissa, sono ancora tanti coloro che continuano a lasciare per strada rifiuti, non solo nei pressi di campane per la raccolta del vetro o contenitori per la raccolta degli abiti usati, ma anche su marciapiedi stretti, fino a ridurre a zero la possibilità di potervi transitare.

E' quanto si evince dai filmati e dalle immagini ripresi dalle telecamere collocate in città per contrastare il fenomeno dell'illecito abbandono dei rifiuti. Le immagini allegate a questa nota fanno riferimento ai mesi di aprile e maggio e sono solo un esempio di quanto accade in città. Su un marciapiede fra via San Francesco d'Assisi e via Gallo, una donna viene ritratta a più riprese a lasciare rifiuti sul marciapiedi, nei pressi di un palo che sostiene un cestino per i rifiuti, che avrebbe probabilmente usato per buttare anche i suoi se non lo avesse trovato già colmo. Su quel tratto di marciapiede ci sono momenti della giornata in cui non è possibile passare. Le altre immagini riprendono sia pedoni che automobilisti che prediligono le campane per il vetro in diverse zone della città. Negli ultimi due mesi sono stati, in tutto, 40 gli automobilisti immortalati ad abbandonare i rifiuti per strada. Le immagini e le targhe dei mezzi usati sono al vaglio della polizia municipale per le conseguenti sanzioni. Lo stesso per i pedoni, una trentina negli ultimi due mesi.

"Essere cittadini vuol dire rispettare il luogo in cui si vive e le altre persone che ci vivono – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – e questo non accade se e quando, con incuria e spregio, si occupa un marciapiedi o un qualsiasi luogo di passaggio depositandovi i propri rifiuti". "Ogni volta che guardo queste immagini – ha aggiunto il primo cittadino – la delusione è grande ma questo non ci scoraggia, anzi è un motivo in più per incrementare i controlli".
7 fotoAbbandono illecito rifiuti, in due mesi immortalati 70 trasgressori a Barletta
via Dicuonzovia Dicuonzovia Dicuonzovi aBarberinivia Petrarcavia PrascinaVia San Francesco dAssisi via Gallo
  • Rifiuti illeciti o pericolosi
Altri contenuti a tema
Lapidi come rifiuti, sequestrata l'area dell'abbandono a Barletta Lapidi come rifiuti, sequestrata l'area dell'abbandono a Barletta Scattano i sigilli in zona Ariscianne dopo un'azione condivisa della Polizia locale di Barletta e Trani
Lapidi abbandonate in zona Ariscianne a Barletta Lapidi abbandonate in zona Ariscianne a Barletta La segnalazione di una cittadina tranese scatena l'allerta, il sindaco Bottaro: «Risalire all'autore non sarà difficile»
2 Rifiuti bruciati in via Galvani, l'angolo più squallido di Barletta Rifiuti bruciati in via Galvani, l'angolo più squallido di Barletta Ritrovate anche siringhe: la strada diventa sempre più sporca e pericolosa
2 Bisogno di pulizia in via Rizzitelli, a Barletta arriva il lavabo sociale Bisogno di pulizia in via Rizzitelli, a Barletta arriva il lavabo sociale Alla campana di vetro strani rifiuti, ma un motivo c’è
Tra buche e immondizia nella periferia di Barletta, la denuncia di Carlo Leone Tra buche e immondizia nella periferia di Barletta, la denuncia di Carlo Leone Dalle foto si può notare come questa zona sia diventata una vera discarica a cielo aperto
2 Maxi discarica di rifiuti speciali, quadro criminale da Barletta a Margherita di Savoia Maxi discarica di rifiuti speciali, quadro criminale da Barletta a Margherita di Savoia Dodici soggetti coinvolti e 7 milioni di euro sequestrati in beni immobili
2 Ponte in via Vecchia Andria: una discarica a cielo aperto Ponte in via Vecchia Andria: una discarica a cielo aperto «Oltre al degrado ambientale vi è il rischio di incendio a causa dell'accumulo di paglia»
Allarme di Coldiretti, la Puglia è una discarica a cielo aperto Allarme di Coldiretti, la Puglia è una discarica a cielo aperto Siamo al primo posto per infrazioni nel ciclo della spazzatura
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.